News

REVISIONE KC. IL MINISTRO CENTINAIO RIVENDICA LA PROPRIA COMPETENZA
on una lettera firmata dal ministro Gian Marco Centinaio, il MIPAAFT si è rivolto alla Rappresentanza Italiana Permanente a Bruxelles, per il successivo inoltro alla Commissione Europea, per esprimere la sua posizione in merito alla procedura di aggiornamento in corso dei Key Concept per 5 specie cacciabili (tordo bottaccio, tordo sassello, cesena, beccaccia e alzavola).

Nella missiva il ministro, con senso della responsabilità ed esprimendo quelle che sono le sue prerogative istituzionali, ha preso le distanze dalle modalità con cui è stato condotto il confronto sui KC da parte del Ministero dell’Ambiente e dall’approccio restrittivo espresso da Ispra e dallo stesso Ministero, in contrasto con i lavori portati in evidenza dai tecnici delle Associazioni venatorie e delle Regioni.

Il MIPAAFT ha rivendicato inoltre in modo chiaro e fermo la propria competenza sulle specie cacciabili, chiedendo una revisione dei dati alla luce dei lavori sopra richiamati, dei quali il ministero dell’Ambiente non ha voluto tenere conto, e ha chiesto di sedere con un proprio rappresentante nella commissione consultiva Nadeg, che deve valutare l'aggiornamento dei KC.

Federcaccia, oltre ad esprimere ovvia soddisfazione per le posizioni espresse dal ministero dell’Agricoltura e auspicando che questo riprenda dopo anni di assenza il suo ruolo guida nelle questioni venatorie, ringrazia il ministro Centinaio per l’attenzione dimostrata alla questione e per aver richiamato a una valutazione obbiettiva della relativa letteratura scientifica.

La Federazione ringrazia inoltre tutti coloro che hanno contribuito a questo importante risultato, in particolare i Senatori Francesco Bruzzone e Stefano Borghesi e la sottosegretaria all’Ambiente Vannia Gava.

Continuiamo quindi rinfrancati la nostra opera a sostegno di una attività venatoria sostenibile e moderna, che possa mantenere al suo interno le cacce tradizionali in una veste in linea con le Direttive europee e i dettami della scienza senza per questo essere mortificata da ingiustificate restrizioni dettate da approcci ideologici.

Roma, 11 dicembre 2018 – Federazione Italiana della Caccia
50° CAMPIONATO ITALIANO SANT’UBERTO. LE CLASSIFICHE

Si è corsa nel fine settimana appena concluso sui terreni di Collacchioni, Pieve Santo Stefano (AR), la 50a edizione del Trofeo S.Uberto. Un evento di grande rilevanza per la Federazione italiana della Caccia e per la cinofilia italiana, che al consueto aspetto di verifica cinotecnica e al valore agonistico di una finale nazionale aggiungeva quest’anno la particolare circostanza di rappresentare un particolare traguardo storico.

Al termine dei due giorni di prove, che hanno visto impegnati i concorrenti provenienti da tutto il Paese, questi i campioni:

Assoluti

1° Mariliano Mazzoleni con Abacan SI

 Alessandro Brizzi con Evita SPR

 Massimo Torelli con Ziko K

Ladies

1° Anna Violo con Uranio SI

 Elvira Laurenti con Lola SI

 Claudia Dei con Ella EB

Veterani

1° Marco Benvenuti con Star COCK

 Franco Gensini con Ares SI

 Vittorio Canduzzi con Biba SI

Under 30

1° Norman Rota con René SPR

2° Stefano Fais con Bulma

 Personeni Carlo Alberto con Kira SI

 

Al termine della prova è stato assegnato anche il Trofeo Ivo Angeli, offerto dalla famiglia, che è andato a Marco Benvenuti.

 

A tutti i neo campioni e ai concorrenti, ai giudici e a quanti hanno contribuito alla buona riuscita di un campionato che rimarrà negli annali della cinofilia – e per la cui cronaca rimandiamo al prossimo numero del Cacciatore Italiano - un sentito ringraziamento da parte di tutta la FIdC.

 

KEY CONCEPTS. MIPAAFT E REGIONI SONO PER MANTENERE I TEMPI

KEY CONCEPTS. MIPAAFT E REGIONI SONO PER MANTENERE I TEMPI

Nella riunione della scorsa settimana le Regioni sono state compatte sulla difesa degli attuali tempi di prelievo. Stessa posizione espressa dal ministero delle Politiche agricole. ISPRA irrigidito sulle sue posizioni, non sembra aperto alla mediazione

Si è svolta come previsto venerdì della scorsa settimana la riunione di aggiornamento fra tutti i diversi portatori di interesse coinvolti nel processo di revisione dei KC delle specie tordo bottaccio, tordo sassello, cesena, beccaccia e alzavola.

All’incontro tutte le Regioni presenti e le tre collegate in videoconferenza hanno espresso la chiara volontà di collocare i KC in febbraio (prima decade) per tutte le cinque specie, al fine di non introdurre problematiche sui calendari venatori, e di mantenere la data della chiusura del prelievo al 31 gennaio come scelta equilibrata che vale ormai da 26 anni.

Presenti anche questa volta per Federazione Italiana della Caccia Michele Sorrenti, Daniel Tramontana e Valter Trocchi. Per ANLC erano presenti Alessandro Cannas e l’Avv. Enzo Trotta. Il dott. Sorrenti ha esposto varie osservazioni alle posizioni ISPRA, accompagnandole con diapositive illustrative che hanno messo in evidenza le conclusioni di diversi lavori scientifici, sia italiani, sia esteri, che testimoniano la correttezza delle proposte delle AAVV. ISPRA è rimasto ancorato alle sue posizioni, che purtroppo sono frutto non di lavori sperimentali, ma di interpretazioni di dati.

Anche il Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, presente con il funzionario Stefano D'Ambrosi, ha condiviso la posizione delle Regioni.

Al termine della riunione è stato dichiarato che la bozza finale del documento risultante dai lavori verrà fatta circolare fra i partecipanti prima di essere inviata alla Commissione Europea.

Auspichiamo che le evidenze esposte dai ricercatori delle associazioni venatorie e la posizione comune espressa da Regioni e ministero delle Politiche agricole convincano il ministero dell’Ambiente, che avrà l’ultima parola sulla questione, ad accettare la soluzione di equilibrio espressa, che eviterebbe di portare ad una contrazione ingiustificata dei tempi di prelievo e riacutizzerebbe i contenziosi fra organi dello Stato.

Roma, 31 ottobre 2018 – Federazione Italiana della Caccia

modifica legge regionale
Comunicazioni Federcaccia Sardegna su disegno di legge n. 542 del 27 agosto 2018

Scarica allegato (PDF)

Calendario venatorio
Ennesimo ricorso ambientalista: questa volta il Tar respinge

Scarica allegato (PDF)

Calendario venatorio
Comitato Regionale Faunistico: nella seduta odierna è stata messa ai voti la proposta delle Associazioni Venatorie per ottenere una mezza giornata di caccia alla pernice e lepre. La votazione è stata persa per 9 voti a 6. Assieme agli ambientalisti hanno votato contro di noi i rappresentanti degli uffici regionali. Il parere Ispra non era totalmente sfavorevole...ambiguo come il precedente.
calendario venatorio: modifiche
Pubblichiamo il decreto di aggiornamento del calendario venatorio

Scarica allegato (PDF)

Consiglio di Stato

Federcaccia Sardegna, preso atto delle diverse decisioni delle autorità amministrative in materia di calendario venatorio, dichiara di avere da tempo difeso la natura e la caccia ispirando provvedimenti innovativi e prudentemente limitativi dell’attività venatoria.

Tuttavia, pur nel rispetto che ci insegna la nostra educazione anche giuridica, rispettiamo le sentenze, ma nessuno ci potrà impedire di averne un opinione, né a continuare a difendere l’esercizio della caccia.

Scarica allegato (PDF)

calendario venatorio: modifiche
Pubblichiamo nuovamente il decreto con il quale viene esteso l'orario di caccia nelle giorna di domenica 30 settembre e domenica 7 ottobre.
Calendario venatorio
Federcaccia Sardegna comunica, a chiarimenti, superato il problema delle giornate intere il 30 settembre ed il 7 ottobre. Siamo in attesa di conoscere il parere Ispra, richiesto ex novo, sulla caccia a pernice e lepre. L’allegata relazione dell’Università di Sassari, oltre l’espressa volontà della Regione, potrebbe contribuire ad un risultato positivo. Il recupero delle due mezze giornate a pernice e lepre potrebbe avvenire in ottobre, comunque prima della caccia al cinghiale
Risposta alle accuse della Brambilla
Le Associazioni venatorie riunite nella Cabina di regia e il CNCN rispondono con fermezza alle ultime esternazioni dell’on. Brambilla e alle ancora più gravi dichiarazioni prive di fondamento del vice presidente dell’associazione Vittime della caccia. “Vergognoso utilizzare false informazioni sui bambini per i propri scopi propagandistici”

Scarica allegato (PDF)

calendario venatorio: modifiche
Anche domenica 30 settembre e 7 ottobre si caccia tutto il giorno

Scarica allegato (PDF)

Tar sospende la caccia alla lepre e pernice
Con l'ordinanza pubblicata oggi il Tar sospende la caccia alla pernice ed alla lepre. Auspichiamo in un rapido intervento della Regione in difesa del proprio atto ed intanto l'assessore dovrebbe convocare il Comitato Regionale Faunistico per consentire la caccia tutto il giorno e non solo mezza giornata. Sarebbe un atto dovuto nei confronti di tutta la categoria.

Scarica allegato (PDF)

Tar - costituzione in giudizio
Pubblichiamo un comunicato della Federcaccia Sardegna
Caccia, al Tar il 12 settembre. Accolta richiesta Regione di anticipazione udienza

Il Tar ha accolto la richiesta della Regione Sardegna di anticipazione della Camera di Consiglio per garantire il regolare esercizio dell'attività venatoria secondo il calendario approvato dal Comitato faunistico regionale.

Cagliari, 5 settembre 2018 - Si terrà il 12 settembre e non più il 3 ottobre l'udienza collegiale del Tar per discutere il ricorso presentato da alcune associazioni ambientaliste sulla legittimità del calendario venatorio 2018-2019 per la parte della caccia alla Lepre sarda e alla Pernice sarda. Il Tar ha infatti accolto la richiesta della Regione Sardegna di anticipazione della Camera di Consiglio per garantire il regolare esercizio dell'attività venatoria secondo il calendario approvato dal Comitato faunistico regionale. Leggi anche l'articolo "Caccia a lepre e pernice, la Regione resisterà in giudizio"

Ultimo aggiornamento: 05.09.18

Decreto Tar

Il T.A.R. ha accolto l'istanza per l'anticipazione della trattazione collegiale del ricorso, fissando la data al 12.09.2018. Fiduciosi nella professionalità dell'Avv. Onorato a cui la FIDC ha affidato il proprio mandato unitamente ad altre AA.VV.

Scarica allegato (PDF)

Ricorso Tar
Pubblichiamo una precisazione del Presidente Sciarra
Armi: attuazione direttiva
Pubblichiamo il comunicato del Consiglio dei Ministri in relazione alla nuova direttiva armi

Scarica allegato (PDF)

ricorso ambientalista contro il calendario venatorio
Pubblichiamo il ricorso ambientalista contro il calendario venatorio sardo

Scarica allegato (PDF)

RISULTATI CANI DA FERMA 2018
Pubblichiamo i risultati della eliminatoria regionale dei campionati cani da ferma
CHIUSO PER FERIE

GLI UFFICI DELLA FEDERCACCIA

RESTERANNO CHIUSI IL 14/15/16 AGOSTO 2018.

Eradicazione peste suina africana, corsi 2018 per i cacciatori di cinghiali

I corsi, organizzati dall'Agenzia Laore Sardegna, sono rivolti ai referenti delle compagnie di caccia, ai titolari delle AATV, delle ZAC, degli allevamenti di cinghiali e ai presidenti delle zone in concessione per l’esercizio della caccia autogestita.

I corsi, organizzati dall'Agenzia Laore Sardegna, sono rivolti ai referenti e ai sostituti referenti delle compagnie di caccia, ai titolari delle Aziende agrituristiche venatorie (AATV), delle Zone addestramento cani (ZAC), degli allevamenti di cinghiali a scopo di studio e ripopolamento e ai presidenti delle zone in concessione per l’esercizio della caccia autogestita.

Sono esonerati dall'obbligo di formazione coloro i quali abbiano ottenuto un attestato di avvenuta formazione per le precedenti annate venatorie.

I corsi rientrano nell'ambito del progetto regionale per l'eradicazione della peste suina africana (PSA), finalizzato a debellare il morbo che affligge il comparto suinicolo isolano, attraverso misure sanitarie di contrasto della malattia nei cinghiali.

La formazione, secondo quanto disposto dall’art. 9 del quarto provvedimento del responsabile dell'Unità di progetto, consiste in un incontro, della durata di circa 2 ore, tenuto da esperti dell’Agenzia, del Corpo forestale e di vigilanza ambientale della Regione Sardegna e da veterinari delle ASSL.

Sito principale Regione Sardegna - Quarto provvedimento PSA (aggiornamento 2018);

Adesione Per usufruire della formazione, gli utenti devono compilare il modulo allegato. Si invita alla completa e dettagliata compilazione delle informazioni richieste.

Modulo di richiesta partecipazione ai corsi [file .pdf];

I moduli possono essere consegnati: - a mano presso l’ufficio protocollo dell’Agenzia Laore Sardegna in via Caprera, 8 a Cagliari - presso gli Sportelli unici territoriali dell’Agenzia; - per posta elettronica certificata (PEC) all'indirizzo e-mail: protocollo.agenzia.laore@legalmail.it - per posta elettronica ordinaria all'indirizzo e-mail: laoresardegna@agenzialaore.it

Giorni ed orari apertura uffici: lunedì-venerdì ore 08.30-14.00; martedì ore 15.00-18.00

Calendario degli incontri Sedi e date degli incontri definiti nel calendario sono riferiti esclusivamente agli utenti già convocati.

Calendario corsi caccia 2018 - agg. 06.07.2018 [file .pdf];

Documenti correlati Mappa comuni zone infette [file .pdf];

Per informazioni Elenco e sedi degli Sportelli unici territoriali; Punti di informazione temporanei; Laore Sardegna - Unità Organizzativa Sviluppo filiere carni e allevamenti minori; Daniela Sardo, tel. 070 6026 2291 - cell. 338 5357 015 e-mail: danielasardo@agenzialaore.it Paola Murru, tel. 070 6026 2428 - e-mail: paolamurru@agenzialaore.it

Consulta le pagine Speciale eradicazione Peste Suina Africana;

Ultimo aggiornamento: 19.07.18

© 2018 Regione Autonoma della Sardegna

Scarica allegato (PDF)

Revisione dei Key Concept
Le Associazioni Venatorie rispondono al Ministero dell'Ambiente
Calendario venatorio
pubblichiamo il testo del calendario venatorio 2018/2019
Campionato Italiano di Skeet 2018.

Quest’anno la partecipazione alla prova finale è libera. Tutti i soci Federcaccia in regola con i documenti richiesti possono partecipare alla finale del Campionato Italiano di Skeet che si terrà a Capua l’8 luglio 2018. La Federcaccia Sardegna ha organizzato una prova regionale per individuare i tiratori che potranno avere il contributo per la partecipazione alla finale. La prova si è svolta sabato 23 giugno 2018 a Luogosanto ed ha visto vincitore Paolino Riccio. Pubblichiamo l’elenco dei partecipanti: i primi 3 di ogni categoria avranno il contributo per la partecipazione alla finale. Per quanto riguarda la composizione delle squadre, le stesse potranno essere composte anche da tiratori o cacciatori che non hanno preso parte alla prova regionale ma non potranno avere il contributo. In bocca al lupo a tutti.

16° Campionato Percorso Caccia in pedana
Si è svolta ieri la prova regionale del 16° Campionato Italiano di Percorso di Caccia presso la Tiro a Volo Sassari.

Questi i Campioni Regionali:

Cat. 1^ Roberto Schiavon

Cat. 2^ Graziano Porcu

Cat. 3^ Antonio Liscia

Cat. Cacciatori Pietro Deiana

Cat. Juniores Domenico Manunta

Cat. Veterani – Salvatore Angiargiu

Cat. Master – Giovanni Serra

Squadra Cacciatori – Lepori-Agri-Calvia e Perantoni

Squadra Tiratori – Meli-Angiargiu-Oliveri-Ardu

Si ringraziano di partecipanti e la Famiglia Riu per l’ospitalità.

 

Scarica allegato (PDF)

Calendario venatorio
Calendario Venatorio: 2/6 settembre:Tortora,30 settembre 7 ootbre 2 mezze giornate alla Pernice e Lepre-il resto come da calendario 2017- 21/25/28 ottobre: volpe con il sistema della battuta
Peste suina giornate informative Laore

Informiamo gli interessati che tutti gli incontri previsti a Bitti, Nuoro, Ozieri e Escalaplano sono validi quali corsi per i referenti.Tutti possono partecipare anche se non presentato l’allegato alla Asl. Successivamente alla presentazione della richiesta Asl verrà rilasciato l’attestato da parte del Laore. Le date e le sedi degli incontri appena definiti   1° incontro Lanusei, 30 maggio 2018 ore 16:00 Sala polifunzionale, Provincia di Nuoro - Zona omogenea dell’Ogliastra, via Pietro Pistis 2° incontro Nuoro, 31 maggio 2018 ore 16:00 Sala riunioni dell'Agenzia Laore via Sandro Pertinii sn 3° incontro Escalaplano, 5 giugno 2018 ore 16:00 sala riunioni oratorio di Santa Barbara via Speranza 7 4° incontro Ozieri, 7 giugno 2018 ore 16:00 sala Agenzia Laore Piazza Borgia 4

Peste suina giornate informative Laore
Le date e le sedi degli incontri appena definiti   1° incontro Lanusei, 30 maggio 2018 ore 16:00 Sala polifunzionale, Provincia di Nuoro - Zona omogenea dell’Ogliastra, via Pietro Pistis 2° incontro Nuoro, 31 maggio 2018 ore 16:00 Sala riunioni dell'Agenzia Laore via Sandro Pertinii sn 3° incontro Escalaplano, 5 giugno 2018 ore 16:00 sala riunioni oratorio di Santa Barbara via Speranza 7 4° incontro Ozieri, 7 giugno 2018 ore 16:00 sala Agenzia Laore Piazza Borgia 4
Memorial Dedola
Pubblichiamo il programma del Memorial Giovanni Dedola. Prova cinofila aperta a tutti i cacciatori organizzata dalla Federcaccia di Sassari in ricordo dell'amico Giovanni.
Peste suina: prima giornata informativa
Il ruolo dell'attività venatoria nel programma di eradicazione della peste suina africana

Scarica allegato (PDF)

caccia e politica
Il mondo venatorio incontra la Lega
BRACCONAGGIO. FRA VERITÀ E IDEOLOGIA ANTICACCIA

Ancora una volta hanno risalto sui media allarmistiche ricostruzioni di parte sul fenomeno. Se da un lato il prelievo illegale di fauna selvatica esiste e non può essere negato, ma va condannato e combattuto, dall’altro è importante fare chiarezza ed evitare grossolane esagerazioni

 

Negli scorsi giorni, agenzie e organi di stampa hanno riproposto i dati delle Associazioni ambientaliste (LIPU e WWF) sull’impatto del bracconaggio attuato sugli uccelli in Italia e in altri 25 Paesi del Mediterraneo. In particolare, per il nostro Paese i dati forniti dalla LIPU indicano un minimo di 3,4 e un massimo di 7,8 milioni di uccelli uccisi o catturati illegalmente all’anno. Dati non recenti, poiché riferiti al periodo luglio 2014-giugno 2015, pubblicati nel 2016 sulla rivista Bird Conservation International (Brochet e coll., 2016).

In questa singolare statistica l’Italia è presentata in compagnia di Paesi quali Malta, Cipro, Egitto e Libano, e sostanzialmente si attribuisce al nostro Paese una situazione amministrativa e di governo fuori controllo sotto il profilo della prevenzione e del contrasto al fenomeno del bracconaggio, anche in rapporto al numero degli abitanti (0,09 esemplari per abitante all’anno).

Va notato, comunque, che al bracconaggio è attribuita una definizione molto ampia, dal commercio internazionale di specie tutelate al prelievo “abusivo” effettuato nel Nord Africa per fini alimentari, dal prelievo illegittimo per fini di tassidermia fino all’abbattimento di esemplari non compresi nei calendari venatori.

Innegabilmente si tratta di un fenomeno importante e in probabile aumento, anche tenendo conto dell’attuale stato di forte riduzione del personale degli Organi di vigilanza preposti (Polizie Provinciali e riorganizzazione subita dall’ex CFS). Tuttavia, occorre fare chiarezza.

In primo luogo, a essere stata riportata è una stima preliminare attuata sulla base dell’opinione di esperti ornitologi contattati da BirdLife International (per l’Italia la LIPU): non si tratta dunque di dati veri e propri.

In secondo luogo, la qualità delle informazioni è definita da questo stesso lavoro come molto variabile, soggetta a notevole incertezza su alcune stime, e connotata da una netta scarsità di dati valutati come attendibili.

Per l’Italia, le specie numericamente più colpite sarebbero il passero, il fringuello (che deterrebbe il record assoluto di prelievi illegali, con una stima tra i 2 e i 3 milioni di esemplari all’anno, ossia circa il 50% di tutti i prelievi contestati), il tordo bottaccio, l’allodola, la pispola (con ben 500.000-900.000 esemplari), il pettirosso, il cardellino, lo storno, il luì piccolo (e questo appare veramente sorprendente), il frosone (100.000-400.000) e il tordo sassello (50.000-300.000).

Cifre del tutto inverosimili, soprattutto nel caso del fringuello e della pispola. E chi sarebbero quei “pazzi” che, a decine di migliaia, si metterebbero a rischiare abitualmente delle sanzioni penali (art. 30, comma h, Legge n. 157/’92), ad esempio, con “ammenda fino a euro 1.549 per chi abbatte, cattura o detiene fringillidi in numero superiore a cinque”? Per prelevare 2-3 milioni di fringuelli e 500-900 mila pispole servirebbero, infatti, moltissime migliaia di persone disposte a rischiare per molte giornate l’anno. E per quale insensata ragione? Tutto questo è francamente impossibile nell’entità dichiarata dalla stima di BirdLife.

Diverso è il caso dell’abbattimento anche solo di pochi esemplari di specie rare. Realtà che, purtroppo, talora risulta essere oggetto di cronaca (una tra tutte l’ibis eremita).

Ma come stanno davvero le cose?

Dal marzo 2017, l’Italia si è dotata di un Piano d’azione per il contrasto alle uccisioni illegali degli Uccelli e, presso il ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, è stato istituito un Tavolo tecnico-operativo per attuare e monitorare il Piano stesso. Da notare la moltitudine di autorità e figure coinvolte: ministero dell’Ambiente, ministero delle Politiche agricole, ministero della Salute, ministero della Giustizia, ministero dell’Interno, ministero dell’Istruzione, tutte le Regioni e le Province autonome, Carabinieri (ex CFS), Autorità di Gestione CITES, INTERPOL, Corpo Forestale Regione Valle d’Aosta, Corpo Forestale Regione Sardegna, Istituto Zooprofilattico Sperimentale Lazio e Toscana - Centro Nazionale di Medicina Veterinaria Forense, ISPRA, Associazioni ambientaliste e venatorie.

Dopo un anno di lavoro di questo Gruppo una sola cosa è chiara: la scarsissima disponibilità di dati oggettivi sul fenomeno del bracconaggio in Italia. Esiste infatti una tabella con i dati relativi a solo 12 Regioni (2015), dalla quale è possibile evincere che 9.796 Agenti hanno redatto 9.306 verbali (0,95 a testa) per ogni tipologia di infrazione presunta, di cui solo il 28,7% si è tradotto in una sanzione amministrativa e il 9,7% in una sanzione penale.

Anche se questi dati, oggettivi, si riferiscono a poco più della metà delle regioni, e non sono direttamente correlati a un preciso numero di uccelli abbattuti o catturati illegalmente, è del tutto evidente che essi (gli unici disponibili ufficialmente in Italia) risultano del tutto incongruenti con le cifre di milioni di uccelli che le stime del citato studio di Brochet vorrebbero assegnare al nostro Paese.

Il contrasto al fenomeno del bracconaggio va ovviamente incrementato, a partire dal ripristino di adeguati livelli di vigilanza, come richiesto anche dalle Associazioni venatorie. Interventi molto decisi occorrono in particolare quando il fenomeno coinvolga specie minacciate o si connoti come un vero e proprio commercio illegale di queste stesse specie (ad esempio, la sottrazione di uova e nidiacei di rapaci destinati alla falconeria nei Paesi Arabi o nel Nord Africa).

In definitiva la nostra valutazione è che bisogna distinguere, nell’ambito del contrasto al bracconaggio, in base all’impatto che lo stesso ha sullo stato di conservazione delle specie; su queste bisogna concentrare gli sforzi e indirizzare nuove risorse in tempi brevi. Diversamente, si rischia di produrre documenti cartacei e di proporre azioni inefficaci nel colpire le situazioni più gravi nel campo della conservazione.

Purtroppo, le recenti campagne allarmistiche promosse dalle Associazioni ambientaliste sembrano avere come reale intento l’obiettivo primario di attaccare non già i bracconieri, bensì la caccia e i cacciatori italiani.

Continuando sulla strada del confronto e delle proposte concrete, auspichiamo e lavoriamo per una presa di posizione nella direzione sopra descritta da parte delle autorità e Istituzioni Italiane.

 

Roma, 15 maggio 2018 – Federazione Italiana della Caccia

Scarica allegato (PDF)

50° Campionato Italiano di Caccia Trofeo S.Uberto
Si è svolta ieri a Torralba, l'eliminatoria provinciale individuale del 50° Campionato Italiano di caccia - Trofeo S.Uberto. La prova valevole per la qualificazione alla prova regionale che si terrà l'1 e 2 settembre 2018 in provincia di Oristano, non è stata facile per i concorrenti ed i propri ausiliari. Pochi turni hanno avuto l'opportunità di abbattimento nonostante il buon lavoro di tutti i soggetti. Pubblichiamo l'elenco dei qualificati ai quali facciamo gli auguri per il proseguo del Campionato. In bocca al lupo a tutti

Scarica allegato (PDF)

ATTUAZIONE DI NORME EUROPEE Acquisizione e detenzione di armi

Il Consiglio dei Ministri riunitosi l'11/5/2018 ha approvato preliminarmente un decreto legislativo atto a recepire le ultime disposizioni europee in tema di acquisto e detenzione di armi.

