Benvenuti nella Sezione Provinciale di Sassari della Federcaccia

Carissimi iscritti e non, ecco il nuovo sito internet della Sezione Provinciale di Sassari della Federcaccia. Qui potrete trovare le ultime news che la Federazione vuole comunicarvi. Siamo inoltre a vostra disposizione per fornire gratuitamente agli utenti, tramite posta elettronica, consulenze legali sulla legislazione venatoria, nonché consulenze sulla cinofila e di carattere veterinario. Ricordiamo che nel nostro ufficio di viale Umberto, 83/a, è a vostra disposizione personale qualificato per cercare di risolvere qualunque vostro problema in relazione all'attività venatoria, cinofila e tiro.

Tesseramento

Iscriversi alla Federazione Italiana della Caccia ti consente di beneficiare dei nostri servizi, delle nostre consulenze e del nostro supporto per la tua passione.

Servizi assicurativi

La nostra Federazione mette a disposizione le coperture assicurative per te e per i tuoi cani da caccia. Per tutte le fasce di prezzo.

Licenza di caccia

Numerosi sono i requisiti per ottenere la licenza di caccia, aggiornati e precisi. Verifica quali occorrono e quali sono i costi da sostenere.

Moduli Sinistri

Attività sportive

News

Resoconto Riunione Comitato Regionale Faunistico

Ieri si è svolta una riunione del comitato regionale faunistico. All'ordine del giorno:

1) il parere del crf in merito alle pratiche di contenzioso venatorio (contravvenzioni ai trasgressori delle leggi in materia venatoria).

Su proposta dell'assessore, sostenuta dalle associazioni venatorie, si è chiesto di modificare la dicitura "gilet ad alta visibilità" con "indumenti ad alta visibilità", posto che in tanti, durante la battuta, utilizzano giubbotti o maglioni( o altro) completamente ad alta visibilità, mentre il decreto parla solo di gilet ad alta visibilità, esponendo i cacciatori, dinnanzi ad agenti particolarmente attenti al dettato letterale della norma, a potenziali ingiuste contravvenzioni. 2) Rinnovo autogestite e nuove Zone di ripopolamento e cattura e rinnovo. La Federcaccia ha votato insieme alla maggioranza in merito al rinnovo delle autogestite in piena regola, riconoscendo peraltro alle stesse l'importante attività svolta in occasione dei censimenti. Mentre ha inteso sottolineare in merito alle ZRC la totale assenza di azioni tese a renderle efficienti, ribadendo la necessità di procedere quanto prima, con le dovute risorse, e con la corretta pianificazione, a catturare e ripopolare la selvaggina nobile stanziale presente, immettendola nelle aree di libera caccia ex art.24 l.23/98. Dal dibattito è emersa la necessità di costituire quanto prima nelle province del Sud e di Sassari, i comitati provinciali faunistici ove poter far transitare prima le dette richieste(in questo caso si tratta di aree comprese nella sola provincia del Sud). È stata infine ribadita la necessità di prevedere piani di interventi di selecontrollo sui cinghiali e sulle cornacchie, nelle dette aree al fine primario di tutelare la fauna nobile stanziale. Il punto sulla proposta di istituire nuove ZRC è stato rimandato. 3) Si è discusso del piano di selecontrollo dei cormorani e del grave problema dell'eradicazione del cinghiale ibrido nell'isola de La Maddalena. Mentre per quanto attiene il noto problema sorto per il selecontrollo da parte dei coadiutori, si sta lavorando per trovare una soluzione condivisa (su input della Provincia di Sassari) tra Regione, Province e Corpo Forestale e Vigilanza Ambientale. Attendiamo a breve importanti novità. 4) Tra le varie, abbiamo richiesto di avere prima possibile i dati degli abbattimenti derivanti dai fogli venatori(si coglie l'occasione per ricordare l'estrema importanza di segnare sul foglio tutti i capi abbattuti) e il dato relativo alle richieste e agli importi pagati dalla Regione dei risarcimenti danni da sinistri stradali causati dagli ungulati, in particolare dai cinghiali. La Federcaccia sottolinea la condivisione dell'operato del neo Assessore Gianni Lampis, che ha condotto con molto buon senso ed equilibrio il suo primo comitato regionale faunistico.

Peste suina: primo incontro
Ieri pomeriggio presso gli uffici della Presidenza Regionale si è tenuta una importante riunione tra le tre più rappresentative associazioni