In attesa di nuovi sviluppi pubblichiamo il testo del comunicato stampa diramato dallo stesso Consiglio dei Ministri.

ATTUAZIONE DI NORME EUROPEE

Acquisizione e detenzione di armi

Attuazione della direttiva (UE) 2017/853 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 maggio 2017, che modifica la direttiva 91/477/CEE del Consiglio, relativa al controllo dell’acquisizione e della detenzione di armi (decreto legislativo – esame preliminare)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni e del Ministro dell’interno Marco Minniti, ha approvato, in esame preliminare, un decreto legislativo che, in attuazione della legge di delegazione europea 2016-2017 (legge 25 ottobre 2017, n. 163), detta disposizioni necessarie all’attuazione e all’adeguamento della normativa nazionale alla nuova direttiva dell’Unione europea relativa al controllo dell’acquisizione e della detenzione di armi da fuoco e delle loro componenti essenziali (direttiva (UE) 2017/853 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 maggio 2017, che modifica la direttiva 91/477/CEE del Consiglio).

La direttiva, nei suoi punti salienti, introduce disposizioni in merito alle modalità con cui devono essere marcate su tutto il territorio dell’Unione le armi da fuoco e le loro parti essenziali; ridefinisce il sistema informatico di tracciabilità delle armi e delle munizioni, per consentire anche, attraverso l’istituzione di una piattaforma informatica, lo scambio di informazioni tra i Paesi membri; prevede forme di controllo e di monitoraggio più stringenti dei titoli di acquisizione e detenzione delle armi; armonizza la durata delle autorizzazioni in materia di armi; rimodula le categorie delle armi da fuoco, modificando i criteri di acquisizione e detenzione delle stesse.

Nel disporre l’attuazione della direttiva, il decreto integra la disciplina esistente sul controllo dell’acquisizione e della detenzione di armi destinate all’uso civile. Conseguentemente, viene chiarito che il decreto non incide sulla disciplina relativa all’acquisizione e alla detenzione di armi appartenenti alle Forze Armate o di Polizia o ad Enti governativi, nonché sulla legge relativa al controllo dell’esportazione, importazione e transito dei materiali di armamento (legge 9 luglio 1990, n. 185).

Tra le principali novità, il decreto introduce un sistema di tracciabilità delle armi che impone di conoscere in modo certo la data di fabbricazione e distruzione di ciascuna arma da fuoco e detta particolari regole tecniche per la loro disattivazione. Introduce poi la nozione di “arma camuffata”, cioè qualunque arma fabbricata o trasformata in modo da assumere le caratteristiche esteriori di un altro oggetto, chiarendo che tali strumenti sono assolutamente vietati. Inoltre, attraverso una revisione delle norme in vigore, rende effettivo l’obbligo, per chi richieda il nulla osta all’acquisto di armi o ne abbia a qualunque titolo la disponibilità, di produrre, all’atto del ritiro del documento, un’autocertificazione con la quale si attesti di aver avvisato i familiari conviventi maggiorenni, compreso il convivente more uxorio, dell’avvenuto rilascio dei documenti necessari per l’acquisizione della disponibilità dell’arma. Lo stesso obbligo viene esteso al titolare della licenza di porto d’armi all’atto della consegna del titolo medesimo. La mancata produzione dell’attestazione comporta l’impossibilità di acquisire il titolo, mentre la produzione di attestazione falsa o mendace comporta l’applicazione delle sanzioni penali previste dalla normativa vigente. In entrambi i casi, detti comportamenti potranno essere valutati dall’Autorità di pubblica sicurezza per l’adozione di provvedimenti di revoca del titolo stesso.

Infine, si riduce da sei a cinque anni la durata delle licenze di tiro a volo e di caccia di nuova emissione, nonché di quelle rinnovate successivamente alla data di entrata in vigore del decreto e si modifica la normativa relativa al controllo della sussistenza e permanenza dei requisiti soggettivi sui detentori di armi, prescrivendo l’obbligo di presentare ogni cinque anni la prevista certificazione medica, per chiunque detenga armi comuni da sparo, ad eccezione dei collezionisti di armi antiche, e salvo che il detentore sia in possesso di licenza di porto d’armi. La mancata presentazione del certificato autorizza il Prefetto ad adottare il provvedimento di divieto detenzione di armi.

Peste suina: a breve il nuovo provvedimento

Federcaccia Sardegna comunica di aver partecipato alla riunione con l’Unità di Progetto per l’eradicazione della peste suina.

 

All’attivo dell’incontro possiamo segnalare i numeri elevati del conferimento delle carcasse ai fini delle indagini ed in genere, l’attività di collegamento informativo con l’unita attraverso appunto le Associazioni Venatorie e gli operatori del progetto.       

Le modalità di partecipazione saranno le stesse dello scorso anno, ma è prevista maggiore severità, per cui raccomandiamo agli interessati una puntualità inderogabile.

La categoria ha ricevuto i complimenti relativi alla collaborazione sin qui prestata.

Lunedi 14 è prevista una riunione con gli uffici del Laore per perfezionare ulteriormente la programmazione dell’attività.

Per migliori informazioni rimandiamo al comunicato con il quale l’Unità di Progetto  renderà ufficiali le disposizioni relative alla prossima stagione.

50° Campionato Italiano di Tiro al Piattello Fossa

Si è svolta il 1° maggio 2018 la prova regionale del 50° Campionato Italiano di Tiro al Piattello Fossa organizzato dalla Federazione Italiana della Caccia. Ospiti della Società Tiro a Volo Sardara la prova ha visto un buon numero di partecipanti, considerato anche le condizioni climatiche non proprio favorevoli.

Alla presenza del Presidente Regionale Federcaccia Avv. Franco Sciarra e del Segretario regionale Giovanni Serra, il Delegato della manifestazione Roberto Agus si è unito ai ringraziamenti alla Società per la splendida ospitalità, ai direttori di tiro, a Danilo per l’aiuto nella gestione della segreteria e soprattutto ai Federcacciatori che non sono voluti mancare alla prova.

Pubblichiamo le classifiche con i nominativi dei qualificati alla prova Finale dello stesso Campionato che si svolgerà il 14 e 15 luglio 2018 presso la TAV Umbriaverde - Massa Martana (PG).

A tutti un in bocca a lupo per il proseguo.

Scarica allegato (PDF)

50° Campionato Italiano di Caccia Trofeo S.Uberto
Si terrà presso la Zac di Torralba l'eliminatoria provincial del 50° Campionato di Caccia - Trofeo S.Uberto individuale.

Scarica allegato (PDF)

50° Campionato Italiano di Caccia Trofeo S.Uberto

FEDERCACCIA SARDEGNA - SELEZIONE REGIONALE 50° CAMPIONATO ITALIANO S.UBERTO SQUADRE REGIONALI.

Vince la prova la squadra composta da: Luca Soddu, Giampiero Camoglio e Giangavino Soddu. Seconda classificata la squadra composta da: Maria Elena Ganadu, Andrea Canetto e Gianfranco Bassu.

HUNTING SHOW SUD. PER CHI LO HA VISTO E PER CHI NON C’ERA

Dal Salone della caccia e del tiro sportivo di Marcianise, svoltosi i 7 e 8 aprile scorsi con una eccellente risposta da parte di pubblico e appassionati, sono ora disponibili alcuni filmati per quanti non fossero stati presenti o per coloro che desiderano rivedere e approfondire alcuni momenti della manifestazione.

Federcaccia nel week end della fiera - come è suo costume – ha affiancato alla consueta accoglienza e possibilità di incontrare dirigenti regionali e nazionali, anche momenti di confronto e di divulgazione, in particolare su quanto svolto e in via di realizzazione nel campo delle ricerche legate alla gestione venatoria.

Ai link di seguito sono disponibili una panoramica generale della manifestazione, ma soprattutto gli interventi dei tecnici e collaboratori dell’Ufficio Avifauna Migratoria (già trasmessi in diretta streaming durante Hunting Show) e quelli del presidente nazionale Gian Luca Dall’Olio, del vice presidente nazionale Massimo Buconi e dei presidenti regionali Campania Andrea Ferrara e Calabria Giuseppe Giordano.

 

Hunting Show Sud 2018

https://youtu.be/k5tKkaNKAGw

 

Hunting Show Sud 2018 – La Caccia nel Sud: quale futuro. Gian Luca Dall’Olio Presidente Nazionale FIdC

https://youtu.be/VJTjxaN6xpY

 

Hunting Show Sud 2018 – La Caccia nel Sud: quale futuro. Andrea Ferrara Presidente FIdC Campania

https://youtu.be/kDRe8mkJcTo

 

Hunting Show Sud 2018 – La Caccia nel Sud: quale futuro. Giuseppe Giordano Presidente FIdC Calabria

https://youtu.be/bJ92gNA_chw

 

Ufficio Avifauna Migratoria: Il futuro della caccia alla migratoria in Italia e in Europa - Michele Sorrenti

https://youtu.be/9mLSogJvxGI

 

Ufficio Avifauna Migratoria: Il futuro della caccia alla migratoria in Italia e in Europa – Daniel Tramontana

https://youtu.be/Z6pVIbmI7EY

 

Ufficio Avifauna Migratoria: Il futuro della caccia alla migratoria in Italia e in Europa – Alessandro Tedeschi

https://youtu.be/85llnPdRNbk

Coppa Italia per segugi - singoli e coppie

16° Coppa Italia per segugi : Campioni Regionali Sardegna: Antonello Bella ed Elio Atzeni

Si sono concluse le prove regionali della 16° Coppa Italia per segugi singoli e coppia della Federazione Italiana della Caccia. Le prove organizzate dalla Federcaccia Sardegna si sono svolte nella Zac di Chiaramonti di proprietà di Paolo Lostia il 7 e 8 aprile 2018. Sono state due giornate di prova particolari e difficili, caratterizzate anche dal primo caldo e dal vento sostenuto. Nonostante le qualità di tutti i soggetti arrivati a questa prova il campo di gara si è rivelato difficile per gli ausiliari dei concorrenti e purtroppo nelle due giornate di prova hanno scovato solamente il primo turno di ogni campo di gara. Si è potuto quindi proclamare per quanto riguarda la categoria singoli Campione Regionale Antonello Bella con Lino, ed il secondo posto ancora Antonello Bella con Shila, entrambi con la qualifica di Eccellente, proseguirà quindi nel Campionato partecipando alla finale nazionale prevista in Toscana a fine maggio. Per quanto riguarda le coppie ha vinto la prova Elio Atzeni con Luni e Pippo. La Federcaccia ringrazia i Giudici Federali Antonio Mannoni e Tomaso Pisanu, il Delegato GianGavino Soddu e gli aiutanti giudici Giovanni Senes e Antonio Brundu, Paolo Lostia ed Acqua Zoo. Ma soprattutto ringrazia i concorrenti che affrontando anche lunghi percorsi non sono voluti mancare a questa prova. In bocca al lupo ai qualificati per il proseguo del Campionato.

Scarica allegato (PDF)

Orario provvisorio apertura uffici Federcaccia

Gli uffici della Federcaccia di Sassari e Sardegna, resteranno chiusi venerdi 30 e sabato 31 marzo. Riapriranno al pubblico solo la mattina dalle 09,00 alle 12,30 da martedì 3 aprile

Auguriamo Buone Feste a tutti.

PREMIATI CAMPIONI 2017

La Federcaccia Sardegna ringrazia e premia i Soci vincitori dei Campionati Nazionali Federcaccia 2017.

In occasione della seduta di Consiglio Regionale Federcaccia, il Presidente Franco Sciarra ha voluto riunire tutti i vincitori Sardi dei vari Campionati Federcaccia 2017 che mai come questa volta sono stati così numerosi. Il Presidente nel discorso di premiazione ricorda anche tutti gli atleti come Antonio Savoia e tanti altri, che anche negli anni passati hanno ottenuto il massimo risultato portando la Sardegna nella posizione più alta del podio.

La Federcaccia Sarda si complimenta ancora per gli ottimi risultati.

Scarica allegato (PDF)

50° Campionato Italiano di Caccia Trofeo S.Uberto
E' arrivato al 50° anno il Campionato Italiano di Caccia Trofeo S.Uberto.La Federcaccia Sardegna organizza la prova regionale di qualificazione a squadre regionali, il 25 aprile 2018 a Vallermosa.

Scarica allegato (PDF)

cambio numero fax
La Federcaccia di Sassari comunica che il numero del fax è cambiato.A partire da oggi il numero del fax è lo stesso del numero della linea telefonica per le chiamate: 079.231630
Censimento fauna selvatica

In attesa che le Province organizzino i corsi per i cacciatori per poter partecipare ai censimenti della fauna selvatica i cacciatori possono inviare la scheda di adesione alle proprie sedi provinciali della Associazione. Rcordiamo gli indirizzi di posta elettronica delle sedi Federcaccia: fidc.sardegna@fidc.it; fidc.cagliari@fidc.it;fidc.nuoro@fidc.it;fidc.oristano@fidcl.it; fidc.sassari@fidc.it

Scarica allegato (PDF)

Coppa Italia per segugi cat. Singoli:

Campione provinciale Antonello Bella con Shila.

Si sono svolte il 3 e 4 marzo presso la Zac Sa Funtana a Sassari le eliminatorie provinciali della Coppa Italia Federcaccia per cani da seguita cat. Singoli. Alla presenza del delegato Antonio Brundu si sono visti un buon numero di soggetti giudicati dal giudice Federale Alessandro Satta coadiuvato da Massimo Mura. Quasi tutti i turni hanno incontrato il selvatico ottenendo una qualifica. Alla prova regionale prevista il 7 e 8 aprile a Chiaramonti. parteciperanno i primi 3 classificati che sono: 1° posto Antonello Bella con Shila Ecc. 171, 2° posto Costantino Fiori con Charly Ecc. 167 e 3° posto ancora Costantino Fiori con Ciccio ecc.161. Tutti segugi maremmani. C’è da precisare che quasi tutti i soggetti hanno ottenuto una qualifica che gli consentirebbe di proseguire nel campionato ma che per effetto della proporzione sul numero dei partecipanti per il momento si ha la certezza di poter qualificare i primi 3 classificati. In entrambi i giorni di gara i gestori della Zac hanno preparato il pranzo per tutti i partecipanti e spettatori e le prove sono finite all’insegna dell’amicizia. La Federcaccia ringrazia i proprietari della Zac Sa Funtana per l'ospitalità e tutte le persone che hanno collaborato alla buona riuscita della manifestazione.

Incontro in Regione per discutere di censimenti
Pubblichiamo quanto sostenuto dal Presidente Sciarra, in relazione ai censimenti delle pernici e lepri
COPPA ITALIA DI CACCIA CON CANI DA SEGUITA IN MUTA PER CANI ISCRITTI Su cinghiale ELIMINATORIA REGIONALE CAT. A 15/16/17 FEBBRAIO 2018
Ha inizio oggi la Coppa Italia per segugi in muta cat. A
Scadenza consegna fogli
Ricordiamo che entro il 1° marzo il foglio venatorio deve essere consegnato al Comune di residenza.
Sentenza Tar
Depositata dal Tar la sentenza n. 65/18, che ha accolto il ricorso proposto contro il calendario venatorio.

Scarica allegato (PDF)

Coppa Italia per segugi - coppie
Si svolgerà il 9 e 10 marzo 2018 presso la Zac diViddalba la prova provinciale della Coppa Italia per segugi su cinghiale - coppie

Scarica allegato (PDF)

Coppa Italia per segugi - singolo
Si svolgerà il 3 e 4 marzo 2018 presso la Zac Sa Funtana la prova provinciale della Coppa Italia per segugi su cinghiale - singolo

Scarica allegato (PDF)

Orario provvisorio apertura uffici Federcaccia
Informiamo che dal 22 al 31 gennaio gli uffici della Federcaccia Sassari resteranno aperti solo la mattina dalle ore 09,00 alle ore 12,30. Sabato dalle 09,00 alle 12,00
Calendario provvisorio attività cinofile Federcaccia
Pubblichiamo il calendario 2018 delle prove cinofile di Federcaccia Sassari, Nuoro e Federcaccia Sardegna
Coppa Italia cani da seguita in muta cat. B
Pubblichiamo il programma della prova regionale della Coppa Italia cani da seguita in muta - su cinghiale

Scarica allegato (PDF)

Grosseto: finale nazionale Coppa Italia per segugi in muta cat. B.

La Sardegna ha vinto la Coppa Italia per segugi in muta cat. B. La muta di Antonello Bella formata da 6 segugi maremmani ha avuto la meglio e si è aggiudicata il primo posto. Complimenti da tutta la Federcaccia Sarda ad Antonello ed un ringraziamento a tutti componenti della compagnia ed ai bravi ausiliari che hanno permesso alla Sardegna di conquistare per la sesta volta nei campionati Federcaccia 2017 (Tiro e Cinofilia), la posizione più alta del podio.

COPPA ITALIA DI CACCIA CON CANI DA SEGUITA IN MUTA PER CANI ISCRITTI Su cinghiale ELIMINATORIA REGIONALE CAT. A 15/16/17 FEBBRAIO 2018

La prova è abbinata al Campionato Sardo organizzato dalla Sips di Sassari, e si terrà su terreno libero nel Goceano.

Tutti i Soci Federcaccia che vorranno partecipare dovranno inviare la scheda d'iscrizione con le modalità indicate. Copia della stessa scheda dovrà essere inviata presso la Federcaccia Sardegna allo 079.236474 e dovranno essere rispettate le norme indicate nel regolamento federale:

LA FEDERCACCIA indice la Coppa Italia, prove con cani da seguita, iscritti, su cinghiale, dove è prevista una finale nazionale con selvatico abbattuto. Al campionato possono prendere parte atleti con mute di segugi di qualunque razza, nazionale ed estera, iscritti ai libri genealogici dell’ENCI, di qualsiasi età e di proprietà o condotti da atleti in possesso della tessera Federcaccia, porto d’arma valido. Si ricorda che per tutti i soggetti presentati è obbligatoria l’ISCRIZIONE ALL’ANAGRAFE CANINA. E’ AMMESSA LA PARTECIPAZIONE ANCHE DI SOGGETTI DI PROPRIETA’ DI CINOFILI IN POSSESSO DI TESSERA AMICA FIDC NON TITOLARI di PORTO D’ARMI, PURCHE’ CONDOTTI DA TITOLARI DI PORTO D’ARMI

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Vergognosa trasmissione su Rai 3
Il Presidente Dall'Olio prepara azioni contro la trasmissione andata in onda lunedi 4 dicembre su Rai 3.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Comunicato della Provincia di Sassari
IMPORTANTE: dovremo far circolare ai cacciatori il seguente messaggio:
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Comunicato della Provincia di Sassari

IMPORTANTE: dovremo far circolare ai cacciatori il seguente messaggio:

Chiunque abbatte un animale dotato di radiocollare o di marca auricolare (entrambi di colore giallo) dovrebbe contattare tempestivamente l'Università degli Studi di Sassari, Dr. Scandura o Dr. Cossu (scandura@uniss.it o cossua@uniss.it) in modo da risalire alla data e luogo di cattura (tramite il codice riportato sulle marche) e capire di conseguenza  se si tratta di un soggetto a cui è stato somministrato un farmaco e se sono trascorsi i tempi di decadimento necessari per poterne consumare le carni.

Gli animali dovrebbero stazionare nelle aree di Punta Giglio - Mugoni - Tramariglio - Prigionette -Porticciolo - Porto Ferro. -------- Messaggio Inoltrato -------- Oggetto: informazione per i cacciatori - cinghiali marcati e radiocollarati Data: Sat, 11 Nov 2017 00:55:14 +0100 Mittente: Massimo Scandura <scandura@uniss.it> A: 'Dr. Salvatore Circosta' <s.circosta@provincia.sassari.it>, 'Comunicazione Parco di Porto Conte' <comunicazione@parcodiportoconte.it>

Carissimi,

come forse ricorderete a inizio progetto avevamo detto che non trovavamo opportuno raccomandare ai cacciatori di non uccidere i cinghiali con radiocollare (per evitare reazioni contrarie) ma chiedevamo solo di segnalarne l'eventuale abbattimento in modo da recuperare il collare. Per quelli eventualmente catturati durante le attività di controllo chiedevamo invece di rilasciarli.

Essendo ora iniziata la stagione di caccia, ed essendo le catture ancora in atto allo scopo di raggiungere il campione programmato di cinghiali collarati, sarebbe meglio informare in modo adeguato la componente venatoria.

Poichè gli animali dotati di radiocollare (al momento 7 individui) hanno subìto la somministrazione di un anestetico, il consumo delle loro carni va evitato per almeno un mese dall'anestesia. Ovviamente i cinghiali catturati in luglio non costituirebbero un problema, essendo trascorso tale intervallo di tempo. Ma ciò non vale per quelli catturati di recente. Per cui vi preghiamo di aiutarci a informare di questo le associazioni venatorie e chiunque altro possa abbattere un cinghiale radiocollarato.

Ci sono poi in circolazione alcuni animali che abbiamo rilasciato con marche auricolari perchè troppo piccoli per l'applicazione del collare, per i quali sarebbe invece utile conoscere il luogo di abbattimento (per calcolare la distanza dal chiusino di cattura).

Tutti gli animali stazionano nelle aree di Punta Giglio - Mugoni - Tramariglio - Prigionette -Porticciolo - Porto Ferro.

Per tutte queste ragioni  il messaggio da far circolare è il seguente: chiunque abbatte un animale dotato di radiocollare o di marca auricolare (entrambi di colore giallo) dovrebbe contattarci tempestivamente in modo da risalire alla data e luogo di cattura (tramite il codice riportato sulle marche) e capire di conseguenza  se si tratta di un soggetto a cui è stato somministrato un farmaco e se sono trascorsi i tempi di decadimento necessari per poterne consumare le carni.

Confidiamo nel vostro aiuto per veicolare questa informazione ai cacciatori.

Vi ringrazio e vi saluto cordialmente

Massimo

-- Massimo Scandura PhD Dipartimento di Medicina Veterinaria Università di Sassari Via Muroni 25, 07100 Sassari, Italy Email: scandura@uniss.it Tel: +39 079-228628 Mob: +39 328-4354906 Fax: +39 079-228665 Provincia di Sassari Piazza d'Italia 31 07100 - Sassari Salvatore Circosta
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Campionato cinofilo: Anno fortunato per i concorrenti sardi

La Federazione Italiana della Caccia partecipa che il Campionato Italiano di Caccia con cani da ferma – Trofeo S.Uberto è stato vinto per la Categoria Assoluti da Andrea Piras di Oristano con il Bracco Tedesco Karasi.

La giovane portotorrese Maria Elena Ganadu con il suo ausiliare Epagnuel Breton Belle ha vinto nella stessa occasione la categoria Ladies

La prova finale del Campionato giunto ormai alla 49° edizione, si è svolta in provincia di Cosenza il 4 e 5 novembre.

Risultati ottenuti per merito degli ausiliari ma anche alla bravura ed esperienza dei concorrenti.

E’ la prima volta che due concorrenti sardi vincono lo stesso Campionato.

Ricordiamo che la giovane cacciatrice di Porto Torres era reduce dalla partecipazione del Campionato del Mondo tenutosi in Francia e precisamente ad Herm, dove ottenendo il 7° posto individuale ha contribuito ad far vincere all’Italia la medaglia di bronzo nella categoria Donne. Altro sardo presente ai mondiali di caccia Luca Soddu che per la categoria cani da ferma ha conquistato l’argento nella categoria squadre.

La Federcaccia Sarda ha ricevuto i complimenti dalla dirigenza nazionale per i risultati ottenuti.

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Caccia al Cinghiale 2017/2018: al via i controlli sanitari per la peste suina africana e per la trichinella
In vista dell'imminente avvio della stagione venatoria, previsto per il prossimo 1° novembre, il Servizio Veterinario ATS-ASSL Sassari ha programmato una serie di riunioni formative e informative nel territorio, al fine di sensibilizzare tutti i cacciatori al rispetto delle misure sanitarie per la peste suina africana e per la trichinella da applicarsi sui cinghiali cacciati. Le riunioni, rivolte esclusivamente ai referenti delle varie compagnie di caccia, si terranno -ad Ozieri il giorno 25 ottobre alle ore 18,00 presso gli uffici veterinari, Reg. San Nicola; -a Bono il giorno 26 ottobre alle ore 18,00 presso il Centro sociale Sala comunale piazza Nassiriya; -a Nulvi il giorno 25 ottobre alle ore 18,00 presso il Centro Servizi Anglona località Giulzi; -a Sassari il giorno 26 ottobre alle ore 18,00 nella sala riunioni dell'ASSL di Sassari, Palazzina H, via Rizzeddu n.21. In occasione delle riunioni il Servizio veterinario provvederà alla consegna ai cacciatori, indipendentemente dai territori di caccia, di tutto il materiale necessario ad effettuare i campionamenti richiesti dalla normativa e a dare tutte le informazioni riguardo la logistica. Il Direttore del Dipartimento di Prevenzione Francesco Sgarangella spiega come sia importante fare affidamento sulla collaborazione dei cacciatori per poter raggiungere un campionamento consistente, che consenta di avere informazioni sempre più attendibili sulla situazione sanitaria del selvatico, al fine di poter escludere che il virus della peste suina africana circoli tra i cinghiali col rischio di trasmissione ai domestici spiega La dimostrazione dell’assenza di circolazione del virus nei cinghiali, infatti, è di fondamentale importanza per il controllo della malattia nel territorio e per la tutela degli allevamenti domestici, oltre che necessaria per consentire la revoca delle aree infette per il selvatico. I controlli consentiranno inoltre di escludere la presenza della trichinellosi, ancora presente nel territorio regionale, causa di gravi patologie legate al consumo di carni eventualmente parassitate e non controllate.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Caccia al cinghiale: possibile proroga per la presentazione delle domande.

L'Unita di Progetto potrebbe riaprire i termini per la presentazione delle domande per poter praticare la caccia al cinghiale. La nuova proroga dovrebbe avere una durata di massimo dieci giorni partendo dai primi del mese di novembre. Dovrebbe consentire a chi non l'avesse già fatto nei termini previsti, di presentare la richiesta e di poter cacciare il cinghiale a partire dal 1° dicembre. Sarà nostra cura informarvi non appena la proroga verrà resa nota.

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
DA FEDERCACCIA UNA ULTERIORE COPERTURA PER I CACCIATORI CINOFILI
Rispondendo concretamente alle richieste dei cacciatori cinofili, Federazione Italiana della Caccia dopo la tessera per i capannisti offre ora ai suoi associati una formula integrativa che va a coprire le esigenze di chi possiede più ausiliari.

È stata infatti stipulata con UnipolSai Assicurazioni la formula integrativa "opzione più cani" abbinabile alla tessera Silver con cane, g.g.v.v. Silver, Gold con cane e g.g.v.v. Gold.

La formula è così articolata:

•1) I titolari di tessera Silver con cane e g.g.v.v. Silver possono acquistare una opzione cane che prevede la copertura assicurativa di n. 1 cane, oltre quello già assicurato con la tessera Silver con cane e g.g.v.v. silver, al costo di € 20,00, importo che equivale al premio assicurativo.

•2) I titolari di tessera Gold con cane e g.g.v.v. Gold possono acquistare una opzione cane che prevede la copertura assicurativa di n. 2 cani, oltre quello già assicurato con la tessera Gold con cane e g.g.v.v. Gold, al costo di € 35,00, importo che equivale al premio assicurativo.

Il/I cane/i assicurato/i con l'opzione più cani dovranno essere di proprietà dell'associato/assicurato e dovranno essere preventivamente identificati riportando sul bollettino di conto corrente postale il numero di microchip assegnato all'atto dell'iscrizione all'anagrafe canina e il n. di tessera alla quale l'opzione è abbinata.

Le condizioni assicurative dell'opzione integrativa più cani sono le medesime previste per le tessere Silver, Gold e g.g.v.v. (Silver e Gold) con cane, che di seguito riassumiamo:

Il cane deve essere tassativamente di proprietà dell'associato/assicurato.

L'assicurazione è operante nell'esercizio dell'attività venatoria e in occasione di:

a) allenamento ed addestramento di cani nelle apposite zone e su terreni all'uopo destinati o comunque nelle aree e nei tempi consentiti dalle autorità competenti, anche quando sia consentito lo sparo;

b) partecipazioni a gare ed esposizioni cinofile.

L'assicurazione è anche operante per i cani da recupero e da traccia di proprietà dell'assicurato nello svolgimento di tale attività e per i cani da tana nello svolgimento di tale attività.

Per i cani di età inferiore a 2 anni o superiore a 8 anni le somme assicurate per il caso morte sono ridotte del 50%.

Le fattispecie assicurate sono:

a) attacco di ungulati selvatici a cui sia consentita la caccia in Italia

b) attacco da lupo

c) morsi di vipere e punture di insetti

d) avvelenamento

e) investimento da veicolo

f) annegamento

g) scatti di lacci e tagliole

h) ferite da taglio

i) cadute in burroni o crepacci

L'assicurazione è altresì operante, anche al di fuori dell'attività venatoria e indipendentemente dal possesso del porto di fucile uso caccia, per i cani di proprietà dell'assicurato, da chiunque condotti, durante la ricerca di funghi e tartufi nei seguenti casi:

a) attacco di ungulati selvatici

b) attacco da lupo

c) morsi di vipere e punture di insetti

d) avvelenamento da assorbimento di sostanze (escluso il dolo di terzi)

e) annegamento

CAPITALI ASSICURATI

€ 260,00 Tessera Silver con cane/Tessera GG.VV. Silver

per morte di cani da caccia non iscritti LOI o LIR (ROI o RSR) né registrati ENCI

€ 450,00 per morte dei cani iscritti LOI o LIR (ROI o RSR)

€ 450,00 per morte dei cani non iscritti LOI o LIR (ROI o RSR), ma che abbiano ottenuto una qualifica in una fase del Campionato Italiano (provinciale, Regionale o Interregionale) con una valutazione di buono, molto buono o eccellente

€ 1.100,00 per morte di cani iscritti LOI o LIR (ROI o RSR) e in possesso di qualifica ENCI

€ 400,00 Tessera Gold con cane/Tessera GG.VV. Gold

per morte di cani da caccia non iscritti LOI o LIR (ROI o RSR) né registrati ENCI

€ 700,00 per morte dei cani iscritti LOI o LIR (ROI o RSR)

€ 700,00 per morte dei cani non iscritti LOI o LIR (ROI o RSR), ma che abbiano ottenuto una qualifica in una fase del Campionato Italiano (provinciale, Regionale o Interregionale) con una valutazione di buono, molto buono o eccellente

€ 2.000,00 per morte di cani iscritti LOI o LIR (ROI o RSR) e in possesso di qualifica ENCI

€ 100,00 per rimborsi spese relativi a cure veterinarie, con o senza necessità di abbattimento

Per ricevere maggiori informazioni, leggere le condizioni complete e sottoscrivere la polizza è sufficiente recarsi presso la propria sezione Federcaccia di appartenenza.

www.federcaccia.org - www.fidc.it

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
GARE CINOFILE 2018
Pubblichiamo il calendario provvisorio delle prove cinofile 2018
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario venatorio:
Pubblichiamo la risposta dell'Avv. Franco Sciarra alla nota n. 20476 a firma della Dr.ssa Paola Zinzula dell'Assessorato Difesa Ambiente.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Campionati del Mondo: la Federcaccia Sarda fa il bis!
Campionati del Mondo di caccia con cani da ferma: la Federcaccia Sardegna fa il bis. Dopo Luca Soddu anche Maria Elena Ganadu e' entrata a far parte della squadra che rappresenterà l'Italia ai Mondiali di caccia previsti a fine ottobre in Francia. Una gran bella soddisfazione per la bella e brava concorrente Sarda ed orgoglio per tutta la Federcaccia Sarda. Complimenti vivissimi.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Caccia al Cinghiale: termine presentazione richiesta 30 settembre
Ricordiamo che per poter esercitare la caccia al cinghiale nelle zone bianche, deve essere presentato all’Asl entro il 30 settembre 2017 l'allegato 2, dove devono essere indicati il referente e vice referente. Si ricorda inoltre che i referenti ed i vice che non hanno frequentato il corso Laore lo scorso anno, devono obbligatoriamente farlo quest’anno. Il prossimo corso previsto a Sassari è fissato per il 24 ottobre.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Fidasc: 11^ Coppa del Mediterraneo cani da ferma

Luca Soddu non nuovo a questa manifestazione internazionale si è qualificato con il suo Epagnuel Breton Santo del Castello dei Doria e rappresenterà l’Italia nell’11^ Coppa del Mediterraneo per cani da ferma che si terrà nel mese di ottobre in Francia. Porterà la Sardegna e l’Associazione Fidasc Sassari in questa importante prova.

 Ottobre mese impegnativo per il noto cinofilo di Chiaramonti che lo vedrà impegnato anche nel Campionato del Mondo sotto la bandiera della Federazione Italiana della Caccia.

Auguriamo a Luca un vittorioso rientro da queste due principali manifestazioni cinofile internazionali. In bocca al lupo!

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Campionati del Mondo: Federcaccia Sardegna, presente!

Quest'anno ci sarà anche la Sardegna ai Campionati del Mondo con i cani da ferma previsto in Francia a fine ottobre.

Dopo diversi anni la Sardegna è nuovamente presente con il nostro Socio Cinofilo Luca Soddu che piazzandosi ai primi posti nella Coppa Italia di sabato a Collacchioni, si è qualificato alla prova di selezione di domenica con il suo Epagnuel Breton Santo del Castello dei Doria, superando anche quella prova rappresenterà l'Italia ai Mondiali. Da tutta la Federcaccia vivissimi complimenti ed auguri per il proseguo. In bocca al lupo.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
calendario venatorio
La Federcaccia Sardegna scrive all'Assessore

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario venatorio:
Pubblicata sul Buras la decisione del Tar

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario venatorio:
domenica 24 settembre apre la caccia in tutta la Regione Sardegna. I tempi e modi sono sempre quelli indicati nel decreto n. 25 del 21/07/2017, ad esclusione della Lepre e Pernice a causa della decisione del Tar del 15 settembre 2017. La comunicazione verrà ufficializzata dalla Regione giovedì prossimo con la pubblicazione sul Buras.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Tar - sospensiva accolta
Depositata l'ordinanza del Tar: chiusa pernice e lepre

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario venatorio

Calendario venatorio:

La Fenaveri invia alle Regioni una replica in risposta alla nota Ispra del 25 agosto 2017. L'Assessore convoca il Comitato Regionale Faunistico per venerdì 15 settembre, mentre il Tar deciderà sul ricorso ambientalista il 14 settembre.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
A Sardegna Uno si è parlato di Caccia
Nella trasmissione televisiva andata in onda nella tarda serata di ieri 4 settembre erano presenti due associazioni ambientaliste e due dirigenti Federcacciahttp://www.sardegna1.tv/videogallery/thesauro-05-09-2017/
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Prove di S.Uberto Castiadas

Andrea Piras vince il 2° Trofeo Sardegna e Semifinale Regionale del 49° Campionato Italiano di Caccia - Trofeo S.Uberto

Nei giorni 2 e 3 settembre si sono svolte a Castiadas le prove regionali del Trofeo S.Uberto individuale ed il 2° Trofeo Sardegna, valevoli per la partecipazione alla finale Nazionale del 49° Campionato Italiano di Caccia Trofeo S.Uberto e per la selezione dei Mondiali di caccia. L’Azienda di proprietà della famiglia Codonesu in località Camisa a Castiadas, idonea per questo tipo di prova, ha ospitato la manifestazione che ha visto confrontarsi 25 concorrenti. La prima giornata è stata caratterizzata dal caldo torrido mentre la seconda caratterizzata dal vento e dalla temperatura più mite, ha forse reso il lavoro dei cani meno faticoso. Il miglior punteggio fra la categoria Assoluti è stato realizzato dal cinofilo Andrea Piras con il Kurzhaar Karasi, seguito da Andrea Canetto con Tappo ed Enzo Mereu con Maya. Tutti e tre parteciperanno alla finale del 49° Campionato Italiano S.Uberto mentre i primi 2 parteciperanno alla prove di selezione dei mondiali. Tra i veterani ha vinto Guido Schievenin con il Kurzhaar Ather e tra gli Juniores Andrea Pedrini con il Kurzhaar Balentia.

Fra le Donne Maria Manconi con lo Spinone Livio parteciperà alla finale del Campionato mentre Maria Elena Gandu con il suo E.Breton Belle parteciperà alla selezione dei mondiali.

La Federcaccia Sardegna ringrazia la famiglia Codonesu per l’ottima ospitalità, il delegato Alessandro Matta ed il giudice Mario Azara. Ma soprattutto si ringraziano i concorrenti che hanno voluto partecipare alla gara nonostante per alcuni di loro i chilometri percorsi sono stati notevoli e la concomitanza con la prima giornata di caccia.

In bocca al lupo per il proseguo dei Campionati.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
IL VICE PRESIDENTE BUCONI A UNO MATTINA. SCIENZA CONTRO EMOTIVITÀ

“Difendiamo le ragioni della scienza contro le richieste dettate dall’emotività”. Così il vicepresidente nazionale di Federcaccia Massimo Buconi ha risposto al presidente della Lipu Fulvio Mammone Capria davanti alle telecamere di Unomattina. La popolare e seguitissima trasmissione del primo canale Rai, ha dedicato questa mattina uno spazio alla richiesta di molte sigle animaliste, rappresentate appunto dalla Lipu, di accorciare o sospendere del tutto la stagione venatoria a causa degli incendi e della siccità.

Di fronte alle argomentazioni di Mammone Capria, Buconi ha risposto con autorevole fermezza che i cacciatori sono pronti a rimettersi alle decisioni prese dalle autorità purché queste si basino su precisi fatti scientifici accertati da organismi indipendenti e non sull’onda di una emotività tanto forte quanto disinformata.

Fra le altre cose, il vicepresidente nazionale, ha sottolineato come con lo stesso metodo di calcolo utilizzato dalle associazioni animaliste per dichiarare la scomparsa di 40 milioni di animali in seguito agli incendi, si ottiene la stupefacente cifra di 5 miliardi di animali sul restante territorio nazionale.

“Quello che nessuno dice – ha concluso poi Buconi – è che proprio questa stagione così calda e priva di forti precipitazioni, ha fatto sì che il tasso di riproduzione dei selvatici sia stato particolarmente alto e positivo”.

La puntata sarà visibile in streaming appena resa disponibile da Rai 1 all’indirizzo http://www.raiplay.it/programmi/unomattinaestate/

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Comunicato Federcaccia Sardegna

Ogni qualvolta le temperature si fanno più alte del solito, gli “sciacalli” della caccia riemergono per chiederne la chiusura, anche se non esiste alcun nesso di causalità diretto tra il fuoco ed i selvatici.

Noi siamo le stesse persone che hanno ottenuto, in tempi non sospetti, la riduzione della caccia a due giornate contro sette, alla settimana.

Noi protestiamo continuamente per il danno all’abitat della fauna stanziale e migratoria causato dalla riduzione della macchia mediterranea, ma siamo anche quelli che hanno seguito le esperienze fatte in diverse autogestite delle zone migliori della Sardegna, in cui è stata chiusa la caccia per diverse stagioni, ottenendo risultati zero.

Non esistono dati sull’effettiva consistenza di lepre e pernice, dicono anche i cosidetti ambientalisti ma soltanto le richieste di cacciatori che hanno incontrato maggiori difficoltà nella caccia a selvatici che si rifugiano sempre più nella macchia mediterranea sopravissuta alle cosidette bonifiche.

E’ assolutamente falso ed incompetente sostenere la via dell’estinzione delle specie suddette. E’ vero invece che dovrà porsi mano ad un piano moderno e tecnicamente supportato per favorire il ripopolamento naturale delle specie stanziali di chi si tratta.

Tutto il resto è mera speculazione priva proprio del buonsenso che nessuno ci può insegnare in materia, giacchè siamo stati anche noi ad aver votato per un prelievo di entità minimale nell’attesa di un piano regionale idoneo a soddisfare tutte le esigenze

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario venatorio
I calendari venatori sono pronti. I Delegati comunali ed i Soci possono averli recandosi presso la sede provinciale. Gli uffici sono aperti tutte le mattine dalle 09,00 alle 12,30 anche sabato dalle 9,00 alle 12,00
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
calendario venatorio
Pubblicato sul Buras il calendario venatorio

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Tesseramento 2017
Pubblichiamo sintesi e contratto integrale delle condizioni assicurative 2017

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Piano Regionale Faunistico Venatorio. Chiusa la procedura di VAS
Il Servizio Valutazioni Ambientali dell’Assessorato regionale della Difesa dell’Ambiente informa che con Determinazione n. 11362/287 del 31.05.2017è stato emesso il Parere Motivato di cui all’art. 15 della Parte II del D. Lgs. 152/2006 (e s.m.i.), relativo al procedimento di VAS del Piano Regionale Faunistico Venatorio, predisposto dal Servizio Tutela della Natura e Politiche Forestali dell’Assessorato regionale della Difesa dell’Ambiente. Il Servizio Valutazioni Ambientali, in collaborazione con il Servizio Tutela della Natura e Politiche Forestali, ha provveduto all’esame di tutte le osservazioni pervenute durante la fase di consultazione di cui all’art. 14 del D. Lgs. 152/2006 (e s.m.i.) al fine di tenerne conto nella formulazione del parere motivato. Prima della trasmissione del Piano alla Giunta Regionale ai fini della sua approvazione definitiva, il Servizio Tutela della Natura e Politiche Forestali provvederà alle opportune revisioni alla luce delle prescrizioni e delle raccomandazioni formulate nel Parere Motivato di VAS.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Memorial Dedola
Si terrà a La Corte del Cacciatore il 10 settembre 2017 il memorial Giovanni Dedola.Prova di Caccia aperta a tutti i cacciatori in regola con i documenti di caccia
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Coppa Italia cani da ferma
Si terrà nella zona di ripopolamento e cattura di Gonnoscodina-Masullas la prova regionale valevole per la 16° Coppa Italia cani da ferma.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario Venatorio
Ripubblichiamo una sintesi delle date di apertura della caccia
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
S.Uberto - eliminatoria provinciale
Si è svolta ieri presso la Zac di Thiesi l'eliminatoria provinciale del Trofeo S.Uberto individuale. La Federcaccia di Sassari ringrazia il gestore della Zac Matteo Puggioni e la sezione locale della Federcaccia, il giudice Giovanni Pirisi, nonchè tutti i concorrenti i quali nonostante il gran caldo hanno partecipato alla manifestazione. I qualificati parteciperanno alla prova regionale prevista il 2 e 3 settembre 2017.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Tordo - ricostruzione storica

Federcaccia Sardegna, in considerazione del fatto che la modifica più importante del calendario venatorio corrente consiste nella previsione di caccia al tordo sino alla fine di gennaio, ha ritenuto di chiedere al Dott. Michele Sorrenti la ricostruzione del dibattito scientifico in materia, che ha certamente portato alla modifica di certe posizioni.

Le altre modifiche (Ad esempio l’addestramento del cane) sono state sostenute da tutte le Associazioni ed, in genere da tutte le componenti del Comitato. Franco Sciarra

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Rassegna stampa
dall'8 al 12 giugno
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Rassegna stampa
dal 2 al 7 giugno
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Peste Suina
Reso noto il 4° provvedimento aggiornato

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
RIFORMA LEGGE SULLE AREE PROTETTE: FACCIAMO SENTIRE LA NOSTRA VOCE
Come noto, è in discussione in questi giorni alla Camera dei Deputati la discussione sulla modifica della legge quadro sulle aree protette 394/91. La proposta di legge in questione è la "Modifiche alla legge 6 dicembre 1991, n. 394, e ulteriori disposizioni in materia di aree protette (Approvata, in un testo unificato, dal Senato) (C. 4144-A e abb.)" e terminato l'esame alla Camera dovrà necessariamente avere un ulteriore passaggio al Senato, prima di essere approvata in via definitiva. 

Si fa presente che il Senato potrà modificare solo le parti che hanno subito cambiamenti alla Camera, ma non potrà più ritornare sugli articoli e i comma che lo stesso Senato aveva licenziato e che la Camera non ha modificato.

Indipendentemente dalle dichiarazioni rassicuranti che si susseguono in queste ore, andando a leggere il testo base e i vari emendamenti che si stanno discutendo, ci si rende conto di come le modifiche approvate o in discussione alla Camera prevedono: 

1- L'inserimento nelle aree di pertinenza del parco dei siti Natura 2000 (ZPS e SIC) anche solo parzialmente ricompresi nei confini del parco, nonché la possibilità che anche aree Natura 2000 totalmente esterne ai parchi siano date in gestione al parco (così dette aree esterne).

2- Il sostanziale passaggio delle competenze riguardanti l'attività venatoria nelle aree contigue dalle regioni agli enti parco che a loro piacimento potrebbero limitare l'attività venatoria fino anche a vietarla in toto.

3- La modifica di quanto previsto in prima battuta al Senato, ossia che l'accesso per l'attività venatoria all'interno delle aree contigue sia consentito solo ai residenti nei comuni interni al parco e/o all'area contigua invece che agli iscritti all'ATC di competenza

4- L'istituzione del parco nazionale del Delta del Po, con relative aree contigue, in sostituzione dei due parchi regionali oggi esistenti.

Quanto sopra potrebbe rappresentare un colpo, probabilmente mortale, alla caccia agli acquatici e un grave danno a tutta la caccia in Italia.

Vi invitiamo quindi a inviare e a far inviare il seguente messaggio alla mail dei relatori della legge e ai capigruppo della camera dei deputati(borghi_e@camera.itr.brunetta@camera.it ; cecconi_a@camera.it ; dellai_l@camera.it ; federica_m@camera.it ;laforgia_f@camera.it ; lupi_m@camera.it ;  marcon_g@camera.it ; monchiero_g@camera.it ; pisicchio_g@camera.it ; rampelli_f@camera.it ; romano_f@camera.it ; rosato_e@camera.it) , sottoscrivendo con la firma in calce vostra o dell'associazione di appartenenza.

Egregio Onorevole,

allo stato attuale il disegno di legge riguardante la modifica della legge quadro sulle aree protette (394), al momento in fase di discussione alla Camera, comporta soprusi sulle popolazioni residenti nelle aree vicine ai Parchi e in particolare immotivate limitazioni per l'attività venatoria. Le chiediamo cortesemente di poter provvedere in sede di discussione a:

1- Correggere l'Articolo 1 comma 5 quater che assegna all'Ente gestore (il Parco) la gestione dei siti Natura 2000 (ZPS e SIC) anche nelle parti che coinvolgono territori esterni al Parco. Questa norma di fatto non rispetta quanto previsto dalla legislazione europea ed italiana in materia e  comporta generalizzate limitazioni all'attività venatoria non contemplate dalla legislazione Europea per questo tipo di siti.

2- Riportare le competenze riguardanti l'attività venatoria nelle aree contigue alle regioni, che sono gli Enti Istituzionali a cui è per Costituzione assegnato il compito di gestione della fauna e della caccia, eliminando la discrezionalità, concessa in vari articoli agli enti gestori dei parchi, di apportare limitazioni e divieti.

3- Tornare al testo proposto in prima battuta al senato che prevede l'accesso per l'attività venatoria all'interno delle aree contigue  agli iscritti all'ATC di competenza in ottemperanza ai principi della legge 157 e non come è previsto dal testo in approvazione, che limita l'accesso ai soli  residenti nei comuni interni al parco e/o all'area contigua che comporta inique e incomprensibili discriminazioni tra cittadini.

4- L'eliminazione dell'Art. 27 che istituisce il parco interregionale del Delta del Po, con relative aree contigue, che ricomprendono tutta l'estensione dei siti SIC e ZPS, includendo anche le parti oggi esterne ai confini del Parco. Quest'articolo comporta vincoli ulteriori ai territori esterni al Parco, con inaccettabili e immotivate limitazioni alla caccia e alla pesca professionale, calpestando le attività tradizionali, economiche e culturali delle popolazioni residenti. In questo modo non si rispettano i principi di conservazione delle zone umide (Manuale di Ramsar) né quelli del MAB UNESCO, che, ricordiamo, prevedono sempre il coinvolgimento delle popolazioni locali e l'uso sostenibile delle risorse quale pregiudiziale e preciso metodo di lavoro per il successo delle iniziative di conservazione della Biodiversità.

Cordialmente

FIRMA

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Rassegna stampa
Dal 27 al 31 maggio 2017

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
RASSEGNA STAMPA
dal 15 al 20 maggio 2017
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Rassegna stampa
dall'11 al 14 maggio 2017
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Piano antincendio regionale

A tutti i Cacciatori

Riteniamo di dover aggiungere alla notizia sul coinvolgimento di tutte le categorie specificatamente interessate all’ambiente in funzione della campagna contro gli incendi, posto in essere innovativamente dall’Assessore Regionale all’Ambiente, quanto abbiamo sottolineato nella riunione del 18 u.s.

Occorre che i cacciatori avvertano l’importanza del loro coinvolgimento, attraverso una direttiva assessoriale che specifichi il ruolo di chi vuole collaborare con la Forestale e la Protezione Civile, al fine di costituite un nucleo localmente individuato e richiamabile nominalmente, se necessario.

Ciò per superare l’interesse generale che i cacciatori hanno per la protezione dell’ambiente in genere, non soltanto contro gli incendi, ma contro l’azione di chi distrugge giornalmente estensioni notevoli di macchia mediterranea, nella strumentale attività della così detta bonifica di detti territori.

Comunque la categoria darà il proprio contributo naturalmente a seconda della disponibilità individuale: di questo siamo certi, così come è accaduto per la peste suina.

Franco Sciarra

Presidente Federcaccia Sardegna

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
s.Uberto e Memorial Dedola
A causa di concomitanze con altre manifestazioni nazionali Federcaccia e non, siamo costretti posticipare alcune prove cinofile già in calendario. La prova S.Uberto individuale è stata posticipata al 25 giugno mentre il Memorial Dedola a data da destinarsi.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Peste Suina
Solo per informarvi che il 26 maggio è prevista una riunione tra i componenti del gruppo di lavoro che si occupa del Piano di eradicazione della peste suina. Dopo quella data sapremmo se le nostre richieste di semplificazione verranno accettate e solo dopo quella data il piano verrà reso noto. Chiaramente i termini per la presentazione delle richieste slitteranno di conseguenza. Diciamo quindi ai Cacciatori che è ancora presto ed inutile recarsi presso le Asl perchè le stesse non avendo notizie certe non possono accogliere le richieste.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Dichiarazione dei redditi
Se vuoi sostenere la Federcaccia, dona il tuo 5/1000
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Piattello Fossa
Pubblichiamo il programma della prova finale

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Risultati Piattello Fossa
Elenco qualificati

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Risultati Piattello Fossa
Elenco premiati

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Risultati Piattello Fossa
Classifica Squadre

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Percorso Caccia
Classifica Squadre

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Percorso Caccia
Classifica categorie

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Percorso Caccia
Pubblichiamo la classifica generale

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Trofeo Dedola
Trofeo Dedola: informiamo che a causa della concomitanza con la finale nazionale del Trofeo S.Uberto - squadre, il Trofeo Dedola si terrà il 9 luglio sempre a La Corte e non il 2 come precedentemente comunicato
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
S.Uberto - squadre regionali
 Vince la squadra di Camboni,Filigheddu e Schievenin

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Rassegna stampa
Reportage sulla Caccia apparso sul quotidiano La Repubblica

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Gara cinofila
Domenica 23 aprile 2017 a Bonorva si terranno prove cinofile attitudinali e con sparo.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Congresso IUGB: Accettati due lavori dell'Ufficio Avifauna FIDC
Saranno presentati a Montpellier il prossimo agosto, i dati raccolti ed elaborati sui prelievi degli uccelli acquatici e sulla tortora saranno utlizzati per la gestione della specie in Italia ed in Europa

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Coppa Italia per segugi - singolo e coppie

Risultati Semifinale Regionale Coppa Italia per segugi in singolo e coppia su cinghiale

 

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Piano antibracconaggio 2017
Per opportuna conoscenza pubblichiamo il “Piano d’azione nazionale per il contrasto degli illeciti contro gli uccelli selvatici” approvato dalla Conferenza Stato Regioni nella sua riunione del 30 marzo 2017.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
DATE DI MIGRAZIONE DEI TURDIDI.
 ISPRA MODIFICA LA SUA VALUTAZIONE
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Coppa Italia per segugi - singolo
Con la categoria singoli si sono concluse le fasi provinciali della Coppa Italia per segugi.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
S.Uberto - squadre regionali
Emanato il programma della prova regionale S.Uberto Squadre regionali

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Campionati Tiro
Percorso Caccia

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Campionati Tiro
Piattello Fossa

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Prove di Tiro
Sono state programmate le prove regionali dei Campionati Federcaccia di Tiro:Skeet

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario gare
calendario manifestazioni sportive Fidc e Fidasc aggiornato
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
proposta di legge sulla caccia
nei mesi scorsi è stata presentata da alcuni consiglieri regionali, una proposta di legge sarda sulla caccia

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Coppa Italia per segugi - mute

Risultati Semifinale Regionale Coppa Italia per segugi in muta

su cinghiale

Si sono svolte l’ 11 e 12 marzo le prove di eliminazione regionale della Coppa Italia per segugi in muta, nell’ Azienda Agro Faunistica Venatoria Pitroni ad Arzachena nei terreni di proprietà di Filippo Sanna e gestiti da Luca Cocco.  Giudice Federale Tomaso Pisanu  di Galtellì coadiuvati dai soci e dirigenti della Sezione Federcaccia di Arzachena Danilo Digosciu, Tino Rozzo e Piero Fresi, Delegato il Presidente Provinciale Federcaccia Sassari Mario Azara.

La prova non è stata facile come a primo impatto poteva apparire ma nonostante le difficoltà sono stati proclamati i vincitori della Coppa Italia Regione Sardegna 2017 per la Cat. A Fresi Ottavio di Arzachena con i suoi Briquet Griffon Vendeen, mentre per la Cat. B ha confermato il primato Bella Antonello con i suoi segugi maremmani.

Un doveroso ringraziamento al proprietario dell’Azienda Filippo Sanna ed a Luca Cocco per l'ospitalità ed alla Sezione Comunale di Federcaccia Arzachena ed al Presidente Giovanni Spanedda che si è adoperato per la buona riuscita della manifestazione, preparando ed offrendo il pranzo a tutti i partecipanti.

Ma come al solito il merito della buona riuscita si deve ai concorrenti che mai come quest’anno sono stati così numerosi.

 

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Coppa Italia per segugi - mute

Risultati Semifinale Regionale Coppa Italia per segugi in muta

su cinghiale

Si sono svolte l’ 11 e 12 marzo le prove di eliminazione regionale della Coppa Italia per segugi in muta, nell’ Azienda Agro Faunistica Venatoria Pitroni ad Arzachena nei terreni di proprietà di Filippo Sanna e gestiti da Luca Cocco.  Giudice Federale Tomaso Pisanu  di Galtellì coadiuvati dai soci e dirigenti della Sezione Federcaccia di Arzachena Danilo Digosciu, Tino Rozzo e Piero Fresi, Delegato il Presidente Provinciale Federcaccia Sassari Mario Azara.

La prova non è stata facile come a primo impatto poteva apparire ma nonostante le difficoltà sono stati proclamati i vincitori della Coppa Italia Regione Sardegna 2017 per la Cat. A Fresi Ottavio di Arzachena con i suoi Briquet Griffon Vendeen, mentre per la Cat. B ha confermato il primato Bella Antonello con i suoi segugi maremmani.

Un doveroso ringraziamento al proprietario dell’Azienda Filippo Sanna ed a Luca Cocco per l'ospitalità ed alla Sezione Comunale di Federcaccia Arzachena ed al Presidente Giovanni Spanedda che si è adoperato per la buona riuscita della manifestazione, preparando ed offrendo il pranzo a tutti i partecipanti.

Ma come al solito il merito della buona riuscita si deve ai concorrenti che mai come quest’anno sono stati così numerosi.

 

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Pubblicato uno studio sui livelli di piombo nel sangue dei consumatori di selvaggina in Italia

Il CNCN - Comitato Nazionale Caccia Natura segnala che sul sito web di Elsevier, uno dei principali editori mondiali in ambito medico e scientifico, è stato pubblicato uno studio relativo agli effetti sull’organismo del consumo di selvaggina abbattuta con caricamenti tradizionali in piombo realizzato con la collaborazione di Federcaccia..

Lo scopo dello studio è stato quello di misurare i livelli di piombo (Pb) nel sangue dei consumatori abituali di carne di selvaggina, tenendo conto di altre possibili fonti di esposizione al piombo. Un campione di sangue è stato prelevato da 95 individui ed è stato somministrato loro un questionario per raccogliere informazioni generali e dati sul consumo di selvaggina, la pratica della caccia, il consumo di vino e altre possibili fonti di esposizione al piombo. Il piombo nel sangue è stato misurato mediante spettrometria di massa del plasma ad accoppiamento induttivo.

La presenza di piombo nel sangue non è risultata influenzata da età, sesso, residenza in un'area urbana o rurale, consumo di carni di selvaggina, fumo di tabacco o hobby associati a una potenziale esposizione al piombo.

Mangiare carne di selvaggina e la frequentazione di poligoni o campi di tiro non sono stati associati ad alcun aumento dei livelli di piombo nel sangue. I soggetti con possibile esposizione professionale al piombo avevano livelli di piombo leggermente superiori alla mediana, ma la differenza non ha raggiunto la significatività statistica che è stata verificata con l'analisi multivariata.

Sotto, il link da cui è possibile scaricare lo studio http://www.cncn.it/it/news/id/129.aspx.

 

 

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario gare cinofile
Pubblichiamo il calendario delle prove cinofile aggiornato
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Coppa Italia per segugi - mute
Si terrà ad Arzachena presso l'Azienda Pitroni la Coppa Italia per segugi in muta - su cinghiale

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Coppa Italia per segugi - coppie
Si terrà nella Zac Contracana a Perfugas la prova provinciale della Coppa Italia per segugi in coppia o pariglia.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Ricerche

Per opportuna conoscenza si segnala di seguito il link dove è possibile vedere il video divulgativo dei progetti e delle ricerche intrapresi e partecipati dall’Ufficio Avifauna Migratoria presentato al convegno organizzato da federcaccia all’Hit Show 2017: https://www.youtube.com/watch?v=lT3Bf2eTNn0

Ufficio Avifauna Migratoria - Progetti e RicercheUfficio Avifauna Migratoria - Video divulgativo sulle ricerche e sui progetti intrapresi e partecipati dall'Ufficio Avifauna Migratoria FIdc
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario gare cinofile
Pubblichiamo un primo elenco di prove cinofile 2017

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Coadiuttori
LA PROVINCIA DI SASSARI EMANA IL BANDO DI SELEZIONE PER CORSI DI PREPARAZIONE PER COADIUTORI NELL’ATTIVITÀ DI CONTROLLO DELLA FAUNA SELVATICA E RILASCIO CERTIFICATI DI IDONEITÀ.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario venatorio - Tordo
La Fenaveri (Federazione Nazionale Associazioni Venatorie) scrive al Ministro ed alle Regioni. Pubblichiamo il comunicato stampa e relativa lettera

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario venatorio - Tordo
Comunicato delle Associazioni Toscane.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario venatorio - Tordo
Risposta delle Associazioni alla nota dell'Assessore
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario venatorio - Tordo
Pubblichiamo la nota dell'Assessore Spano

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario Venatorio - Tordo
Pubblicazione quanto intercorso tra Assessore e Ministro

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
www.ladeadellacaccia.it/
Ricordiamo un'altro canale di informazione legato alla Federazione Italiana della Caccia: http://www.ladeadellacaccia.it/, sempre attivo e puntuale sulle notizie relative al mondo venatorio.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario venatorio - Tordo
Ancora una risposta della Associazioni
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario venatorio - Tordo
L'Assessore risponde alle note delle Associazioni Venatorie.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario Venatorio
La Federcaccia con Ucs e Cpa risponde all'Assessore Spano

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario Venatorio
Pubblichiamo la risposta dell'Assessore Spano alla richiesta delle Associazioni Venatorie

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario Venatorio
Pubblichiamo la nota che il Ministro Galletti ha inviato a tutte le Regioni

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
caccia al tordo
Pubblichiamo il comunicato stampa delle Associazioni presenti in Comitato Regionale Faunistico
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
calendario venatorio
La Federcaccia Sardegna interviene sulla discussione relativa alla caccia al tordo e pubblica le risposte del dr. Sorrenti all'Anthus

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Auguri
La Federcaccia di Sassari augura Buone Feste
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Le Associazioni Venatorie scrivono all'Assessore Spano
Le Associazioni Venatorie presenti in Comitato Regionale Faunistico scrivono all'Assessore all'ambiente Donatella Spano, per ottenere la convocazione dello stesso Comitato per decidere sul prolungamento della caccia ad alcune specie fino a fine gennaio.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Allarme Trichinella, la Regione ai cittadini: consumate carni sicure e sotto controllo sanitario

Allerta massima dei servizi sanitari e veterinari della Regione Sardegna per i nuovi casi di Trichinella comparsi nelle campagne di Orgosolo con il ritrovamento del parassita in nove cinghiali abbattuti nella giornata di caccia del 27 novembre scorso. Il tema è stato illustrato in una conferenza stampa questa mattina a Nuoro, nella sede dell’Istituto zooprofilattico sperimentale della Sardegna (IZS). Allarme Trichinella, la Regione ai cittadini: consumate carni sicure e sotto controllo sanitario

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Smarrito Setter di Giuliano Ledda
Abbiamo perso Poldo, Setter Inglese bianco e nero, in zona Binzas de Mela, Ozieri, un amico fidato per mio padre! Ha il micro chip e due collarini, uno in metallo e uno in pelle! Chiunque lo abbia trovato può contattare Giuliano Ledda al num. 338/1734599 oppure me su messanger!! GRAZIE!
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Caccia
Le Associazioni Venatorie del Lazio chiedono il ripristino dei corretti tempi di caccia
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Rassegna stampa
RASSEGNA STAMPA 25 NOVEMBRE 2016

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Rassegna stampa
Rassegna Stampa del 29 ottobre 2016

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Rassegna stampa
Rassegna Stampa del 28 ottobre 2016

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Rassegna stampa
Rassegna stampa del 27 ottobre 2016

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Rassegna stampa
Rassegna stampa del 26 ottobe 2016

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Rassegna stampa
Rassegna Stampa del 25 ottobre 2016

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Rassegna stampa
Rassegna stampa del 24 ottobre 2016

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Rassegna stampa
Rassegna stampa del 23 ottobre 2016

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Rassegna stampa
Rassegna stampa del 22 ottobre 2016

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Assemblea dei Cacciatori
I Cacciatori sabato in Assemblea ad Olbia
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Rassegna stampa
Rassegna stampa del 21 ottobre 2016

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Rassegna stampa
Rassegna stampa del 20 ottobre 2016

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
VAS Piano Faunistico Venatorio Regionale. Incontro Pubblico a Nuoro
Il Servizio Valutazioni Ambientali informa che, nell’ambito della fase di consultazione del Piano Faunistico Venatorio Regionale, di cui all’art. 14 della Parte II del D. Lgs. 152/2006 (e s.m.i.), il Servizio Tutela della Natura e Politiche Forestali dell’Assessorato regionale della Difesa dell’Ambiente, in qualità di autorità procedente, ha organizzato per il prossimo 24 ottobre un ulteriore incontro pubblico finalizzato ad illustrare il Piano ed il Relativo Rapporto Ambientale, nonché a consentire a tutti i portatori di interesse di formulare proprie osservazioni, suggerimenti e proposte, anche fornendo nuovi ed ulteriori elementi conoscitivi e valutativi, utili ai fini della Valutazione Ambientale del Piano. L’incontro si terrà a Nuoro, presso la sala riunioni del settore ambiente della provincia di Nuoro, alle ore 10.30. Si ricorda che il Piano, il Rapporto Ambientale, lo Studio di Incidenza Ambientale e la Sintesi Non Tecnica, sono consultabili sul sito web della Regione e sul portale SardegnaAmbiente, ai seguenti link: Sito web della RagionePortale Sardegna Ambiente
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Rassegna stampa
Rassegna stampa del 19 ottobre 2016

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Peste suina

Caccia al Cinghiale stagione venatoria 2016/2017: al via i controlli sanitari. Calendario delle riunioni per i referenti delle compagnie di caccia.

Sassari, 14 ottobre 2016 - In vista dell'imminente avvio della stagione venatoria, previsto per il prossimo 3 novembre, il Servizio Veterinario dell'ASL di Sassari ha programmato una serie di riunioni formative e informative sul territorio, al fine di sensibilizzare tutti i cacciatori al rispetto delle misure sanitarie da applicarsi sui cinghiali cacciati. Le riunioni, rivolte alla partecipazione esclusiva dei referenti delle compagnie di caccia, si terranno ad Ozieri il giorno 19 ottobre, alle ore 18,00, presso gli uffici veterinari in Regione San Nicola; a Bono il giorno 19 ottobre, alle ore 18,30, presso il Centro Sociale sala comunale Piazza Nassiriya; a Sassari il giorno 19 ottobre, alle ore 17.30, nella sala riunioni dell'ASL di Sassari, via Rizzeddu n.21 (ex Ospedale Psichiatrico) presso la Palazzina H. In occasione delle riunioni il Servizio Veterinario provvederà alla consegna ai cacciatori, indipendentemente dai territori di caccia, del materiale necessario per i campionamenti richiesti dalla normativa e a dare tutte le informazioni riguardo la logistica della consegna dei campioni che saranno poi inviati all'Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sardegna. "Si auspica, anche per quest’anno, la preziosa collaborazione dei cacciatori per raggiungere un numero di campioni che consenta di raccogliere informazioni sempre più certe sulla situazione sanitaria del selvatico nei confronti della Peste Suina Africana," spiega il Direttore del Dipartimento di Prevenzione Francesco Sgarangella. "La dimostrazione dell’assenza di circolazione virale nei cinghiali, infatti, è di fondamentale importanza per il controllo della malattia nel territorio e per la tutela degli allevamenti domestici, oltre che necessaria per consentire la revisione delle aree infette per il selvatico." I controlli consentiranno inoltre di escludere la presenza della trichinellosi, ancora presente nel territorio regionale, causa della grave patologia legata al consumo di carni non controllate ed eventualmente parassitate.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Rassegna stampa
Pubblichiamo la rassegna stampa di oggi 18/10/2016

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Rassegna stampa
Sperando di fare cosa gradita, da oggi cercheremo di pubblicare la rassegna stampa degli articoli apparsi sui quotidiani nazionali inerenti la caccia.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Il fondatore di Facebook dichiara: LA CARNE PIÙ BUONA? QUELLA CHE HAI CACCIATO TU"
ZUCKERBERG: "LA CARNE PIÙ BUONA? QUELLA CHE HAI CACCIATO TU"

Come evidenzia il CIC in una nota, Mark Zuckerberg, CEO di Facebook  on line in diretta sul famoso social ha dichiarato il suo amore per la caccia, raccogliere il proprio cibo e fare il barbecue.

Nel video dal vivo della durata di 30 minuti, Zuckerberg ha dichiarato: "Le cose hanno un sapore migliore quando si cucina da soli, ma hanno un sapore doppiamente migliore quando hai cacciato da solo l'animale".

Uno dei 10 milioni di spettatori dal vivo del video ha chiesto se cacciasse, e Mark ha confermato che va a caccia (quando ha il tempo). Mark ha dichiarato: "Sì, io caccio. È un buon modo per sentirsi in contatto con la natura".

E ha continuato dicendo che se si mangia carne si dovrebbe anche arrivare a sapere da dove proviene.

Il CIC ricorda che non è la prima volta che Mister Facebook si è dichiarato sulla caccia. Nel 2011 aveva annunciato di voler mangiare solo quello che aveva cacciato lui stesso. Nello stesso anno, il fondatore di Facebook è stato visto in una caccia al bisonte. Durante il video, una foto di lui con un trofeo è stato pubblicata sulla timeline per essere mostrata al pubblico.

Zuckerberg ha dichiarato di aver iniziato ad andare a caccia 4 o 5 anni fa e di esserne rimasto subito conquistato.

Cliccando su questo link http://www.cic-wildlife.org/2016/10/facebook-ceo-declares-love-for-hunting-12-october-2016/ è possibile vedere la nota del CIC e il video. 

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Assemblea dei Cacciatori
La Sezione Provinciale Federcaccia sta organizzando una serie di riunioni fra cacciatori nelle varie zone della provincia. La prima di queste è prevista presso il Campo di Tiro di Tempio Pausania sabato 22 ottobre 2016 alle ore 16,00

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Commisione esami venatori
E' stato pubblicato il decreto di nomina della Commissione esami venatori

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Peste suina
Il termine ultimo per il censimento dei cacciatori che intendono cacciare il cinghiale nelle zone bianche è slittato al 7 ottobre.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Osservazioni al Piano Regionale Venatorio
Pubblichiamo le osservazioni al Piano Regionale Faunistico, predisposte dalla Federcaccia Sardegna

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Atc
Pubblicato domenica 18 settembre 2016 sulla Nuova Sardegna
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Condizioni Assicurative 2016
Per una più facile consultazione pubblichiamo un riassunto delle condizioni assicurative delle nostre polizze.Pubblichiamo inoltre l'intero contratto.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Condizioni Assicurative 2016 - cane e rapaci
Pubblichiamo il contratto assicurativo Cane e Rapaci

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Aiuto ai terremotati
Pubblichiamo una lettera della Federcaccia Marche
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Risultati S.Uberto Individuale
Ecco i finalisti del Trofeo S.Uberto individuale

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Valutazione Ambientale Strategica primo incontro pubblico a Sassari
Si terrà a Sassari presso la sala Angioy nella sede della Provincia in Piazza d'Italia, il primo incontro pubblico dove si parlerà della Valutazione Ambientale Strategica (Vas) della proposta tecnica del Piano Regionale Faunistico Venatorio.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario venatorio 2016-17
E' stato pubblicato oggi sul supplemento straordinario n. 42 del Buras del  04.08.2016, il decreto relativo al calendario venatorio sardo per la stagione 2016-2017

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario venatorio 2016-17 -
Pubblichiamo i tempi e prelievi di caccia per questa stagione venatoria.Il decreto verrà pubblicato sul Buras giovedi 4 agosto

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
UFFICIO AVIFAUNA MIGRATORIA - PROGETTO RACCOLTA ALI DI TORTORA SELVATICA

L’Ufficio Avifauna Migratoria FIdC invita tutti i cacciatori che si dedicano alla tortora a collaborare al progetto di raccolta delle ali di questo selvatico.

In Europa si sta assistendo anno dopo anno a un continuo e sensibile calo della tortora selvatica e la specie è giudicata “Vulnerabile” in Europa e “Quasi Minacciata” nel territorio dell’Unione Europea. Una situazione particolare, in cui la demografia è più favorevole in UE rispetto al complesso dei Paesi Europei.

Oggi più che mai questa specie ha bisogno di essere gestita e studiata se vorremo continuare a cacciarla. L’Ufficio Avifauna Migratoria FIdC  sta collaborando con FACE per la predisposizione del Piano di Gestione Internazionale UE e ha già fornito una stima del totale del prelievo compiuto in Italia.

Nell'ambito di questo impegno di ricerca l’Ufficio Avifauna Migratoria intraprenderà dalla prossima stagione venatoria la raccolta delle ali dei capi abbattuti in tutta Italia. Lo scopo è conoscere la struttura e il successo riproduttivo delle popolazioni che vengono cacciate in Italia, poiché la diminuzione della produttività di giovani appare una delle cause del declino.

È richiesto quindi un impegno a quanti desiderano collaborare a questo importante contributo del mondo venatorio.

I cacciatori che desiderano prendere parte al progetto dovranno consegnare le ali di tutti i soggetti abbattuti, indipendentemente dal numero di capi da loro prelevati. Non è utile infatti, dal punto di vista statistico inviare le ali solo di alcune tortore, ma è necessario far pervenire quelle di tutti i soggetti prelevati nella stagione venatoria dal singolo cacciatore.

Per maggiori informazioni e aderire al progetto è possibile scrivere una mail a avifaunasegreteria@fidc.it oppure telefonare a Marco Fasoli, responsabile del progetto, al 3470557445.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
LETTERA APERTA AL MINISTRO DELL’AMBIENTE ON.LE GALLETTI

Il Ministero dell’Ambiente ha pubblicato la risposta dell’On.le Ministro Galletti all’interrogazione (a risposta immediata) relativa a “calendario attività venatoria e modifica dati Key Concepts”. Non possiamo che plaudire nell’apprendere dell’iniziativa del Ministero che ha informato la Commissione Europea sull’avvio di un ampio confronto con tutti i soggetti portatori d’interesse al fine di acquisire dati scientifici aggiornati ed attendibili in ordine al sostenibile prelievo venatorio, in Italia, delle specie beccaccia, cesena e tordo bottaccio, istituendo allo scopo un “tavolo tecnico”presso la Conferenza Stato/Regioni al quale, per la prima volta, sono state invitate anche le associazioni venatorie (oltre a quelle ambientaliste e protezionistiche). Davvero una svolta rispetto alle posizioni ingiustificatamente intransigenti assunte dal Ministero nel gennaio 2015 allorquando, in ordine alla procedura di EU-Pilot avviata dalla Commissione Europea, addossava sulle Regioni la responsabilità non solo della carenza di dati afferenti l’inizio della migrazione prenuziale, ma altresì della calendarizzazione dell’attività venatoria in contrasto con i pareri dell’Ispra ed in violazione dell’art. 7 della Dir. 2009/147/CE, dimenticando: - che in ossequio all’art. 18 L. 157/1992 ed ai calendari venatori vigenti fino alla stagione 2013/2014 lo stesso Ministero aveva sempre assentito il prelievo delle tre specie migratrici in argomento fino al 31 gennaio, anche dopo l’uscita dei dati Key Concepts nel 2001; - che il parere dell’Ispra è per le Regioni, quanto alla redazione dei calendari venatori, obbligatorio ma non vincolante, (ad eccezione dlla caccia nella prima decade di febbraio) come reiteratamente affermato dalla Magistratura italiana, potendo essere disatteso motivatamente sulla base di dati e risultanze scientifiche acquisite autonomamente; - che la data di chiusura del 31 gennaio non si pone affatto in violazione dell’art.7 Dir. 2009/147/CE, checché ne ritenga l’Ispra sulla base delle proprie induttive informazioni, dal momento che, per sua stessa ammissione in riferimenti bibliografici scientifici propri, l’inizio della migrazione prenuziale della cesena e del tordo bottaccio si registra in febbraio; - che parimenti dicasi per la specie beccaccia, come dimostrato da recenti ricerche aggiornate al 2016, che si fondano su metodologie di studio (radio tracking satellitare) di cui l’Ispra neppure dispone e che smentiscono i risalenti Key Concepts italiani; - che alle Regioni, in materia, l’art. 2.7.10 della Guida applicativa della Dir. 2009/147/CE attribuisce autonomia decisionale in relazione alle caratteristiche territoriali, climatiche ed ambientali, in discostamento dal dato KC nazionale. E’ dunque con grande soddisfazione che le scriventi Associazioni venatorie confermano la loro piena disponibilità a fornire tutto il supporto organizzativo e scientifico necessario alla valutazione dei dati in ordine all’inizio della migrazione prenuziale della beccaccia, della cesena e del tordo bottaccio, nello spirito di leale collaborazione tra privati e Pubblica Amministrazione anche in ossequio al principio di sussidiarietà orizzontale di cui all’art. 118 Cost. . Nell’incontro avvenuto in maggio presso il Ministero dell’Ambiente, le Associazioni Venatorie hanno fornito una panoramica di studi e dati disponibili, di cui alcuni pubblicati su riviste scientifiche riconosciute, che dimostrano la concordanza fra studi ISPRA nazionali, dati regionali e dati dei Paesi Membri UE mediterranei, nell’assegnare al mese di febbraio l’inizio della migrazione pre nuziale delle specie tordo bottaccio, cesena, beccaccia e alzavola. In tale preliminare incontro non è stato tuttavia possibile il necessario e indifferibile confronto fra i risultati, le metodologie e quindi la validità scientifica tra i dati KC vigenti e quanto oggi disponibile. Si ritiene che questo confronto sia oggi la più urgente necessità per continuare il dialogo e aprire il percorso di modifica del KC e di accettazione dei dati regionali. Trattandosi di specie migratrici la cui tutela non è limitata all’interno dei confini nazionali ma estesa invece alle aree di riproduzione, di migrazione, di sosta e di diffusione che hanno dimensioni transnazionali, si chiede all’On. le Sig. Ministro, in funzione proprio di quella attività istruttoria demandata al “tavolo tecnico”, di voler acquisire presso la Commissione Europea e per essa presso il Comitato ORNIS copia di tutta la documentazione afferente, a far tempo dal 2001, l’attività di raffronto dei dati pervenuti dai singoli Stati membri così da verificare in primo luogo se sussistano o meno giustificazioni scientifiche a supporto della consentita differenziazione dei rispettivi calendari venatori quanto alla caccia alla beccaccia, alla cesena ed al tordo bottaccio. La procedura EU-Pilot, che a detta dell’On.le Sig. Ministro avrebbe “costretto” la Presidenza del Consiglio, nelle stagioni venatorie 2014/2015 e 2015/2016, a disporre d’imperio la modifica dei calendari venatori di alcune Regioni italiane disponendo l’anticipazione al 20 gennaio della chiusura della caccia alle tre specie migratrici in questione, è, per usare i termini della Magistratura italiana che ha annullato tali provvedimenti d’imperio, una mera forma di “dialogo strutturato” tra la Commissione UE e uno Stato membro al fine di risolvere preventivamente una possibile violazione del diritto comunitario, la cui pendenza non integra – di per sé – accertamento del mancato rispetto della normativa comunitaria. Sicché, in mancanza del raffronto dei dati internazionali operato dal Comitato ORNIS e parimenti in mancanza di dati nazionali aggiornati, non è dato alla Commissione Europea ne’ al Governo Italiano ipotizzare alcuna violazione della Dir. Uccelli 2009/147/CE che, come noto, non stabilisce alcuna data di chiusura della caccia alle specie migratrici fissando solo, quale termine ultimo, l’inizio della cd. “migrazione prenuziale”. Inizio della migrazione prenuziale che la Commissione Europea ritiene legittimamente individuato in Francia, in Spagna e in Grecia nel mese di febbraio inoltrato, così da consentire la caccia ad alcune specie fino al 20 febbraio, mentre invece pretenderebbe che in Italia sia da anticipare alla seconda decade di gennaio. Palese incongruenza, questa, che le scriventi Associazioni hanno già denunciato al Tribunale della UE; che l’Ufficio Legislativo del Ministero dell’Ambiente e la Commissione Europea hanno riconosciuto effettivamente sussistente; e che porta all’assurda conclusione per la quale una beccaccia o un tordo bottaccio che per ventura si trovi il 20 gennaio sul confine italo-francese, con una zampina di qua e l’altra di là, dovrebbe migrare per la metà italiana e restare dove si trova, cacciabile per un altro mese, per la metà francese. Quale migliore occasione, dunque, del “dialogo strutturato” Italia-Commissione Europea, nell’ambito dell’avviata procedura EU-Pilot, per richiedere con fermezza al Comitato ORNIS delucidazioni al riguardo. Di tutta evidenza occorre infatti urgentemente porre rimedio a tale palese incongruenza mediante le acquisizioni di tutti i dati già disponibili e implementabili, che le Regioni, nell’ambito delle proprie autonomie in materia espressamente riconosciute al punto 2.7.10 della Guida all’applicazione della Dir. Uccelli, con il contributo delle associazioni venatorie ed ambientalistiche, possono espletare ricorrendo a propri Centri di Osservazione, a Istituti universitari, ad accreditati Istituti di ricerca senza che all’Ispra, quale mero organo consultivo ministeriale, possa essere riconosciuto un ruolo di esclusiva competenza e tantomeno decisionale come del resto è stato ribadito non solo dai Giudici nazionali ma altresì dal Governo a margine della discussione parlamentare di approvazione della L. 122/2016 che ha introdotto l’art. 12 bis della L. 157/1992. Come più volte sottolineato dalla Magistratura italiana, infatti, l’Ispra è chiamata ad esprimere pareri che non hanno alcun carattere vincolante per l’attività delle Regioni le quali possono motivatamente stabilire le date di chiusura dell’attività venatoria approvando i propri calendari sulla base di risultanze scientifiche autonomamente acquisite. Le scriventi Associazioni venatorie, pertanto, auspicano l’immediata ripresa del “tavolo tecnico” presso la sede della Conferenza Stato/Regioni, cui poter propositivamente partecipare fornendo i propri contributi scientifici, confidando altresì nell’acquisizione da parte del Ministero dell’Ambiente e per esso dell’Ispra di tutti i lavori svolti a far tempo dal 2001 dal Comitato ORNIS in relazione alla verifica ed istruttoria transnazionali dei dati provenienti dagli Stati membri in ordine alla decade di inizio della migrazione prenuziale della beccaccia, della cesena e del tordo bottaccio e alzavola. E ciò allo scopo di dimostrare, nel rispetto delle rispettive competenze(Ministero, Ispra, Regioni, soggetti portatori di interessi primari), che la chiusura della caccia al 31 gennaio è data congrua alla tutela internazionale delle tre specie migratrici in questione, così da determinare la Commissione Europea a rivedere i Key Concepts e la calendarizzazione dell’attività venatoria quantomeno dei Paesi appartenenti al bacino mediterraneo al fine di evitare, anche nella doverosa considerazione di esigenze economiche, culturali e ricreative, discriminazioni in danno dei cacciatori italiani e disparità di trattamento tra cittadini europei. Confermando il plauso all’iniziativa del Ministro intesa a coinvolgere tutti i soggetti portatori d’interesse in sede di Conferenza Stato-Regioni con la finalità di acquisire dati scientifici aggiornati ed attendibili in ordine al sostenibile prelievo venatorio delle specie in questione, ci dichiariamo nell’assoluta disponibilità a dare il nostro contributo nel fornire nuovi ed ulteriori dati aggiornati. Con l’occasione, voglia gradire, On.le Sig. Ministro, i nostri più deferenti ossequi.

Roma, 29 luglio 2016

Federazione Italiana della Caccia Arcicaccia Enalcaccia ANUU

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Parere Consiglio di Stato su rilascio porto d'armi

E' stato reso noto il parere del Consiglio di Stato del 6 luglio 2016 avente ad oggetto i quesiti posti dal Ministero dell’Interno sull’interpretazione dell’art. 43 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, la cui letterale applicazione da parte delle questure ha avuto come conseguenza il diniego o la revoca della licenza di porto d’armi a coloro i quali avessero riportato una condanna per i reati di cui al primo comma dell’art. 43 del TULPS, anche se intervenuta la riabilitazione.

Il parere del Consiglio di Stato ribadisce (quanto già espresso con il parere del 16 luglio 2014) che a chi è stato condannato per i reati previsti come preclusivi dal citato art. 43 non può essere rilasciata e deve essere revocata se sia stata rilasciata la licenza di porto d’armi senza che possa aver rilievo la conseguita riabilitazione.

Inoltre per le licenze rilasciate in adesione all’interpretazione evolutiva data dalla giurisprudenza amministrativa sull’art. 43, soprattutto laddove si trattasse di condanne molto risalenti e successivamente alle quali l’interessato non fosse più incorso in episodi tali da far dubitare della sua affidabilità, il Consiglio di Stato ha espresso il parere che in presenza di un giudicato (sentenza del Tar), o un decreto presidenziale su ricorso straordinario (ricorso al Presidente della Repubblica), che ha obbligato le questure a rilasciare la licenza di porto d’armi, la licenza stessa non può essere revocata e lo stesso vale in presenza di giudicati (sentenze dei Tar) che hanno obbligato le questure a valutare discrezionalmente la domanda di licenza di porto d’armi presentate da persone condannate per i reati di cui al primo comma dell’art. 43; al contrario in caso di licenze rilasciate a persone condannate per i reati ostativi di cui al primo comma dell’art. 43 senza che avessero impugnato un precedente diniego, le questure potranno revocare la licenza di porto d’armi, revoche che non saranno esenti, comunque, da eventuale annullamento se impugnate avanti al Tar.

Pertanto, allo stato attuale, l’unica via per ottenere la licenza di porto d’armi, in caso di diniego o revoca della stessa ai sensi dell’art 43 del TULPS, è quella del ricorso al Tar o del ricorso straordinario al Presidente della Repubblica.

Confermiamo che la Federazione, unitamente ad ANPAM, continuerà ad impegnarsi al fine di ottenere una modifica dell'art. 43 del TULPS. o,

quantomeno, un’interpretazione meno rigorosa dell’articolo stesso che permetta di valutare ogni singolo caso.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Lettera agli iscritti
Pubblichiamo lettera del Presidente Mario Azara
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
condizioni assicurative
Pubblichiamo le nuove condizioni assicurative e contratto Ariscom

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario venatorio 2016-17 - Federcaccia Sardegna ritiene opportuno chiarire sul calendario venatorio.

Pubblichiamo quanto ricevuto dalla Federcaccia Sardegna

In una situazione resa difficile da alcune richieste delle province, le associazioni venatorie presenti in Comitato hanno dovuto affrontare una delibera sul calendario venatorio che si basa, per metodo adottato dall'assessorato, sulle richieste e proposte delle stesse province. Ciò nonostante, abbiamo ottenuto un calendario, con le debite riserve sulla migratoria derivanti dai noti ricorsi amministrativi da definire, calendario che resta restrittivo come sempre, ma in termini tali da consentire ancora una attività venatoria. Nonostante la richiesta di chiusura della caccia alla stanziale (pernice e lepre) e non solo, sostenuta anche nella seduta di cui trattasi. Questo dovuto alla solidarietà delle associazioni venatorie in Comitato ed alla sensibilità di diversi colleghi dello stesso, ma per completezza all'equilibrio anche propositivo dell'Assessore.

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario venatorio 2016-17
Calendario Venatorio 2016/2017 deliberato dal CRF in data 14.07.2016

 

- Tortora (10 capi giornalieri) il 1 e 4 settembre 2016 giornata intera.

- Pernice (2 capi a giornata) e Lepre (1 capo a giornata) il 25 settembre e 2 ottobre per la mezza giornata.

- Acquatici dal 25 settembre sino al 29 gennaio 2017 (Con gli stessi capi dello scorso anno).

- Merlo, Quaglia, Allodola, Coniglio dal 25 settembre sino al 29 dicembre 2016.

- Tordo bottaccio, Tordo sassello, Cesena, Beccaccia e Beccaccino dal 25 settembre sino al 19 gennaio 2017. Con Promessa (messa a verbale), di riunire il CRF non appena il TAR del Lazio si esprimerà (previsto per il 6 Dicembre) in merito al potere sostitutivo esercitato dal Ministro Galletti.

- Colombaccio dal 2 ottobre per mezza giornata, dal 9 ottobre sino al 9 Febbraio per giornata intera. Nelle giornate di Febbraio 2017 con l’ausilio del cane da riporto.

- Cinghiale e Volpe (apertura il 25 Settembre per la volpe) dal 3 novembre anche di giovedì e festivi infrasettimanali sino al 29 gennaio 2017. Ad esclusione della giornata del 1° Gennaio. 

Da giovedì 6 Ottobre 2016 le giornate sono intere.

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Coppa Italia e Campionato per cani da ferma
Pubblichiamo i programmi delle prossime gare cinofile

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Giovanni Cossu vince il memorial Dedola

Si è svolto ieri a La Corte ospitato dalla famiglia Puggioni, il Memorial Dedola. In un clima di cordialità e sportività i concorrenti  hanno effettuato il proprio turno divisi in tre campi di gara. Questi i risultati delle batterie: Campo A giudicato da Sergio Grassi, 1° Cossu Giovanni, 2° Orani Battista, 3° Puggioni Mario - Campo B giudicato da Giovanni Pirisi, 1° Camboni Aldo, 2° Spanu Franco, 3° Puggioni Andrea -  Campo C giudicato da Mario Azar, 1° Camoglio Gianpiero, 2° Canetto Andrea, 3° Figus Antonio

      Il primo classificato di ogni campo ha partecipato al barrage finale per l’assegnazione del Trofeo offerto dalla Famiglia Dedola ed ha avuto la meglio Giovanni Cossu.

E’ stata premiata anche la Lady 1^ classificata Maria Elena Ganadu.

A tutti i vincitori sono stati offerti sacchi di mangime per cani offerti dalla ditta Trainer ed AcquaZoo. 

La Federcaccia di Sassari e la Famiglia Dedola ringrazia Giudici, gli amici addetti alla messa in campo delle quaglie, alla Zac La Corte del Cacciatore che ha ospitato la manifestazione,  a Sandro Saba di Acqua Zoo ed a tutti i cinofili presenti.

 

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Memorial Dedola
Si terrà a La Corte il memorial Dedola 2016
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Regionale Piattello Fossa
 Si è svolta ieri 26 giugno 2016 presso la TAV Olbia, la semifinale regionale del 48° Campionato Italiano di Tiro al piattello Fossa. La manifestazione ha visto una presenza di 59 tiratori fra i quali anche molti cacciatori. Tutti i qualificati partecipano alla finale prevista il 9 e 10 luglio a Conselice (Ra). Buona fortuna a tutti. La Federcaccia ringrazia la famiglia Dettori e tutta la Società per la splendida ospitalità.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
S.Uberto individuale - Risultali prova provinciale
Si è svolta ieri presso la Zac La Corte del Cacciatore l'eliminatoria provinciale del 48° Campionato Italiano di Caccia - Trofeo S.Uberto. La prova ha visto un discreto numero di partecipanti nonostante il tempo incerto. I primi 5 classificati, i 3 Veterani e le 2 Lady parteciperanno alla prova regionale prevista il 3 settembre. La Federcaccia di Sassari ringrazia Mario Puggioni per l'ospitalità e per l'ottimo pranzo. Prossimo appuntamento a La Corte è per il 3 luglio per il Memorial Dedola.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Sospesi gli esami di abilitazione venatoria
La Regione con una propria delibera ha di fatto sospeso gli esami di abilitazione venatoria, fino a quando non verrà nominata dal Commissario della Provincia la nuova commissione.In allegato pubblichiamo la delibera in questione

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Porto d''arma e Tassa di concessione governativa -
Pubblichiamo anche una interpretazione dell'Agenzia delle Entrate.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Porto d''arma e Tassa di concessione governativa
Pubblichiamo la circolare Ministeriale che chiarisce le modalità di utilizzo del porto d'arma per uso di caccia

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Comunicato Federcaccia Sardegna Seminario Orroli

Federcaccia Sardegna in ordine al Seminario tenutosi in Orroli il 7 u.s. avente per oggetto la fauna migratoria e, conseguentemente, i tempi e modi di regolarne il prelievo.

Desidera ringraziare la Provincia di Cagliari ed il Sindaco di Orroli, Ing. Antonio Orgiana, per la perfetta organizzazione dello stesso seminario.

In esso, a parte l’intervento del Presidente Regionale della Federcaccia, abbiamo prodotto una memoria del nostro Ufficio Migratoria, ormai ben noto nel campo, che pensiamo possa interessare tutti i cacciatori e che di seguito pubblichiamo  

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Convocazione dei Presidenti ed Incaricati
Sabato 11 giugno 2016 alle ore 10,00 presso la sede provinciale sita in viale Umberto,83a è convocata l'assemblea dei Presidenti ed Incaricati per discutere del calendario venatorio.In quell'occasione verranno consegnate le tessere ed i bollettini per il pagamento delle tasse annuali.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Trofeo S.Uberto - individuale
Per motivi organizzativi è cambiata la località di gara.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Risultati Regionale Skeet
Si è svolta ieri 5 giugno 2016 presso la Tav di Luogosanto l'eliminatoria regionale del 44^ Campionato Federcaccia di Tiro al Piattelo Skeet. Come sempre le manifestazioni a Luogosanto si svolgono in un clima di amicizia e cortesia. L'ottima accoglienza del Presidente Paolino Riccio e di tutti i dirigenti, ha reso la giornata di gara serena e non poteva mancare il solito pranzo conviviale offerto dalla Società. Tutti i concorrenti parteciperanno alla prova finale che si terrà a Pesaro il 19 giugno 2016 in forma individuale e con ben tre squadre di tiratori. A tutti un in bocca al lupo.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Trofeo S.Uberto - individuale
Si terrà il 19 giugno 2016 nella Zac di Thiesi l'eliminatoria provinciale per Sassari del Trofeo S.Uberto. La prova è aperta a tutti gli iscritti Federcaccia residenti nelle province Sassari e Gallura.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Peste suina - Quarto Provvedimento modificato
E' n fase di pubblicazione il quarto provvedimento modificato.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Peste suina africana, prorogati al 27 giugno obblighi per poter esercitare caccia al cinghiale
E' stata prorogata dal primo giugno al prossimo 27 giugno la scadenza per i cacciatori, comunque organizzati, della comunicazione ai Servizi veterinari della ASL e alla Stazione Forestale e di Vigilanza Ambientale, competenti per territorio, del nominativo del cacciatore referente per l’esercizio della caccia al cinghiale.  Ascolta la notizia

CAGLIARI, 23 MAGGIO 2016 - La lotta alla Peste suina africana deve tener conto dell’analisi della malattia presente fra i cinghiali, in alcuni casi sieropositivi e molto più di raro viruspositivi, che grazie a una stretta collaborazione fra cacciatori e istituzioni regionali ha permesso di raccogliere e rielaborare numerosi dati sullo stato della PSA nei 32 Macroareali in cui è diviso il territorio isolano. Se ne è parlato oggi nella sala riunioni del primo piano della Torre del palazzo regionale tra i rappresentanti dell’Unità di progetto per l’Eradicazione della Peste suina africana e quelli delle associazioni venatorie sarde. Dati sull'ultima campagna venatoria. Sandro Rolesu, dell’Istituto zooprofilatico della Sardegna ha illustrato i dati raccolti nella stagione di caccia al cinghiale 2015-2016: 12734 campioni conferiti dalle compagnie di caccia alle ASL competenti, di cui 245 risultati sieropositivi e 13 viruspositivi. I Comuni da cui sono pervenute le maggiori criticità riguardano il Macroareale di Buddusò, che comprende anche gli agri di Bitti e Alà dei Sardi. Poi, in ordine sparso, Bultei e Bolotana, Osilo, Tergu, Chiaramonti e Seulo. Questo importante scambio di sinergie e informazioni fra cacciatori e Unità di progetto ha permesso di confermare gli studi già redatti dal personale sanitario regionale sullo stato della malattia nel selvatico nei diversi territori dell’Isola. Proroga obblighi per poter esercitare caccia al cinghiale. A seguito delle interlocuzioni di oggi con i rappresentati delle associazioni venatorie, è stata prorogata dal primo giugno al prossimo 27 giugno la scadenza per i cacciatori, comunque organizzati, della comunicazione ai Servizi veterinari della ASL e alla Stazione Forestale e di Vigilanza Ambientale, competenti per territorio, del nominativo del cacciatore referente per l’esercizio della caccia al cinghiale. Entro il 27 giugno vanno inoltre comunicati l’indirizzo e la località e, qualora di difficile individuazione attraverso le coordinate GPS, il luogo dove verranno raccolti i cinghiali abbattuti per essere eviscerati, sezionati e stoccati. Tali luoghi non potranno assolutamente essere situati presso aziende suinicole. Impegni più specifici riguardano i cacciatori che svolgono attività venatoria nelle aree infette da PSA nel selvatico. Sempre entro il 27 giugno i cacciatori dovranno nominare un referente per l’esercizio della caccia al cinghiale che ha il dovere di garantire il rispetto delle prescrizioni sanitarie e gestionali contenute nel quarto provvedimento elaborato dall’Unità di progetto e consultabile, insieme ai suoi allegati, al seguente link: http://goo.gl/ddYSnj Il cacciatore referente dovrà quindi trasmettere, entro tale data, ai Servizi veterinari della ASL e alla Stazione Forestale e di Vigilanza Ambientale, competenti per territorio, una formale richiesta di deroga al divieto di caccia, previsto per questi macroareali infetti. Il referente dovrà inviare cartografia dell’area di caccia, con indicazioni del Comune, o elenco dei Comuni, dove verrà praticata e il luogo dove verranno raccolti i cinghiali abbattuti per essere eviscerati, sezionati e stoccati. Entro il 27 giugno di ogni anno il referente dovrà infine comunicare l’elenco dei cacciatori, dei battitori e di tutte le persone che fanno parte a diverso titolo del gruppo di caccia organizzato. Porte aperte al confronto. “L’incontro di oggi è stato molto positivo e proficuo sul piano dell’elaborazione degli interventi da mettere in campo nei prossimi mesi per l’eradicazione della PSA: lo scambio di idee, il dialogo e il confronto fra istituzioni e associazioni venatorie è tassello fondamentale per cancellare un virus che da 38 anni ha fatto indossare la maglia nera al comparto suinicolo sardo”. Lo ha detto il responsabile dell’Unità di progetto e direttore generale della presidenza della Regione, Alessandro De Martini, che ha poi aggiunto: “Le porte dei nostri uffici sono aperte alle buone proposte e alle domande dei tanti portatori di interesse che hanno a che fare con Peste suina africana. Questo è stato il nostro modo di operare dal primo giorno e così sarà anche per il futuro".

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Tesseramento 2016
Pubblichimo una sintesi delle condizioni assicurative 2016

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Classifica Percorso Caccia
Si è svolta ieri 8 maggio 2016 presso il Campo di Tiro della Società Tav Pabillonis, l'eliminatoria regionale del 14° Campionato Italiano Percorso Caccia in Pedana. La Federcaccia Sardegna ringrazia la Società Fitav che ha ospitato la manifestazione ed a tutti i qualificati augura buona fortuna per la prossima prova finale prevista il 24 luglio 2016 presso la Tav San Martino in Puglia.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Piano di eradicazione peste suinia

Eradicazione peste suina africana, al via la formazione

L'Agenzia Laore Sardegna ha avviato i corsi rivolti ai referenti delle compagnie di caccia, ai titolari delle Aziende agrituristiche venatorie (AATV), delle Zone addestramento cani (ZAC), degli allevamenti di cinghiali a scopo di studio e ripopolamento e ai presidenti delle zone in concessione per l’esercizio della caccia autogestita. I corsi rientrano nell'ambito del progetto regionale per l'eradicazione della peste suina africana (PSA), finalizzato a debellare il morbo che affligge il comparto suinicolo isolano, attraverso misure sanitarie di contrasto della malattia nei cinghiali. La formazione, secondo quanto disposto dall’art. 9 del Quarto provvedimento del Responsabile dell'Unità di Progetto, consiste in un incontro, della durata di circa 2 ore, tenuto da tecnici dell’Agenzia con la partecipazione del personale del Corpo forestale e di vigilanza ambientale della Regione Sardegna e dei veterinari delle Aziende Sanitarie Locali. Sito principale Regione Sardegna - Quarto provvedimento PSA AdesionePer usufruire della formazione gli operatori devono effettuare una pre-iscrizione online, utilizzando il modulo predisposto nella sezione Servizi online del sito, accessibile anche attraverso il link sottostante. Sezione Servizi online - modulo pre-iscrizione corso PSAGli Sportelli unici territoriale dell'Agenzia sono a disposizione degli interessati per il supporto necessario alla pre-iscrizione. Elenco e sedi degli Sportelli unici territorialiSedi e date degli incontri Calendario aggiornato al 27.04.2016 [file .pdf]Per informazioniLaore Sardegna - Servizio Sviluppo delle filiere animali - Unità Organizzativa Sviluppo filiere carni e allevamenti minoriDaniela Sardo, tel. 070 6026 2291 - e-mail: danielasardo@agenzialaore.it Paola Murru, tel. 070 6026 2428 - e-mail: paolamurru@agenzialaore.it Consulta le pagineSpeciale eradicazione Peste Suina Africana
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Modificato il Piano di eradicazione peste suinia
E' stato pubblicato sul BURAS del 21 aprile 2016, il  provvedimento modificato.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Coppa Italia per segugi singoli e coppie - su cinghiale
Mele e Bella i primi classificati

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Coppa Italia mute
I finalisti sono Pischeddda Antonello e Bella Antonello

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Comunicato Referendum trivelle
LeAssociazioni Venatorie invitano alla partecipazione al Referendum sulle trivelle

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Coppa Italia per segugi singoli e coppie - su cinghiale
Si sono concluse le eliminatorie provinciali di Sassari della Coppa Italia
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
S. UBERTO SQUADRE - PROGRAMMA E SCHEDA D'ISCRIZIONE
Pubblichiamo programma e scheda d'iscrizione della prova Regionale del Trofeo S.Uberto - squadre regionali

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Trofeo delle Regioni
Pubblichiamo il programma del Trofeo delle Regioni

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Campionato Piattello Fossa
Pubblichiamo il programma della prova regionale del Campionato Italiano Piattello Fossa

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Campionato Piattello Skeet
Pubblichiamo il programma della prova Regionale del Campionato di tiro - Skeet

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Campionato Percorso di Caccia in pedana
Pubblichiamo il programma della prova regionale del Campionato Italiano di Percorso caccia in pedana

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Trofeo S.Uberto - Squadre regionali
Pubblichiamo il programma della prova unica regionale del Trofeo S.Uberto squadre regionali.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
LA FONDAZIONE UNA ONLUS SOSTIENE IL PRESIDENTE FACE MICHL EBNER SU QUESTIONE EU PILOT
Con un comunicato stampa diffuso nella giornata del 26 marzo il presidente nazionale Gian Luca Dall’Olio nella sua veste di vice presidente della Fondazione Una Onlus, ha condiviso la presa di posizione del presidente di Face (European federation of associations for hunting & conservation) Michl Ebner che in una lettera al ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti sulla questione EU Pilot 6955/14/ENVI ha definito “strumento sproporzionato” il ricorso all’esercizio del potere sostitutivo per modificare i calendari venatori regionali. Ebner ha ricordato che in tal senso si sono pronunciati anche i Tar della Liguria e della Toscana. “La Fondazione Una Onlus – ha dichiarato Dall’Olio – sostiene le dichiarazioni del presidente di Face Michl Ebner e ricorda che tutto il lavoro che ha portato alle diverse pronunce dei Tar in Italia è frutto dell’impegno del mondo venatorio italiano, basato sui pareri tecnico-giuridici dell'Ufficio Avifauna FIdC e dello Studio Morbidelli di Firenze”.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
IL PRESIDENTE FACE EBNER SCRIVE AL MINISTRO GALLETTI SULLA QUESTIONE EU PILOT

Nei giorni scorsi il presidente FACE Michl Ebner ha scritto al ministro Gian Luca Galletti sulla questione EU Pilot 6955/14/ENVI, indirizzandola per conoscenza anche agli eurodeputati Renata Briano, Paolo De Castro, David Sassoli e Damiano Zoffoli. Questo il testo della missiva:

Egregio Ministro,

ho seguito da vicino le vicende che hanno per ben due anni consecutivi condotto alla riduzione dei calendari venatori italiani tramite l’esercizio del potere sostitutivo ex artt. 120 comma 2 Cost. e 8 comma 4 della legge 5.6.2003, n. 131. Da cittadino italiano e da Presidente della FACE, Federazione Europea delle Associazioni per la Caccia e la Conservazione, mi rammarico che si debba ricorrere a una misura d’urgenza per far fronte a una semplice richiesta di informazioni da parte della Commissione europea.

La misura adottata dal Ministero dell’Ambiente rappresenta la rinuncia a voler tutelare i diritti di cittadini italiani. Altri Paesi membri assumono atteggiamenti ben più fermi in queste occasioni, nel pieno rispetto della normativa europea.

In questo contesto le posizioni prese dagli europarlamentari Briano, De Castro, Sassoli e Zoffoli sono da considerare come un prezioso contributo per aiutare l’Italia a dare una risposta all’EU-Pilot.

Come Presidente della FACE metto a disposizione i nostri servizi tecnico-giuridici per risolvere questo caso nell’interesse dell’Italia.

Come hanno ribadito recenti sentenze dei TAR della Liguria e della Toscana, l’EU-Pilot non è che una forma di dialogo “strutturato” tra la Commissione europea e uno Stato membro al fine di risolvere preventivamente una “possibile” violazione del diritto dell’UE e di evitare di ricorrere a procedimenti formali d’infrazione ex art. 258 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea. Paradossalmente, nonostante l’intervento del Ministero dell’Ambiente sui calendari venatori, la domanda della Commissione rimane senza risposta. L’EU Pilot rimane dunque aperto.

La guida della Commissione europea alla disciplina della caccia nell'ambito dell'applicazione della direttiva 2009/147 ICE (paragrafo 2.7.10) consente espressamente alle Regioni degli Stati membri di fissare date delle stagioni di caccia differenti rispetto al dato Key Concept nazionale di talune specie, nel caso in cui tali Regioni siano in possesso di dati scientifici a supporto della loro decisione.

Le recenti sentenze dei TAR della Liguria e della Toscana dimostrano inequivocabilmente che la discriminante nella definizione dei calendari venatori sono i dati scientifici. Sarebbe quindi logico che il Ministero dell’Ambiente, anziché interrompere immotivatamente la legittima attività venatoria con un danno anche economico per il cittadino, richiedesse alle Regioni i dati scientifici raccolti a giustificazione del discostamento dai Key Concepts.

Queste sentenze dimostrano il buon lavoro svolto da molte Regioni italiane che hanno sopperito alle carenze da parte dell’ISPRA, aggiornando i dati scientifici relativi alla migrazione prenuziale di alcune specie di uccelli con studi propri.

In questo senso La invito a riconoscere la validità di tali studi mettendo in atto un piano di raccolta e di elaborazione dati al fine di aggiornare i Key Concept italiani sul modello proposto dal documento Proposals for a methodology for the regular updating of the Key Concepts of Article 7(4) of the Birds Directive1, preparato da FACE e da BirdLife International, che prevede l’istituzione di comitati nazionali partecipati anche da associazioni venatorie per la raccolta e per l’invio dei dati alla Commissione europea.

Il vantaggio di un tale comitato nazionale consisterebbe nella riduzione del conflitto esistente tra portatori di interessi e nel riconoscimento che l’evidenza scientifica può essere prodotta da enti diversi dall’ISPRA, incluse le associazioni venatorie.

Analogamente il problema storno può trovare una corretta soluzione, essendo realizzabile un prelievo in piccola quantità, senza creare una conflittualità permanente, nel rispetto della normativa europea.

Il ricorso all’esercizio del potere sostitutivo per modificare i calendari venatori regionali è strumento sproporzionato. Tale misura non fa che aumentare la sfiducia dei cittadini verso le istituzioni sia italiane che europee. La FACE è a Sua disposizione per la ricerca di soluzioni che permettano all’Italia di dare valide risposte alla Commissione europea.

Distinti saluti

Dr. Michl Ebner

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Comunicato Associazioni Venatorie
Le Associazioni Venatorie pubblicano un resoconto sulla riunione di Macomer

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Comunicato Associazioni Venatorie
Le Associazioni Venatorie pubblicano un breve comunicato sulla riunione dell'11 marzo 2016 a Macomer

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
PROGETTO "DIARI DI CACCIA": COMUNICAZIONE AI COLLABORATORI
Conclusa la stagione di caccia invitiamo tutti i cacciatori volontari che hanno aderito al progetto "Diari di Caccia", rendendosi disponibili alla trasmissione dei dati sugli abbattimenti, a inviarci i dati restituendo i diari nella modalità preferita

1 spedizione del diario o fotocopia di esso per posta a Federazione Italiana della Caccia, Via Salaria 298/A,00199 Roma

2 per fax al numero 06/844094217

3 scansione o foto delle pagine per mail a avifaunasegreteria@fidc.it

Nel ringraziare tutti coloro che negli anni hanno contribuito alla ricerca, informiamo che sono stati analizzati i dati dei diari per le specie turdidi, allodola e tortora per le prime tre annualità della ricerca e presentati nella tesi di laurea "L'impiego dei diari di caccia: indicazioni gestionali per allodola e turdidi cacciabili in Italia" dal Dott. Marco Fasoli, presso l'Università di Padova, Corso di laurea in Tecnologie Forestali e Ambientali, relatore Prof. Maurizio Ramanzin. In questo lavoro viene evidenziato come  la raccolta  e trasmissione dei dati sugli abbattimenti possa contribuire in modo rilevante nella difesa dell'attività venatoria.

In allegato l'abstract della tesi.

Per qualsiasi ulteriore informazione è possibile scrivere alla segreteria dell'ufficio avifauna migratoria al seguente indirizzo avifaunasegreteria@fidc.it .

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Il Tar della Toscana accoglie il ricorso delle Associazioni Venatorie

Il TAR della Toscana ha accolto il ricorso proposto dalla CCT contro l’atto del Governo verso la chiusura anticipata della caccia al 20 di gennaio per le specie tordo bottaccio, beccaccia e cesena.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Modificato il Piano di eradicazione peste suinia
Pubblichiamo il testo modificato del Piano di eradicazione della peste suina

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Presentazione richieste caccia al cinghiale 2016/2017 - La scadenza è il 1° giugno

Informiamo che è in corso di pubblicazione la modifica del Piano di eradicazione della peste suina, dove è stata posticipata la data come termine ultimo per la presentazione della richiesta per la caccia al cinghiale, al 1° giugno e non 1° marzo come previsto dall'attuale piano.

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Coppa Italia per segugi singoli e coppie - su cinghiale

14^ COPPA ITALIA PER CANI DA SEGUITA

SINGOLI, IN COPPIA o PARIGLIA SU CINGHIALE

LA FEDERCACCIA di SASSARI ORGANIZZA L’ELIMINATORIA PROVINCIALE PER L’ACCESSO ALLA SEMIFINALE REGIONALE DELLA COPPA ITALIA PER SEGUGI 

LE PROVE SI TERRANNO:

2-3-9-10 aprile 2016

presso la ZAC di Chiaramonti

Raduno 07,00 presso il Bar Rifornitore sulla SS-Tempio

CHIUSURA ISCRIZIONI ENTRO IL 26 marzo 2016

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Prova Regionale per segugi in muta

COPPA ITALIA DI CACCIA CON CANI  DA SEGUITA SU CINGHIALE                                                 IN MUTA PER CANI ISCRITTI E NON ISCRITTI ELIMINATORIA REGIONALE

19-20 MARZO 2016 CAT. A e B

PRESSO LA ZAC LA LITTARRU LOCALITA’ VIDDALBA - BIVIO DI LAVRU RADUNO ORE 07,00 PRESSO L’AMERICAN BAR DI SANTA MARIA COGHINAS

LE ISCRIZIONI DOVRANNO PERVENIRE  PER FAX ALLO 079.236474 ENTRO IL  13 MARZO  2015  ISCRIZIONE €. 60,00 PER MUTA

Da versare tramite bonifico bancario IT20 O 0100517200000000022445    BNL Sassari o direttamente presso la Sezione Provinciale di appartenenza

LA FEDERCACCIA indice la Coppa Italia, prove con cani da seguita, iscritti e non iscritti,  su cinghiale, dove è prevista una finale nazionale con selvatico abbattuto. Al campionato possono prendere parte atleti con mute di segugi di qualunque razza, nazionale ed estera, iscritti o meno ai libri genealogici dell’ENCI, di qualsiasi età e di proprietà o condotti da atleti in possesso della tessera Federcaccia, porto d’arma valido. Si ricorda che per tutti i soggetti presentati è obbligatoria l’ISCRIZIONE ALL’ANAGRAFE CANINA. E’ AMMESSA LA PARTECIPAZIONE ANCHE DI SOGGETTI DI PROPRIETA’ DI CINOFILI IN POSSESSO DI TESSERA AMICA FIDC NON TITOLARI DI PORTO D’ARMI, PURCHE’ CONDOTTI DA TITOLARI DI PORTO D’ARMI

LA PARTECIPAZIONE E’ PREVISTA NELLE SEGUENTI CATEGORIE:

CAT. A  -mute composte esclusivamente da cani iscritti  

CAT. B – mute composte interamente o parzialmente da segugi non iscritti

Per la formazione delle mute è ammessa l’associazione di più proprietari o conduttori che siano forniti dei documenti: TESSERA FEDERCACCIA –PORTO D’ARMI (PER I CONDUTTORI)

 

IN OGNI CASO IL O I CONDUTTORI – DEVONO ESSERE ISCRITTI ALLA FEDERCACCIA.

 

I SORTEGGI DELLE GIORNATE DI GARA VERRANNO EFFETTUATI IL 15 MARZO PRESSO I LOCALI DELLA FEDERCACCIA SARDEGNA MENTRE I TURNI VERRANNO SORTEGGIATI SUL CAMPO

Vige il regolamento Fidc che potrà essere scaricato dal sito www.federcaccia.org

Premi: verrà premiata la squadra Campione Regionale Cat. A e Cat.B

Delegato Federcaccia: da definire

Giudicherà la gara giudice Federale: da  definire

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
CALENDARIO PROVE PER SEGUGI:
19-20 marzo 2016 VIDDALBA SEMIFINALE REGIONALE COPPA ITALIA - MUTE - 2- 3 -9-10 aprile2016 CHIARAMONTI ELIMINATORIA PROVINCIALE SASSARI COPPA ITALIA SINGOLI E COPPIE 16-17 APRILE 2016 ORISTANO SEMIFINALE REGIONALE COPPA ITALIA - SINGOLI E COPPIE.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
TAR LIGURIA CONFERMA LA POSIZIONE DELLA REGIONE SUL TORDO

Il Tar ligure smonta completamente le argomentazioni portate dal Governo a sostegno del proprio ricorso al potere sostitutivo e riconosce il diritto delle Regioni a fissare date discordanti da quelle indicate dai Key Concept nazionali se scientificamente sostenute

 

Con sentenza depositata oggi, 5 febbraio, il Tribunale amministrativo regionale per la Liguria ha emesso sentenza favorevole alla Regione Liguria relativamente al ricorso promosso da questa e ad adiuvandum dalla Federcaccia nazionale assistita dall’Avv. Alberto Maria Bruni dello Studio Morbidelli di Firenze insieme a Enalcaccia, ANUUMigratoristi e Arci Caccia, e sempre ad adiuvandum dalle rappresentanze regionali delle stesse Associazioni e da Anlc regionale, contro il Consiglio dei Ministri per l’annullamento della delibera nella parte in cui prevedeva la chiusura anticipata della caccia al tordo bottaccio al 20 gennaio 2016.

La sentenza conferma così la sospensione della delibera decisa dallo stesso Tar su procedura d’urgenza e stabilisce con chiarezza la completa mancanza dei presupposti sostanziali e procedurali per consentire al CdM di procedere all’intervento sostitutivo, sottolineando che il caso EU Pilot 6955/14/ENVI chiamato a giustificazione “non integra - di per sé - accertamento del mancato rispetto della normativa comunitaria, requisito necessario per il sorgere del potere sostitutivo del Governo”, mancando in più “il requisito della ‘assoluta urgenza’, impropriamente richiamato dal provvedimento impugnato per giustificare l’omessa convocazione del presidente della giunta regionale alla riunione del Consiglio dei ministri del 15.1.2016, secondo l’ordinaria procedura”.

Di fondamentale importanza da parte del Tar Liguria l’aver “rilevato altresì – nel merito – come la guida della Commissione europea alla disciplina della caccia nell'ambito dell'applicazione della direttiva 2009/147 ICE (paragrafo 2.7.10) consenta espressamente alle regioni degli Stati membri di fissare date delle stagioni di caccia differenziate rispetto al dato Key Concepts nazionale di talune specie (doc. 8 delle produzioni di parte regionale), quando queste regioni siano in possesso di dati scientifici a supporto che attestino una differenza nell'inizio della migrazione pre-nuziale, e che, nel caso di specie, il dato assunto dalla Regione Liguria appare confortato da una seria istruttoria”.

Una sentenza importantissima, che forse non è esagerato definire storica, e che dimostra la piena valenza delle posizioni sostenute da Federcaccia sull’ importanza dei dati tecnico scientifici derivanti da ricerche e studi aggiornati per le Regioni e il pieno valore della Guida Interpretativa, così come sostenuto da sempre dalla nostra Associazione e dai nostri uffici tecnici, cui va anche il ringraziamento per il ruolo svolto contribuendo senza alcun dubbio al raggiungimento anche di questo risultato.

L’auspicio adesso è che il Ministro dell’Ambiente e il Consiglio dei Ministri prendano atto della totale mancanza di sostenibilità delle proprie posizioni su questo tema, rivedendo le proprie convinzioni e abbandonando una volta per tutte l’obiettivo, immotivato da tutti i punti di vista come è stato ampiamente dimostrato, di modificare i tempi di caccia della migratoria per il tordo bottaccio - ma vale anche per cesena e beccaccia - rispetto a quanto previsto dalla legge 157/92.

 

Roma, 5 febbraio 2016 – Federazione Italiana della Caccia

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Ultimo giorno di caccia è MERCOLEDI' 10 febbraio
RIcordiamo ancora che l'ultimo giorno di caccia è MERCOLEDI' 10 FEBBRAIO e si caccia SOLO IL COLOMBACCIO.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
PROPOSTA REVISIONE DIRETTIVA ARMI
REVISIONE DELLA DIRETTIVA ARMI: ANCORA POCO TEMPO PER LA PETIZIONE ALLA COMMISSIONE EUROPEA

Come è noto e come avevamo già comunicato tempo addietro, la Commissione Europea, anche in conseguenza dei recenti atti di terrorismo, ha avanzato un’ipotesi di revisione della Direttiva Armi in chiave restrittiva rispetto a quanto attualmente in vigore, che andrebbe a colpire in particolare cacciatori e tiratori sportivi. Face e le associazioni che la compongono si sono immediatamente attivate facendo pervenire agli organi competenti la loro opinione in merito, ma anche i singoli cittadini dell’Unione possono esprimere il proprio parere. Si segnalano due link, il primo che consente di firmare una petizione da indirizzare al Consiglio Europeo e l’altro che porta direttamente al sito della Commissione europea per lasciare i propri commenti e suggerimenti. Questa ultima possibilità scade il 31 gennaio. Invitiamo quindi chi non lo avesse ancora fatto di affrettarsi a far sentire la sua voce. Questo il link alla pagina della petizione dove si possono leggere le motivazioni e esprimere la propria opinione: https://www.change.org/p/council-of-the-european-union-eu-you-cannot-stop-terrorism-by-restricting-legal-gun-ownership?recruiter=false&utm_source=share_petition&utm_medium=email&utm_campaign=share

Questo il link alla pagina della Commissione Europea: https://ec.europa.eu/transparency/regdoc/?fuseaction=feedback&docId=3085376
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
TAR LAZIO NON HA ACCOLTO LA RICHIESTA DI SOSPENSIVA
Il Tar Lazio non ha accolto la richiesta di sospensiva della decisione del Consiglio dei Ministri di chiudere la caccia alla beccaccia e tordo il 20 gennaio, ed ha fissato per il 10 febbraio la discussione.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
TAR LIGURIA SOSPENDE IL PROVVEDIMENTO DEL GOVERNO: A CACCIA FINO AL 31 GENNAIO
È con legittima soddisfazione che la Federcaccia Liguria, che ne ha promosso e sostenuto l’azione, comunica l’accoglimento da parte del Tribunale amministrativo regionale del ricorso presentato dalla Regione Liguria “per annullamento previa sospensione dell’efficacia, della delibera del consiglio dei ministri in data 15 gennaio 2016 con la quale è stato modificato il calendario venatorio ligure per la stagione 2015-2016 adottato con deliberazione c.r. n.13 del 25 marzo 2015”. Con questa decisione il Tar Liguria riconosce la piena validità del calendario venatorio regionale, e stante le ragioni di urgenza ha sospeso immediatamente l’esecuzione del provvedimento impugnato consentendo ai cacciatori liguri di concludere la stagione di caccia nei modi e nei tempi stabiliti dal calendario emanato dalla loro Regione. Un importante riconoscimento giurisprudenziale che ha valore non solo per la Liguria, e che vede riconosciuta l’importanza delle motivazioni tecniche portate dalla Regione a sostegno del proprio atto.   In allegato il decreto del Tar Liguria

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
CHIUSURA ANTICIPATA A BECCACCIA, BOTTACCIO E CESENA: TAR TOSCANA RESPINGE LA RICHIESTA DI SOSPENSIONE CAUTELARE DELLA DELIBERA GOVERNATIVA

Il Tar Toscana ha respinto la richiesta, presentata dalle Associazioni della Confederazione Cacciatori Toscani il 20 gennaio scorso ed a cui aveva aderito, depositando memoria ad adiuvandum, anche la Regione Toscana - di sospensione cautelare della delibera del Governo che dispone l'anticipata chiusura della caccia a beccaccia, tordo bottaccio e cesena. La delibera della Presidenza del Consiglio dei Ministri diventa dunque definitivamente efficace, con il divieto per gli ultimi giorni della stagione di cacciare cesena, beccaccia e tordo bottaccio. La CCT conferma il proprio giudizio sull'inconsistenza delle ragioni che hanno condotto a questo atto di inqualificabile prevaricazione da parte del Governo, stigmatizza il modo con cui l'intera vicenda è stata gestita anche sul piano formale (comunicazioni incerte e intempestive, l'atto ufficiale notificato all'ultimo momento) e conferma il proprio impegno a continuare in tutte le sedi la battaglia per fare chiarezza una volta per tutte; a cominciare dal Tar che dovrà ora fissare la Camera di Consiglio per l'esame collegiale e decidere le udienze sul merito. In allegato il testo della delibera del Governo e il ricorso presentato al Tar Toscana dalle Associazioni della Confederazione Cacciatori Toscani.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Provvedimento Ministeriale - chiusura anticipata
Pubblichiamo un comunicato congiunto delle Associazioni Venatorie

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Provvedimento Ministeriale - chiusura anticipata

 

Federcaccia Sardegna con le altre Associazioni Venatorie, prende visione ed atto del recente provvedimento ministeriale limitato peraltro alla Regione Umbra, con cui, utilizzando il potere sostitutivo, si dispone la riduzione del calendario venatorio al 20 gennaio per tordo bottaccio, beccaccia e cesena.

Niente di nuovo sotto il sole dicevano i romani in latino, il governo ripete l’assunto Ispra espresso in via cautelativa, dato che le prove avvenute con catture anche di mano Ispra dimostrano sempre che il ritorno del bottaccio inizia a metà febbraio così come per beccaccia e altri migratori del resto, come ormai accertato ed applicato in altri Stati che si affacciano sul Mediterraneo.

Federcaccia e le altre Associazioni Venatorie del cartello nazionale hanno ricorso ai Tar Toscana ed al Tar pilota del Lazio, sperando che sia messo fine ad un grottesco e dannoso, nonché ingiusto iter ideologico protezionistico.

 Federcaccia Sardegna

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
FIDC SARDEGNA COMMENTA LA MANCATA PROROGA AL PRELIEVO DI TORDO E BECCACCIA

Federcaccia Sardegna deve precisare in ordine alla negata possibilità di estensione del calendario venatorio al tordo ed alla beccaccia sino al 31 gennaio con la motivazione di antigiuridicità resa dall’Assessorato Regionale Ambiente nella riunione del 13 scorso.

Federcaccia ha sostenuto la giuridicità di quanto richiesto, conclamata nel merito nei calendario venatori di almeno sette regioni italiane, senza contare quelle di circa altrettante nazioni straniere.

Abbiamo prima citato poi letto in riunione la motivazione consolidata del Tar Liguria in recentissima sentenza in cui è confermata la giuridicità del principio de quo, basato sempre sui criteri scientifici espressi nel key concept. La sentenza riguarda il tordo giacché in discussione in quel procedimento. La beccaccia è ormai al là di queste discussioni giacchè è stata esaminata con sistemi modernissimi nei suoi viaggi migratori, per cui il 31 gennaio è soltanto un riferimento di legge

E’ legittimo cacciare il tordo bottaccio sino al 31 gennaio.

Le affermazioni di base politica dell’assessorato non possono inficiare un principio giuridico consolidato secondo la giurisprudenza amministrativa italiana, ed è questo il secondo anno in cui la Regione Sardegna si autolede, con danno agli utenti specifici ed a tutte le categorie che lavorano nell’indotto.

Sarebbe a questo punto necessario un intervento equilibratore dall’alto, ad evitare conflitti che possono degenerare proprio in un momento giuridicamente rilevante che vede finalmente l’attenzione politico amministrativa spostata sul piano  faunistico regionale fino poi all’attuazione complessiva della legge 23.

Il presidente Regionale FIdC Sardegna, Avv. Franco Sciarra

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Auguri
La Federcaccia di Sassari augura a tutti Buon Anno
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Le Associazioni scrivono all'Assessore
Federcaccia, Cpa ed Ucs chiedono l'inserimento della discussione sul prolungamento della caccia alla beccaccia ed al tordo fino al 31 gennaio, nell'ordine del giorno della riunione di Comitato Regionale faunistico fissata per il 13 gennaio prossimo
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario venatorio
Le Associazioni Venatorie chiedono nuova riunione di Comitato per rivedere il calendario venatorio, per quanto concerne la caccia al tordo.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Dati - calendari Paesi del Mediterraneo
La Federcaccia Sardegna pubblica i dati della regolamentazione della caccia nei paesi che si affacciano sul Mediterraneo per quanto riguarda le specie: Tordo, Beccaccia e Cesena, per un confronto con il Calendario Venatorio Sardo

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
modalità operative del piano di eradicazione peste suina
E' stata emanata oggi una circolare esplicativa al Piano di eradicazione della peste suina

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Il Tar rigetta il ricorso ambientalista - ordinanza TAR
Pubblichiamo l'ordinanza del Tar Sardegna con la quale viene rigettato il ricorso delle associazioni ambientaliste

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Il Tar rigetta il ricorso ambientalista
La Federcaccia Sardegna comunica che il Tar Sardegna ha rigettato il ricorso contro il Calendario Venatorio Sardo proposto dalle associazioni ambientaliste contro la Regione Sardegna e la Federcaccia Sardegna
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Integrazione Calendario Venatorio
E' stato pubblicato sul Buras di oggi 26 novembre il decreto di integrazione al calendario venatorio che consentirà la caccia al cinghiale anche di giovedi a partire dal 3 dicembre 2015.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Piano di eradicazione peste suina
Emanata la determinazione attuativa del piano di eradicazione della peste suina

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Piano di eradicazione peste suina
1° allegato al progetto

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Piano di eradicazione peste suina
2° allegato al progetto

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Piano di eradicazione peste suina
Allegato 3

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Piano di eradicazione peste suina
4° allegato al progetto

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Caccia al cinghiale
Precisazione della Federcaccia Sardegna

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Piano di eradicazione peste suina
Peste suina e caccia al cinghiale: chiuso con reciproca soddisfazione il confronto fra Regione e Associazioni venatorie L'incontro è servito per proseguire il confronto sul regolamento predisposto dalla Regione in merito alla caccia al cinghiale nell'ambito delle misure per debellare la PSA in tutto il territorio regionale e per ascoltare le osservazioni dei rappresentanti dei cacciatori a seguito della precedente riunione, in modo da condividere, dove possibile, specificazioni e miglioramenti. CAGLIARI, 11 NOVEMBRE 2015 - È proseguito quest'oggi l'esame del quarto provvedimento attuativo del Programma straordinario di eradicazione della Peste suina africana 2015/2017, che riguarda le misure per l'eradicazione della PSA nelle popolazioni di cinghiali selvatici e allevati, condotto dal Responsabile dell’Unità di Progetto con i rappresentanti delle associazioni venatorie, in un incontro nel palazzo di viale Trento. Alla riunione, che ha seguito quella del 14 ottobre scorso, erano presenti Bonifacio Cuccu dell’Unione Cacciatori di Sardegna, Marco Efisio Pisanu di Caccia, Pesca, Ambiente, Franco Sciarra della Federazione Italiana della Caccia, Carlo Masnata, componente dell’Unità di Progetto in rappresentanza del Corpo Forestale, Davide Brugnone dell’Assessorato della Difesa dell’Ambiente, Modesto Fenu di Laore e Sandro Rolesu per l’Istituto Zooprofilattico della Sardegna. L'incontro è servito per proseguire il confronto sul regolamento predisposto dalla Regione in merito alla caccia al cinghiale nell'ambito delle misure per debellare la PSA in tutto il territorio regionale e per ascoltare le osservazioni dei rappresentanti dei cacciatori a seguito della precedente riunione, in modo da condividere, dove possibile, specificazioni e miglioramenti, al fine di facilitare l’applicazione delle regole e di assicurare la partecipazione di tutti, nella consapevolezza che la PSA è una problematica generale che coinvolge l’intera isola e penalizza importanti settori produttivi. I rappresentanti delle associazioni venatorie hanno presentato le proprie proposte di modifica, in uno scambio proficuo con il direttore De Martini e con i tecnici della Regione, che si è concluso con il perfezionamento di alcuni punti, nella soddisfazione di tutti i partecipanti all’incontro. Sempre nell'ambito delle azioni mirate all’eradicazione della PSA, Argea Sardegna, l’Agenzia regionale per la gestione e l’erogazione degli aiuti in agricoltura, ha pubblicato qualche giorno fa il bando per la presentazione delle domande di indennizzo finalizzato a sostenere il reddito delle aziende suinicole ricadenti all’interno delle zone di protezione e di sorveglianza istituite intorno ai focolai di PSA.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Tar - La Federcaccia difende il calendario venatorio
La Federcaccia Sardegna comunica di aver incaricato il proprio legale Avv. Alberto Onorato per la difesa avanti il Tar Sardegna nel procedimento derivante dal ricorso delle Associazioni ambientaliste avverso il vigente calendario venatorio
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Un Sardo sul podio più alto
3° TROFEO NAZIONALE S. UBERTO AVANCARICA tenutosi a Lodi sabato 7 e domenica 8 Novembre 2015 in contemporanea alla finale Nazionale S. Uberto Individuale. Il sardo Enzo Mereu è riuscito a conquistare il podio più alto classificandosi al 1° posto in qusta nuova disciplina Federale. Ad Enzo i complimenti di tutta la Federcaccia.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Modificato provvedimento peste suina
Modificato il provvedimento di lotta alla peste suina nei cinghiali La Presidenza della Regione ha ulteriormente modificato il quarto provvedimento attuativo del Programma straordinario di eradicazione della peste suina africana (PSA) 2015-2017, relativo alle popolazioni di cinghiali selvatici e allevati. La modifica riguarda, in particolare, l'efficacia del provvedimento, che è stata differita al 1° dicembre 2015. Nel frattempo, per la caccia ai cinghiali saranno valide le disposizioni del calendario venatorio. Ricordiamo che il provvedimento mira ad assicurare la sorveglianza epidemiologica sui cinghiali e a regolamentare la caccia a questi animali nelle aree di vincolo per PSA.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Modifiche al calendario venatorio
Pubblichiamo il decreto contenente le modifiche al calendario venatorio

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Modifiche al calendario venatorio
Comitato faunistico, modifiche al calendario venatorioIn attesa del provvedimento per l'eradicazione della Peste suina in Sardegna che entrerà in vigore il 1° dicembre, la caccia al cinghiale viene consentita anche con il sistema della battuta. Inoltre la caccia alla cornacchia grigia è consentita "alla posta" e senza l'uso del cane anche nelle giornate del 4 e 7 febbraio 2016.CAGLIARI, 27 OTTOBRE 2015 - Il calendario venatorio è stato modificato, questa mattina, durante la riunione, nella sede dell'Assessorato della Difesa dell'Ambiente, del Comitato faunistico della Sardegna. Le modifiche. In attesa del provvedimento per l'eradicazione della Peste suina in Sardegna che entrerà in vigore il 1° dicembre, la caccia al cinghiale viene consentita anche con il sistema della battuta. Inoltre la caccia alla cornacchia grigia è consentita "alla posta" e senza l'uso del cane anche nelle giornate del 4 e 7 febbraio 2016. Caccia al giovedì. Su proposta del rappresentante della Cia - Confederazione italiana agricoltori, è stato chiesto al Comitato un nuovo incontro per inserire all'ordine del giorno l'autorizzazione della caccia al cinghiale anche di giovedì. La richiesta è stata formulata per la difficile situazione in cui vertono gli agricoltori sardi preoccupati per i gravi danni causati dalla specie ed è stata approvata dai due terzi del Comitato faunistico con il voto favorevole delle associazioni ambientaliste, delle associazioni che rappresentano gli agricoltori, di tutte le associazioni venatorie e delle Province di Cagliari, Sassari, Oristano e Carbonia-Iglesias.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Piano di eradicazione peste suina
La Federcaccia Sardegna chiede modifiche al provvedimento per la peste suina

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60) Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Piano di eradicazione peste suina
E' stato pubblicato oggi sul sito della Regione il provvedimento riguardante il piano di eradicazione peste suina.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
S.Uberto - prova regionale
La prova regionale del Trofeo S.Uberto si terrà sabato 24 ottobre con inizio alle ore 7,00 presso la Zac Sa Trazzadorgia - Oniferi

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Peste suina - limitazioni per i cacciatori
Peste suina, presentato alle associazioni venatorie provvedimento per eradicazione Psa nei cinghiali Il provvedimento pone il divieto assoluto, in tutto il territorio regionale, di abbandonare nelle campagne parti di carcasse o viscere dei cinghiali abbattuti durante la caccia o di cacciare il cinghiale in forma vagante. L'unica forma di caccia consentita è infatti quella effettuata da una compagnia di caccia. CAGLIARI, 14 OTTOBRE 2015 - Nuovo passo avanti nel progetto di eradicazione della Peste suina africana in Sardegna con la definizione di un provvedimento che regola la caccia al cinghiale. Il responsabile dell'Unità di progetto per l'eradicazione della Psa e direttore generale della presidenza della Regione, Alessandro De Martini, ha illustrato alle associazioni venatorie sarde, riunite al primo piano della Torre di viale Trento, il quarto provvedimento attuativo del Programma straordinario di eradicazione della Psa 2015-2017, riguardante le popolazioni di cinghiali selvatici e allevati. Al faccia a faccia ha partecipato una delegazione di tecnici del Corpo forestale e degli assessorati dell'Ambiente e della Sanità, oltre ai presidenti regionali di Federcaccia, Franco Sciarra, dell'Unione cacciatori di Sardegna, Bonifacio Cuccu, e di Caccia, pesca e ambiente, Marco Efisio Pisanu. Obiettivi e interventi. L'articolo 1 del provvedimento definisce le misure sanitarie di contrasto alla Psa nei cinghiali puntando sulla sorveglianza epidemiologica della specie e sulla regolamentazione della caccia nelle aree di vincolo dovute ai focolai di Psa. L’articolo 2 interviene invece nel mappare e regolamentare l’anagrafe dei cacciatori, la banca dati delle Aziende agrituristico-venatorie, le zone di concessione per l’esercizio della caccia autogestita e gli allevamenti dei cinghiali. Entro il 1 marzo di ogni anno infatti, l’assessorato della Difesa dell'Ambiente dovrà comunicare al responsabile dell'Unità di progetto (Udp) l'elenco delle zone in concessione per l’esercizio della caccia autogestita e dei rispettivi presidenti, l'elenco degli allevamenti di cinghiali a scopo di studio o ripopolamento e dei rispettivi titolari, l'anagrafe dei cacciatori sardi aggiornata alla stagione venatoria precedente e i dati dei carnieri, riferiti ai cinghiali, su base provinciale e suddivisi per decadi. Sempre entro il 1 marzo di ogni anno, l’assessorato dell'Agricoltura e Riforma agropastorale dovrà invece comunicare l’elenco di tutte le Aziende agri-turistico-venatorie e dei rispettivi titolari, specificando quelle che allevano e/o immettono cinghiali. Divieti e obblighi dei cacciatori. Il provvedimento pone il divieto assoluto, in tutto il territorio regionale, di abbandonare nelle campagne parti di carcasse o viscere dei cinghiali abbattuti durante la caccia o di cacciare il cinghiale in forma vagante. L’unica forma di caccia consentita è infatti quella effettuata da una compagnia di caccia. Sempre entro il 1 marzo, tali compagnie devono comunicare ai servizi veterinari della Asl territoriale competente, alla stazione Forestale e di Vigilanza ambientale, che ne istruiscono apposito elenco, il nominativo del referente responsabile della compagnia di caccia al cinghiale e l’indirizzo, con coordinate GPS e località, del luogo dove vengono raccolti i cinghiali abbattuti per essere eviscerati e sezionati. Censimento e formazione. "Nelle prossime settimane partiremo prima con il censimento delle compagnie di caccia e poi con la formazione dei cacciatori, da portare avanti con la collaborazione delle associazioni venatorie”. Lo ha detto a margine dell'incontro il responsabile dell’Unità di progetto De Martini che ha aggiunto: "Tenere d’occhio lo stato di salute dei cinghiali rispetto alla Psa, attraverso la raccolta di campioni e tessuti negli animali abbattuti o trovati morti nelle campagne, è un passaggio fondamentale per rafforzare i nostri interventi nell’eradicazione della Peste suina africana. Il provvedimento chiuso oggi - ha concluso il direttore generale della Presidenza - è stato integrato e arricchito con i suggerimenti e le idee delle associazioni venatorie, che sono certo continueranno a collaborare in questo progetto in cui la Giunta e il Consiglio regionale tanto hanno investito".
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Federcaccia Sardegna scrive all'assessore
In relazione al problema della caccia al cinghiale la Federcaccia scrive all'Assessore alla Difesa Ambiente.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
S.Uberto - prova regionale
Si terrà ad Oniferi il 10 ottobre la prova regionale del Trofeo S.Uberto. La prova è aperta ai soli qualificati delle rispettive sezioni provinciali.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Comunicato Federcaccia Sardegna
Ancora polemiche sulla riunione del Calendario Venatorio.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Caccia al cinghiale

Venerdì 11 settembre si è svolta presso la Federcaccia di Sassari, un'Assemblea fra i consiglieri e delegati provinciali alla quale hanno partecipato diversi capi caccia della provincia di Sassari ed Olbia-Tempio.

Il dibattito ha messo in luce le problematiche e le conseguenze negative per l'attività venatoria che potrebbero esserci se il progetto di eradicazione della peste suina venisse attuato nella maniera più restrittiva, così come da voci correnti.

I presenti si sono detti molto preoccupati per un progetto che così come prospettato potrebbe non essere attuabile per tanti aspetti e non dare i risultati sperati.

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Qualificati 14^ Campionato Italiano cani da ferma
Pubblichiamo l'elenco dei qualificati alla prova finale del 14^ Campionato Cani da ferma che si terrà nella Zona Federale Collacchioni il 26 e 27 settembre 2015.La stessa prova sarà valida per la selezione per i campionati del mondo.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Assemblea Provinciale
E' prevista per venerdì 11 settembre alle ore 17,30 un' assemblea di tutti gli incaricati e dirigenti della Federcaccia di Sassari, per discutere sulle problematiche legate al calendario venatorio, nella parte che riguarda l'attività venatoria sul cinghiale.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
sondaggio

Federcaccia pubblica ancora gli esiti del sondaggio parziale effettuato tra i propri iscritti, sulla caccia, sottolineando che sul problema ambiti (ATC) vi sarebbe una prevalenza del no agli stessi.

I motivi vanno ricercati non tanto nella questione territoriale, quanto nei seri problemi che tali istituti stanno creando nelle altre regioni.

Comunque Federcaccia Sardegna seguirà il trend che deriva dal proprio sondaggio

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Comunicato Federcaccia Sardegna
Ulteriori chiarimenti circa la vicenda del calendario venatorio

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Comunicato Federcaccia Sardegna
Pubblichiamo un comunicato della Federcacci Sardegna in merito alle vicende sul calendario venatorio 2015/16

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Nuova tessera per i non cacciatori
La nuova tessera per i non cacciatori al costo di €. 25,00

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario Venatorio 2015-2016
E' stato pubblicato oggi il decreto relativo al calendario venatorio sardo.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Comunicato Federcaccia Sardegna
La Federcaccia chiede incontro con le associazioni venatorie

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Caccia, approvazione definitiva del calendario venatorio Riunito il Comitato faunistico per discutere il parere ISPRA. Chiusura al 31 gennaio per la caccia al cinghiale nelle domeniche e festivi

Il Comitato faunistico, presieduto dall’assessore della Difesa dell’Ambiente Donatella Spano, si è riunito per discutere il parere ISPRA e approvare definitivamente il calendario venatorio. Le principali date deliberate riguardano: la pre-apertura per la tortora nelle giornate del 3 e 6 settembre; l’apertura generale della caccia al 27 settembre e, a seguire, per tre mezze giornate il 4 e 11 ottobre; per la beccaccia, il Comitato ha confermato l’apertura al 15 di ottobre e utilizzato lo strumento della sovrapposizione della decade, consentito dalla normativa vigente, al fine di motivare la chiusura al 17 gennaio; per la cornacchia si chiederà un ulteriore parere all’ISPRA al fine di prolungare il prelievo alla prima settimana di febbraio; per gli anatidi si conferma la chiusura al 31 gennaio; per il tordo sassello e bottaccio è prevista la chiusura al 17 gennaio (termine massimo ai sensi della normativa vigente). Per quanto concerne la caccia al cinghiale, il Comitato su proposta dell’assessore Spano ha confermato la chiusura al 31 gennaio nelle giornate di domenica e festivi infrasettimanali. Relativamente alla previsione di consentire la caccia “grossa” il giovedì, il Comitato ha discusso delle problematiche dei danni alle coltivazioni e della gravità della situazione sanitaria causata dalla peste suina africana. Si è preso atto dell’esigenza di un approfondimento ulteriore e della necessaria condivisione della regolamentazione venatoria. Inoltre, è stato deciso che l’argomento dovrà essere oggetto di un approfondimento congiunto tra l’Unità di progetto e gli Assessorati competenti (Sanità, Agricoltura e Ambiente) per presentare al Comitato una rigorosa proposta in tal senso.

A fine riunione si è tenuta la presentazione del provvedimento sull’eradicazione della peste suina nei cinghiali.

Il colombaccio potrà essere cacciato anche nelle giornate di: 4,7,10 febbraio 2016

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Campionato cani da ferma e da cerca "Assoluto"
Si terrà a Gonnoscodina il 2 agosto la prova regionale del Campionato "Assoluto" per cani da ferma e da cerca. La prova è aperta a tutti i Soci Federcaccia. Ogni Cinofilo potrà condurre massimo due cani a lui intestati per ogni categoria.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Coppa Italia cani da ferma
Si terrà domenica 2 agosto la prova regionale della Coppa Italia per cani da ferma.La prova è aperta a tutti i soci Federcaccia e possono condurre fino a 3 soggetti per ogni categoria: Inglesi, Continentali italiani e Continentali esteri

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Nuova tessera per i non cacciatori
Si comunica che è stata realizzata dalla Fidc una TESSERA denominata “AMICA” che comprende le migliori garanzie per i NON CACCIATORI.Il tesserato è assicurato per INFORTUNI e RCT al costo di € 25.00.LA TESSERA AMICA FIDC comprende la copertura assicurativa delle attività previste dalla polizza Fidc ad esclusione di infortuni e responsabilità conseguenti e/o derivanti dall’uso e maneggio di armi e/o munizioni.CONDIZIONI ASSICURATIVE:INFORTUNI:€ 100.000 in caso di morte€ 100.000 in caso di invalidità permanente (franchigia assoluta 7%)RCT:IN CASO DI DANNI PROVOCATI DALL’ASSOCIATO€ 3.000.000 per ogni sinistro con il limite di € 1.500.000 per persona€ 750.000 per cose ed animaliESTENSIONE DELLA GARANZIA:E COMPRESA IN GARANZIA LA RESPONSABILITA’ DERIVANTE DALLA PROPRIETA’ DEL CANE DELL’ASSICURATO.GLI ADERENTI ALLA NUOVA TESSERA AVRANNO DIRITTO ALL’ABBONAMENTO BIMESTRALE DELLA RIVISTA “ IL CACCIATORE ITALIANO” ORGANO UFFICIALE FEDERALE.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Trofeo S.Uberto Individuale
Domenica 26 luglio presso la Zac Maccia Eldi a Viddalba si terrà l'eliminatoria provinciale del Campionato Italiano di Caccia - Trofeo S.Uberto.

Scarica allegato (PDF)

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Comunicato Federcaccia Sardegna

Federcaccia Sardegna comunica di aver sostenuto la proposta di calendario delle tre associazioni venatorie presenti in Comitato Regionale Faunistico anche e sopratutto della seduta del 9 u.s.

Tuttavia non può condividere alcuna forma di rappresentanza per delega che non sia autorizzata espressamente o non risulti dalla nostra sigla anche nella forma dell'intervista.

Ciò per evitare confusioni comportamentali ad esempio sulla diffusione di un calendario il cui iter (verbale, parere Ispra, successiva approvazione per la formazione del decreto assessoriale) non sia ancora completato e quindi va preso con favore ma con riserva.

Il problema del cinghiale va certamente rivisto nei modi della giornata del giovedì, giacché una prova misurata potrebbe dare le risposte auspicate in relazione ai danni, senza compromettere l'organizzazione delle battute della domenica.

Bisogna considerare che noi avevamo previsto un aumento della pressione sul cinghiale ma non quello che è stato deliberato e quindi dovremo tutti porre la massima attenzione nel rivederlo giacché interessa diecine di migliaia di persone.

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Eliminatoria Provinciale S.Uberto - Individuale
Si terrà domenica 26 luglio 2015 presso la Zac Federcaccia Maccia Eldi a Viddalba, la prova provinciale del Campionato Italiano di Caccia - individuale - Trofeo S.Uberto. La prova è aperta a tutti gli iscritti Federcaccia residenti nelle provincie di Sassari ed Olbia-Tempio, proprietari di un cane da ferma o da cerca iscritto ai libri genealogici ed in regola con l'iscrizione all'anagrafe canina.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario Venatorio 2015-2016
In attesa della delibera pubblichiamo i punti più importanti deliberati dal Comitato Regionale Faunisto nella seduta del 9 luglio 2015:3- 6 settembre 2015 - tortora 20-27- settembre 4 ottobre - mezza giornata - pernice e lepre coniglio, quaglia, merlo ed allodola fino al 31 dicembre acquatici - fino al 31 gennaio cesena - fino al 20 gennaio colombaccio - dall'8 ottobre al 10 febbraio beccaccia e tordo dal 15 ottobre al 31 gennaio Cinghiale dal 1 novembre al 31 gennaio domenica, festivi e giovedì
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Fiera Caccia Sardegna
Il 4 e 5 luglio si terra a Villanova Monteleone la Fiera Caccia Sardegna dove la Federcaccia sarà presente con un proprio stand
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Fiera Caccia Sardegna
Programma Fiera
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Orario estivo
Per tutto il periodo estivo gli uffici della Federcaccia di Sassari, resteranno aperti solo la mattina dalle 09,00 alle 12,30 sabato dalle 09,00 alle 12,00.Per qualunque esigenza i soci e gli interessati posso inviare comunicazione all'indirizzo email fidc.sassari@fidc.it.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Risultati questionario Sardegna
Facendo seguito alla notizia data tempo fà circa la trasmissione ai nostriSoci in Sardegna di un questionario riguardante l'ambiente, la fauna el'esercizio della caccia, comunichiamo ora i risultati in percentuale che cisono pervenutiIl Consiglio Regionale Federcaccia ha deciso comunque di tener conto delleopinioni espresse dai Soci, come sopra, nel formulare le richieste diregolamentazione e di legislazione in materia.Con riserva di perfezionare l'indagine.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Risultati questionario Sardegna
seconda pagina sondaggio
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Memorial Dedola
Si terrà  presso la Corte del Cacciatore a Sassari, il 21 giugno 2015 con inizio alle ore 6,30 il Memorial Giovanni Dedola. Una prova cinofila dedicata al noto cinofilo Federcacciatore.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Programma di gara - Regionale Piattello Skeet
Si terrà a Luogosanto l'eliminatoria Regionale del Campionato di tiro al piattello - Skeet, organizzato dalla Federcaccia Sardegna
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Programma di gara - Regionale Piattello Skeet
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
FIDC SARDEGNA. CONTINUA IL LAVORO PER UN CALENDARIO CORRETTO

Prosegue da parte di Federcaccia Sardegna affiancata dall’Ufficio Avifauna Migratoria l’impegno per garantire ai cacciatori isolani un calendario venatorio corretto e corrispondente alla legislazione nazionale e alle direttive europee, affinché non si ripetano episodi come quelli che la scorsa stagione venatoria hanno visto chiudere il prelievo del tordo bottaccio addirittura all’8 gennaio, data precedente a quanto accettato oggi dalla Commissione Europea e dal Ministero dell’Ambiente ovvero il 20 di gennaio. In realtà in Sardegna sarebbe possibile continuare la caccia fino al 31 gennaio attraverso l’utilizzo di dati regionali in discostamento dal Key Concept nazionale secondo il paragrafo 2.7.10 della Guida alla disciplina della caccia UE; in particolare come da sempre esposto dall’Ufficio Avifauna Migratoria per la Sardegna esistono dati evidenti di ricatture che testimoniano un inizio della migrazione prenuziale non prima della terza decade di gennaio; attraverso quindi la decade di sovrapposizione sarebbe possibile arrivare fino al 31 gennaio. Inoltre la regione Sardegna tre anni fa ha affidato alla società Anthus uno studio per la valutazione della fenologia migratoria dei turdidi che però ad oggi non ha ancora prodotto risultato definitivo. Con questa società si è instaurato un dibattito con FIdC Sardegna, attraverso l’Ufficio Avifauna Migratoria, perché le ultime posizioni della società Anthus sostengono un possibile inizio della migrazione prenuziale del tordo bottaccio addirittura dalla metà di dicembre in avanti. Queste posizioni sono ritenute da FIdC e dall’Ufficio Avifauna Migratoria del tutto non condivisibili. A questo proposito si allega la risposta fornita dall’Ufficio alle ultime posizioni espresse dalla società Anthus.

Questa lettera è stata ovviamente inviata da FIdC Sardegna alla Regione Sardegna, ai membri del Comitato Regionale Faunistico e alla società Anthus.

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
La Federcaccia risponde all'Anthus

La Federcaccia Sardegna pubblica per opportuna diffusione la replica dell'Ufficio Migratoria della Federazione Italiana della Caccia, sulla questione tecnico-scientifica del calendario venatorio Sardo.

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
La Federcaccia risponde all'Anthus
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
La Federcaccia risponde all'Anthus
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
La Federcaccia risponde all'Anthus
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
La Federcaccia risponde all'Anthus
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
La Federcaccia risponde all'Anthus
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
La Federcaccia risponde all'Anthus
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Classifica Coppa Italia cani da seguita singolo e coppie - su cinghiale
singoli Bella Antonello TOM segugio maremmano - 1° MB 158 singoli Fiori Costantino CELENTANO segugio maremmano 2° MB 153 coppie Fresi Fabio CLARA segugio istriano MB. 152 POLO Segugio istriano MB 150 1° MB 151 coppie Satta Alessandro ALI' Beagle MB 150 Yuma Beagle MB 150 2° MB 150
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Classifica Coppa Italia cani da seguita singolo e coppie - su cinghiale
Si sono concluse le prove provinciali della Coppa Italia per segugi in singolo e coppia. Per la Sezione Provinciale di Sassari passano il turno e parteciperanno alla fase successiva prevista il 25 e 26 aprile 2015 a Nuoro i soci: Bella Antonello e Fiori Costantino nella categoria Singoli e Fresi Fabio e Satta Alessandro nella categoria Coppie. La Federcaccia ringrazia per l'ospitalità i gestori della Zac Sa Funtana.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
A tutti i soci Federcaccia
Attraverso queste pagine la Federcaccia di Sassari chiede a tutti i Soci di voler comunicare il proprio indirizzo di posta elettronica, in modo da poter meglio informare gli iscritti sulle attività della nostra Associazione.Tale comunicazione potrà essere fatta telefonando al numero 079.231630 oppure inviando una e-mail al seguente indirizzo: fidc.sassari@fidc.it, indicando i propri dati anagrafici.Vi ringraziamo per la collaborazione
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Eliminatoria Provinciale S.Uberto Squadre
Si terrà il 19 aprile 2015 presso la Zona d'Addestramento Cani Badde Chia ad Ozieri l'eliminatoria provinciale del Trofeo S.Uberto a squadre.I partecipanti dovranno formare una squadra composta da 3 cinofili proprietari di cani da ferma ed iscritti alla Federcaccia di Sassari.Per informazioni ed iscrizioni rivolgersi presso la Federcaccia di Sassari allo 079.231630.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Programma di gara - Regionale Piattello Fossa
Programma di gara
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Prova unica regionale del Campionato Piattello Fossa per Federcacciatori
Si terrà a Pabillonis la prova unica per Federcacciatori - del Piattello Fossa.Il montepremi è di 2000 euro con una buona parte destinata ai Cacciatori.La gara è aperta ai soli iscritti Federcaccia
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Iniziative in difesa dei Calendari Venatori

Federcaccia Sardegna, dopo le note vicende sul calendario venatorio sardo, ha esaminato la possibilità di contestare giudizialmente in linea di principio e quindi a posteriori rispetto alla stagione venatoria, la parte del provvedimento relativo alla caccia alla migratoria nel mese di gennaio.

 

Allo stato, si è ritenuto, pur riaffermando le motivazioni di forte critica al riguardo, che non sia possibile sostenere ora un giudizio al Tar che sarebbe stato più puntuale e con possibilità anche temporali di concreta efficacia, quando però si riteneva possibile la tempestiva correzione democratica dello stesso provvedimento. Così non è avvenuto.

 

Confidiamo, frattanto, che dal ricorso, anche da noi sostenuto in quanto Federcaccia, avanti il Tar Lazio contro il noto provvedimento ministeriale,  possano sortire interpretazioni di principi anche generali che consentano di ottenere una più giusta regolamentazione in futuro, anche in Sardegna, citata nel ricorso de quo in quanto, per studi consolidati, facente parte del medesimo contesto tirrenico con Toscana, Liguria, Corsica ed, addirittura, oggetto di studi specificamente dedicati, data la posizione sulla direttrice della migrazione in cui si trova la nostra isola.

 

Pertanto, stiamo collaborando con lo studio legale Morbidelli-Bruni di Firenze per sostenere il ricorso de quo, nonché la denuncia, proposta dallo stesso studio per l’Atc di Grosseto, della         ingiusta difformità, nello stesso contesto, tra la data di inizio della migrazione di ritorno (e quindi di chiusura della caccia per alcune specie della migratoria) prevista per la Francia rispetto a quella prevista per l’Italia.

Federcaccia Sardegna

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
UN BANDO PER POCHI , I DANNI PER TUTTI

La Provincia di Sassari  , settore ambiente agricoltura , ha in questi giorni pubblicato il bando  di selezione  per corsi  di preparazione  per coadiutori  nell’attività di controllo della fauna selvatica ai fini del successivo rilascio del certificato di idoneità.

La finalità del corso è quella di creare figure specialistiche e dinamiche  che siano di supporto  nello svolgimento di attività di gestione faunistica e di prevenzione dei danni anche con interventi aventi carattere di urgenza.

 Il provvedimento è stato più volte sollecitato dalla Federazione Italiana della Caccia  e la necessità della sua adozione è stata  reiteratamente rimarcata nelle sedi competenti, nella speranza di poter finalmente gestire , prima che prelevare  o da ultimo abbattere , specie dannose o in esubero .

La stessa Federcaccia aveva espressamente dichiarato la propria  gratuita disponibilità  a formare  - con criteri democratici e di merito -  propri coadiutori  nella gestione delle specie problematiche, manifestando piena volontà di  collaborazione con la Provincia .      

Il  bando  pubblicato  delude profondamente le attese e riserva immotivatamente a pochi la gestione del  patrimonio  faunistico  di tutta la Provincia di Sassari .

Solo 28  potenziali coadiutori residenti esclusivamente  nei  14 paesi  indicati  saranno ammessi al corso.

Di fatto si rende impossibile  - per i numeri cosi ridotti-  una gestione anche minima del territorio e una risposta  alle richieste di intervento e di  limitazione dei danni, ripetutamente sollecitata dal mondo agricolo e pastorale 

Nessuna motivazione  è stata posta a supporto della individuazione dei requisiti  di ammissione che pare quanto mai  arbitraria e dettata da logiche incomprensibili , senza voler pensar male .

·        Certamente non sulla base di un censimento dei danni  e degli animali in sovrannumero ;

·        certamente non sulla base delle richieste di risarcimento dei danni ;

·        certamente non sulla base delle richieste di intervento al fine di limitare i danni;

·        certamente non sulla base della  superficie del territorio di ciascun comune ( e quindi di un calcolo statistico:  tot territorio, tot danni , tot animali da ridurre  o meglio da gestire ) ;

·        certamente non sulla base della popolazione residente;

·        certamente non sulla base della destinazione prevalente  del territorio agro silvo pastorale di ciascun comune ( a vocazione orticola o  di allevamento allo stato brado per esempio ).   

Si perde ancora una volta l’occasione  per formare gratuitamente gruppi disinteressati di lavoro legati al territorio da gestire, secondo le severe norme in materia di  protezione della fauna che la nostra legislazione prescrive.

Appare pertanto doveroso e necessario rimediare all’infortunio in cui è incorso  l’ente pubblico  e quindi :

1)       consentire  il libero accesso alla selezione  a tutti i residenti nella Provincia di Sassari , cacciatori e non  .

2)      indicare  il superamento di un esame meritocratico, quale requisito  per stilare  una graduatoria da cui formare un albo,  non limitato numericamente  in modo così arbitrario e immotivato , dal quale attingere  di volta in volta gli operatori,   con la Provincia e il Corpo Forestale nelle diverse fasi di emergenza ambientale .

In caso di mancata sospensione del bando  e della rivisitazione dei requisiti  di partecipazione appare scontato il ricorso all’autorità giudiziaria da parte di privati e di enti e associazioni di settore  per l’annullamento di una selezione  fondata su criteri profondamente ingiusti , illogici ma soprattutto immotivati .       

 

Mario Azara

Presidente Federcaccia Sassari

 

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
DEPOSITATO IL RICORSO CONTRO CDM E MINISTERO DELL’AMBIENTE

Depositato al Tar Lazio il ricorso avverso alle decisioni prese dal Consiglio dei Ministri lo scorso 20 gennaio. Per Federcaccia un atto dovuto per un principio di rispetto delle regole e delle competenze delle Regioni, oltre che in difesa della caccia alla migratoria, fatta oggetto di un provvedimento immotivato e senza precedenti

 

Lo studio legale Bruni-Morbidelli di Firenze ha depositato innanzi al Tar Lazio il ricorso di Federazione Italiana della Caccia per l’annullamento delle delibere con le quali la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha disposto, avvalendosi dell’esercizio del potere sostitutivo, la modifica dei calendari venatori delle regioni Friuli Venezia Giulia, Veneto, Marche, Liguria, Umbria e Toscana e di tutti gli atti precedenti e conseguenti a tale procedimento con il quale sono stati ridotti i tempi di prelievo per cesena, tordo bottaccio e beccaccia. Un corposo e circostanziato documento giuridico, arricchito da una parte tecnico scientifica curata dall’Ufficio Avifauna Migratoria FIdC.

Ad affiancare la FIdC anche Arci Caccia, ANUUMigratoristi ed Enalcaccia, alle quali si sono uniti alcuni cittadini cacciatori residenti nelle regioni interessate, portatori di un interesse primario e diretto all’annullamento degli atti impugnati che hanno leso il loro diritto di esercitare l’attività venatoria.

Il ricorso vuole essere la manifestazione della ferma difesa di un principio superiore di rispetto delle regole da parte di tutti: ricerca del riconoscimento della validità dei calendari venatori della scorsa stagione, che ha portato da subito Federcaccia a ribadire e difendere l’autonomia costituzionale delle Regioni, al fianco delle quali si è schierata, chiedendo il rispetto delle normative nazionali e internazionali vigenti e delle linee di azione in campo faunistico ambientale stabilite dall’Unione Europea, applicate in tutti gli stati membri e che devono essere garantite anche nella stesura dei prossimi calendari venatori.

Per lo stesso motivo, nel massimo rispetto dei ruoli e delle diverse sensibilità, e senza che questo faccia venire meno gli impegni di collaborazione sottoscritti in altri campi, Federcaccia si dissocia dall’interpretazione di Legambiente in merito alla restrizione del periodo di prelievo di tordo bottaccio, cesena e beccaccia, tre specie in buono stato di conservazione (Birdlife International), trovandola quantomeno affrettata e non suffragata da corrette valutazioni tecnico legali e scientifiche.

Riteniamo che ridurre di dieci giorni i tempi di prelievo di quelle tre specie non sia la risposta corretta dello Stato alla procedura EU Pilot dalla quale ha preso le mosse la vicenda, ma piuttosto

impegnarsi a osservare quanto previsto dall’articolo 12 della Direttiva 2009/147/CE “Uccelli” (Stato di conservazione delle specie, relativa raccolta dati e realizzazione dei piani di gestione delle specie previste dalla Commissione) che vede attualmente l’Italia inadempiente, e per il quale proprio i cacciatori potrebbero dare un significativo, indispensabile, contributo.

Certo è che se non ci sarà da parte del Governo un cambio di approccio alle tematiche dell’ambiente, della fauna e della caccia, non è difficile prevedere alla luce di quanto accaduto che da ora fino alla prossima stagione venatoria si rischia una nuova fase di discussione sui calendari di fronte ai Tar, con il riaccendersi di un conflitto di cui nessuna parte ragionevole sente il bisogno e dalla quale nessuno uscirebbe vincitore.

Confidando in una risposta da parte della giustizia amministrativa che veda riconosciuti i principi di diritto e legalità richiamati, Federcaccia conferma la volontà di difendere tutte le forme di caccia sostenibili praticate nel nostro Paese, in particolare quelle tradizionali alla migratoria, che spesso subiscono in Italia limitazioni superiori rispetto a quanto previsto dalla Direttiva Uccelli e dalla stessa Guida Interpretativa, ovvero quei requisiti tecnico normativi cui si erano adeguate le Regioni per fissare i calendari al 31 gennaio.

Federcaccia da parte sua metterà ancora tutto il suo impegno per giungere a una soluzione definitiva nel rispetto delle regole e con l'apporto della documentazione scientifica necessaria, in forza di quel senso di collaborazione con le Istituzioni che da sempre fa parte della sua cultura e tradizione.

L’auspicio di fronte a tanta fermezza, ma anche aperta disponibilità, è solo quello di avere ascoltatori altrettanto recettivi e aperti al dialogo e al confronto.

 

Roma, 11 marzo 2015 – Federazione Italiana della Caccia

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario attività sportive 2015 - aggiornato

Calendario manifestazioni cinofile e tiro 2015

 

21-22 febbraio 2015   - Samugheo Coppa Italia segugi - singolo – Eliminatoria Provinciale Oristano -

22 febbraio 2015         – Zac Fidc Santa Giusta – Gara amatoriale cani da ferma

7-8 marzo 2015           - Samugheo Coppa Itali segugi - coppie – Eliminatoria Provinciale Oristano

6-7-8- marzo 2015      - Narbolia  Semifinale Regionale Coppa Italia cat. MUTE A/B valida anche come prova Fidasc

21-22-28-29 marzo 2015 Zac Sassari Eliminatoria Provinciale Sassari Coppa Italia segugi – singoli e coppie.

22 marzo 2015            – Zac Fidc Santa Giusta Eliminatoria Provinciale Oristano – S.Uberto squadre 

11-12 aprile 2015        - Zac Sa Funtanza Sassari – Campionato FIDASC segugi – SINGOLI

12 aprile 2015             - Zac Fidc Santa Giusta – Trofeo Lapi

19 aprile 2015             - loc. da definire Eliminatoria Provinciale Sassari – Trofeo S.Uberto squadre

26 luglio 2015             - Zac Fidc Oristano – Trofeo Città di Oristano

25-26 aprile 2015        - loc. da definire  Semifinale Regionale Coppa Italia segugi singoli e coppie

1 maggio 2015             - loc. da definire prov. Oristano – Semifinale Regionale S.Uberto squadre

3 maggio 2015             -  prov.Cagliari – Semifinale Regionale Piattello Fossa

2 giugno 2015              – Tav Luogosanto o Tiscali  – Semifinale Regionale Piattello Skeet

7 giugno 2015             – Tav Sassari – Semifinale Regionale Percorso Caccia in pedana

21 giugno 2015            – loc. da definire – Memorial Dedola

19 luglio 2015              - loc. da definire -  Eliminatoria provinciale Sassari – Trofeo S.Uberto individuale

2 agosto 2015             – loc. da definire – Semifinale Regionale Coppa Italia cani da ferma

26 agosto 2015           – Zac Fidc Santa Giusta – Eliminatoria provinciale individuale – S.Uberto

5 settembre 2015         – loc. da definire – Semifinale Regionale S.Uberto individuale

5 settembre 2015         – loc. da definire – Prova d’Eccellenza valevole per la selezione dei Campionati del           

                                     Mondo – S.Uberto

Il calendario verrà integrato non appena le varie Sezioni Provinciali programmeranno le proprie prove

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
La Federcaccia risponde all'Anthus
Risposta dello Studio Avifauna Federcaccia all'Anthus
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
La Federcaccia risponde all'Anthus
Osservazioni Federcaccia sullo studio Anthus
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
La Federcaccia risponde all'Anthus
Ricatture del tordo bottaccio
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
La Federcaccia risponde all'Anthus
Ricatture in Italia di tordi bottacci inanellati all'estero avvenute dopo il 1992
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Comunicato consegna foglio venatorio

Ricordiamo che il 1° marzo scade la presentazione del foglio venatorio. Tutti i cacciatori devono presentare presso il proprio comune il foglio entro tale data per evitare la sanzione di 102,00 euro oltre le spese di notifica.

A tal proposito si fa presente che il 1° marzo ha cadenza nella giornata di domenica e quindi è opportuno che la consegna avvenga entro il 28 febbraio.

Tutti i Soci Federcaccia residenti nel Comune di Sassari che intendono avvalersi della collaborazione della Federcaccia per la consegna del foglio del libretto venatorio, dovranno consegnare il suddetto foglio entro il 25 febbraio 2015 presso la sede provinciale della Federcaccia di Sassari sita in viale Umberto, 83/a Il personale della Federcaccia provvederà all’invio dello stesso foglio presso il Comune di Sassari ed al ritiro del nuovo foglio. Dopo tale data e gli interessati dovranno occuparsi personalmente della consegna presso il Comando dei Vigili Urbani di Sassari

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Confronto Stato-Regioni

NEL CONFRONTO FRA REGIONI E GOVERNO FEDERCACCIA FORNISCE UN CONTRIBUTO CONCRETO

 

Un dettagliato e approfondito parere legale che mette in luce le molteplici illegittimità del provvedimento del CDM del 20 gennaio scorso. È quanto FIdC, con la condivisione delle altre AAVV riconosciute, ha fornito alle Regioni in vista dell’incontro del 10 febbraio fra gli Assessori e i Ministri Martina e Galletti

 

 

In attesa dell’incontro previsto fra gli Assessori competenti per la caccia delle Regioni Marche, Toscana, Umbria, Veneto, Liguria e Friuli Venezia Giulia e i Ministri Gianluca Galletti e Maurizio Martina in merito alle deliberazioni assunte dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri lo scorso 20 gennaio su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri e del Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, di modifica di alcuni calendari venatori regionali con introduzione della chiusura anticipata al 20 gennaio della caccia alla beccaccia, al tordo bottaccio e alla cesena, Federazione Italiana della Caccia, che ha espresso sin da subito il proprio appoggio alle Regioni interessate, non si è limitata alle parole, ma ha provveduto a dare loro un concreto supporto giuridico.

Non solo sgomento, ma anche ferma determinazione di vedere rispettate le regole del rigore scientifico e giuridico che sempre debbono soprintendere all’esercizio dei poteri pubblici: è in questo spirito che su iniziativa della FIdC - alla quale si sono unite in un secondo tempo ANLC, Enalcaccia, ANUUMigratoristi e Arci Caccia - è stato così acquisito un corposo ed estremamente circostanziato parere legale dello Studio Morbidelli - Bruni di Firenze, che pone in evidenza le molteplici illegittimità che inficiano la straordinaria misura inopinatamente adottata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, in via d’urgenza, a modifica di imperio di alcuni dei calendari venatori regionali, provvedendo a metterlo a disposizione delle Regioni interessate già dalla scorsa settimana.

Federazione Italiana della caccia e con lei le altre Associazioni Venatorie aderenti auspicano che il documento, le cui argomentazioni appaiono oggettivamente condivisibili, sia di sostegno alle iniziative che le Regioni intenderanno adottare.

È solo con il supporto di scienza e conoscenza, in questo caso giuridica, e non con proclami che parlano alla pancia dei cacciatori ma poco interessano i legislatori, che il mondo venatorio serio e credibile può pensare di vedere riconosciute e applicate le norme che in tutta Europa regolano l’esercizio venatorio nei Paesi dell’Unione, all’insegna della certezza e della inviolabilità del diritto.

Al di là del contenzioso contingente, al riconoscimento della validità di calendari venatori ormai passati, si vuole sottolineare che la posizione di Federcaccia è la ferma difesa di una questione di principio che dovrebbe essere rispettata anche nella stesura dei prossimi calendari venatori. Un principio che vede coinvolta l’autonomia propria delle Regioni in tutti i campi costituzionalmente previsti; il rispetto da parte dello Stato delle normative nazionali e internazionali vigenti, delle regole e delle linee di azione in campo faunistico ambientale stabilite da quell’Unione Europea cui il nostro Paese ha scelto liberamente di aderire.

 

Roma, 9 febbraio 2015 – Federazione Italiana della Caccia

 

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
NON C’È PEGGIOR CIECO…

NON C’È PEGGIOR CIECO…

Come dice il detto popolare nel caso dei sordi che non vogliono sentire, anche fra i ciechi i peggiori sono quelli che proprio non vogliono vedere. Qualcuno poi, oltre a rifiutarsi di aprire i propri occhi, fa di tutto per buttar fumo anche in quelli del vicino.È quello che fa ancora una volta chi accusa Federcaccia, insieme ad Arci Caccia e ANUUMigratoristi, di aver stretto un patto col nemico. E si sa, per qualcuno un nemico sottomano – associazioni, assessori, politici, ex compagni di strada – serve sempre a giustificare tutta la propria inconsistenza, in casa e fuori…Questa volta, a quasi un anno da quando è stato sottoscritto e dopo che è stato pubblicato e comunicato praticamente ovunque, e soprattutto agli iscritti alle Associazioni firmatarie, qualcuno si è “accorto“ che abbiamo fatto un accordo con Legambiente – non a caso la meno animalista, per non dire l’unica che non lo è, fra le associazioni che si occupano di ambiente – invitando “prontamente” i tesserati delle suddette ad aprire gli occhi e ad abbandonarle immediatamente. Per andare dove è evidente, anche se almeno si è avuto il pudore di non scriverlo apertamente.Che i cacciatori gli occhi li sappiano tenere aperti da soli basta il fatto che al momento di rinnovare la loro fiducia sottoscrivendo la solita tessera lo hanno fatto, essendo bene a conoscenza dell’accordo così sagacemente “scoperto e denunciato” da questi paladini della “purezza venatoria”. Forse perché a chi voleva capire è stato sufficiente leggere, senza fermarsi alla prima riga, quel protocollo di lavoro per rendersi conto che si basa su obbiettivi non solo condivisibili dal mondo venatorio, ma che gli devono essere propri, e che portano una associazione ambientalista di primo piano a parlare di risultati ottenibili attraverso la caccia.Si parla di concreta gestione della fauna, di risolvere il problema dei danni da ungulati, di formazione e valorizzazione di competenze per la valorizzazione del territorio, di creare una banca dati aggiornata sulla fauna e le attività collegate. Questa, per chi non pensa che essere cacciatore sia solo tirare sempre e comunque il grilletto lamentandosi poi di non essere tenuto in considerazione dalla società civile, È PARLARE DI CACCIA. Obbiettivi, soprattutto quelli legati alla raccolta dei dati dei censimenti e degli abbattimenti, che servono a tutto il mondo venatorio italiano, a chi è d’accordo e a chi non è d’accordo con questa collaborazione, per recuperare il ritardo del Paese in questo settore, che continua a soffrire di conflittualità e crisi.Tutto il resto è fumo negli occhi e propaganda stantia.Nessun accordo col nemico, nessuna connivenza con chi vorrebbe far chiudere la caccia, nessun compromesso a difesa della seggiola, accessorio di arredamento che non guida le scelte e le linee di azione dei dirigenti di Federcaccia.Piuttosto un progetto molto pratico e concreto, che non vuol dire abdicare, né da una parte né dall’altra alle proprie idee o posizioni, ma trovare un terreno comune indispensabile ad entrambi, sul quale dialogare e far capire le proprie ragioni.Per questo si può lavorare con Legambiente e contemporaneamente difendere, ragionando con i dati e non con l’ideologia, le date di chiusura e di apertura alle diverse specie. Gestire il territorio e insieme chiedere calendari redatti nel rispetto delle normative italiane e internazionali che non cedano un giorno fra quelli consentiti. Magari accompagnando le proprie richieste proprio con i dati frutto di una collaborazione presentata come tradimento da chi ha bisogno di un nemico qualsiasi per esistere e non scomparire nel nulla di quel che ha, malgrado mille promesse, realizzato. La caccia ha bisogno di persone disposte a discutere e ragionare. Di nemici ideologicamente ciechi ne ha già troppi fra gli animalisti, che son ben altra cosa. E purtroppo un po’ anche fra i cacciatori. O meglio, fra quelli che credono di esserlo.

Roma, 6 febbraio 2015 - Ufficio Stampa Federazione Italiana della Caccia

 

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
La Regione snobba i cacciatori
E' stato pubblicato oggi un resoconto sulle vicende del calendario venatorio, a firma del Presidente Regionale Federcaccia Avv. Franco Sciarra
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Coppa Italia cani da seguita singolo e coppie - su cinghiale
Scheda d'iscrizione singolo
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Coppa Italia cani da seguita singolo e coppie - su cinghiale
Scheda d'iscrizione coppia
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Coppa Italia cani da seguita singolo e coppie - su cinghiale
Programma di prova provinciale
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Coppa Italia cani da seguita in muta - su cinghiale
Scheda d'iscrizione - cat. mute
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Coppa Italia cani da seguita in muta - su cinghiale
Programma gara regionale Coppa Italia.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Coppa Italia cani da seguita in muta - su cinghiale
La prova regionale della Coppa Italia con cani da seguita in muta - su cinghiale è stata programmata per il 7 e 8 marzo 2015 presso la Zac IX Maggio di Narbolia.Gli interessati possono contattare la Federcaccia di Sassari.
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
COMUNICATO PER GLI ASPIRANTI GIUDICI FEDERALI PER CANI DA SEGUITA

In vista del prossimo corso per aspiranti giudici federali per cani da seguita, la Sezione Provinciale di Sassari intende organizzare un incontro fra tutti i Soci interessati, al fine di evidenziare i 5 aspiranti richiesti per ogni sezione provinciale da presentare al corso regionale previsto nel mese di marzo 2015.Pertanto i soci interessati dovranno comunicare la propria disponibilità entro il 15 febbraio 2015 alla sede provinciale di Sassari.

 

 

 

 

 

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Corso Educazione Venatoria

La Sezione Comunale della Federcaccia di Sassari, informa che riprenderà il Corso di Educazione Faunistico Venatoria che si terrà in Sassari Viale Umberto, 83/a.

Il corso è aperto a tutti i simpatizzanti e non.

Gli argomenti trattati, propedeutici per il conseguimento della abilitazione venatoria, riguardano la fauna, la balistica, la cinologia, l'ambiente, l'ecologia e le norme relative.

Chiunque fosse interessato potrà iscriversi chiamando al numero 079.231630 o recandosi personalmente presso la sede sociale di viale Umberto 83/a.

 

 

 

 

 

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
PORTO D’ARMI: RIPRISTINATO IL CERTIFICATO MEDICO DA PARTE DEI MEDICI MILITARI

INFORMIAMO CHE  E’ STATO RIPRISTINATO  IL RILASCIO DEL CERTIFICATO MEDICO PER IL RINNOVO DEL PORTO D’ARMI DA PARTE DEI MEDICI MILITARI ANCHE  FUORI SEDE, OLTRE NATURALMENTE,  A QUELLI RILASCIATI DAI DISTRETTI SANITARI DELLE  ASL.QUANTO SOPRA  VIENE DESUNTO DALLA CIRCOLARE MINISTERIALE  DERIVANTE  DALLA SENTENZA  DEL T.A.R  DEL LAZIO DEL 22 DICEMBRE 2014.

 

 

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Protesta per chiusura anticipata del Tordo, Cesena e Beccaccia
In merito alla chiusura anticipata alle tre specie Tordo bottaccio, Cesena e Beccaccia decisa dal Consiglio dei ministri su richiesta del Ministero dell’Ambiente, Federcaccia Nazionale si è immediatamente attivata insieme alle Regioni per contrastare attraverso le vie legali il provvedimento in questione.Nel frattempo si invita, così come fatto abitualmente dalle associazioni animaliste, ad esprimere il più totale dissenso dei cacciatori inviando e facendo inviare da quante più persone possibile mail dai toni fermi e decisi, quantunque civili ai seguenti  indirizzi: urp@minambiente.itsegreteria.capogab@minambiente.it  matteo@governo.itsegretario@partitodemocratico.itsegreteria.serracchiani@partitodemocratico.it
Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Chiusura del Tordo in tutto il territorio nazionale

BLOCCO ALLA CACCIA DI ALCUNE SPECIE DI UCCELLI SELVATICIDa oggi non sarà più possibile cacciare il tordo bottaccio, la cesena e la beccaccia in tutto il territorio nazionale. La Commissione europea ha infatti contestato la violazione della direttiva 2009/147/CE in materia di conservazione degli uccelli selvatici, che vieta la caccia nei periodi di nidificazione e riproduzione. Tenuto conto che già nella seconda decade di gennaio è in corso la cosiddetta “migrazione pre-nuziale” che precede la nidificazione e considerato che in numerose regioni italiane risulta a tutt’oggi possibile cacciare queste specie migratrici fino al 31 gennaio, il Ministero dell’ambiente ha già da tempo sollecitato le regioni ad adeguarsi i tempi richiesti dall’Unione europea ma non tutte le regioni hanno dato seguito al sollecito. Per questo motivo , su proposta del Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, il Consiglio dei Ministri ha deliberato l’esercizio del potere sostitutivo previsto dall’articolo 8, comma 4, della legge 5 giugno 2003, n. 131, nei confronti delle regioni Liguria, Toscana, Umbria, Friuli-Venezia Giulia, Veneto, Marche, disponendo la modifica del calendario venatorio e la chiusura della caccia per le specie tordo bottaccio, cesena e beccaccia a partire dal 20 gennaio 2015.

 

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Calendario attività sportive 2015

Il calendario verrà integrato non appena le varie Sezioni Provinciali programmeranno le proprie prove

 

6-7-8- marzo 2015 loc. da definire Semifinale Regionale Coppa Italia cat. MUTE A  e B

21-22-28-29 marzo 2015 Zac  Sassari Eliminatoria Provinciale Sassari Coppa Italia segugi – singoli e coppie

19 aprile 2015 loc. da definire – Eliminatoria Provinciale Sassari – Trofeo S.Uberto squadre

25-26 aprile 2015 loc. da definire – Semifinale Regionale Coppa Italia segugi singoli e coppie

1 maggio 2015 prov. Oristano – Semifinale Regionale S.Uberto squadre

21 giugno 2015 – loc. da definire – Memorial Dedola

19 luglio 2015 loc. da definire -  Eliminatoria provinciale Sassari – Trofeo S.Uberto individuale

2 agosto 2015 – loc. da definire – Semifinale Regionale Coppa Italia cani da ferma

5 settembre 2015 – loc. da definire – Semifinale Regionale S.Uberto individuale

5 settembre 2015 – loc. da definire – Prova d’Eccellenza valevole per la selezione dei Campionati del Mondo – S.Uberto

 

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Comunicato Federcaccia Sardegna

Federcaccia Sardegna in ordine alla riunione del Comitato Regionale Faunistico dell’8 gennaio 2015 comunica quante segue:

1) Nonostante  le tempestive richieste di convocazione urgente del Comitato di cui sopra - in qualità di organo consultivo e deliberante in materia di esercizio dell’attività venatoria in Sardegna -  al fine di apportare le dovute modifiche al calendario venatorio approvato nel mese di Luglio 2014, solo in data 8 Gennaio 2015 , l’Assessore competente provvedeva alla fissazione della riunione, peraltro con ordine del giorno limitato alla presentazione dello studio Anthus, relativo alla migrazione pre nuziale di alcune specie di interesse venatorio .2) Durante la medesima riunione, l’Ufficio dell’Assessore impediva di fatto ogni votazione sulle  proposte di modifica del calendario in relazione alla prosecuzione della caccia al tordo bottaccio, agli anatidi  e al cinghiale fino al 29 Gennaio, con la motivazione che ogni variazione del calendario stesso sarebbe dovuta comunque passare attraverso il parere dell’ISPRA e che i tempi tecnici di redazione delle modifiche e della stesura del medesimo parere , non avrebbero in ogni caso consentito l’esercizio venatorio nel corrente mese di Gennaio .3) A prescindere dal contenuto della relazione Anthus – peraltro sostanzialmente conforme alle conclusioni sulla migrazione forniti dalla Federcaccia in sede di prima stesura del calendario – che  da sola avrebbe fornito le indicazioni per  la prosecuzione dell’attività venatoria ( con la decade di sovrapposizione )   per le specie di cui sopra,  deve purtroppo essere rimarcata la totale assenza  di volontà politica di porre rimedio alla incongruenza e illogicità,  più volte evidenziata,  del calendario venatorio  2014/15. Principi da noi suggeriti ed espressi nel decreto assessoriale di emanazione del calendario precedente e che dovevano costituire linee guida per la formazione dei nuovi calendari, cosa che non è avvenuta.4) Nonostante le univoche richieste pervenute dalle associazioni venatorie , ribadite  con forza nella riunione dell’8 gennaio 2015 , la Regione ha tradito le legittime aspettative  di ottenere un adeguamento del calendario al dettato della legge 157/92 e comunque  a quello di altre regioni della penisola, dove la attività venatoria verrà esercitata alle specie di cui sopra  , per tre giorni alla settimana, fino al 31 gennaio .5)  La mancata modifica  dimostra anche il disinteresse politico alle giuste rimostranze, oltre che dalla nostra categoria, a quelle degli agricoltori per i mancati auspicati interventi che avrebbero potuto incidere positivamente per evitare i danni prodotti da alcune specie alla colture.6) Infine, in una stagione venatoria ingiustamente limitata per le specie di maggiore interesse, compreso il cinghiale, del cui prelievo avevamo richiesto l’estensione nella nota inviata all’Assessore, il quale aveva rinviato alla competenza del nominando Comitato, non si possono dimenticare i danni prodotti da quanto sopra all’economia.7) Federcaccia auspica e richiede che il prossimo calendario venatorio venga regolamentato con istruttoria che coinvolga tutti i componenti del Comitato, giacché è profondamente ingiusto ed illegittimo che chi essendo per legge l’autore dello strumento regolamentare non venga coinvolto nella formazione dello stesso ab initio in modo da realizzare un calendario con caratteristiche di contenuti che costituisca un riferimento serio e costante per tutti e non soggetto ad avvicendamenti politico amministrativi. Quest’anno non vi sono stati gli spazi temporali anche per l’avvicendamento dei Comitati, ma se per   il futuro,  quanto detto sopra non avvenisse, Federcaccia di riserva il diritto di critica e di impugnazione.

Franco Sciarra

Error!
SQLSTATE[42000] [1226] User 'federcaczu1' has exceeded the 'max_user_connections' resource (current value: 60)
Comunicato Federcaccia Sardegna

Il Consiglio Regionale di Federcaccia Sardegna riunitosi il 22.12.2014 in Sassari, in ordine al calendario venatorio vigente, precisa:

in data 14 ottobre 2014 il sottoscritto ricordava all’On. Assessore alla Difesa dell’ambiente l’impegno della stessa a rivedere il calendario venatorio corrente, dopo la trasmissione dei dati definitivi Anthus, impegno assunto su richiesta del sottoscritto per Federcaccia e delle altre associazioni venatorie presenti in Comitato Regionale Faunistico.

L’Assessore rispondeva correttamente rinviando alla nomina del nuovo CRF.

In data 23.12.14 il sottoscritto reiterava la richiesta all’On. Assessore, sempre per iscritto, essendo ormai i tempi strettissimi rispetto al termine della caccia al tordo bottaccio (8.1.2015) ed essendo stato nominato il nuovo Comitato Regionale Faunistico.

Si rileva al riguardo come la data di convocazione di quest’ultimo fissata per l’ 8 gennaio sia oggettivamente tardiva, dati gli eventuali adempimenti necessari in caso di modifiche al calendario.

E’ superfluo confermare che Federcaccia farà come sempre quanto possibile per ottenere, a seconda delle circostanze in relazione all’autonomia dell’espressione di volontà dei componenti del Comitato, l’optimum del calendario, come avvenuto ad esempio nel precedente calendario 2013-2014, in cui i principi da noi suggeriti sono stati espressi nel decreto assessoriale di emanazione e dovevano costituire linee guida per la formazione dei nuovi calendari, cosa che non è avvenuta.

Si coglie l’occasione per affermare che Federcaccia, sia in campo nazionale che regionale, persegue l’obiettivo dell’unità delle associazioni venatorie, che però non può prescindere da limiti sulla correttezza di comportamento delle stesse nel rispetto della collegialità.

E’ ovvio che tale unità costituirebbe una base di consultazione costruttiva al fine di superare barriere anche ideologiche che sono di ostacolo al miglior legittimo svolgimento della nostra attività venatoria.

Franco Sciarra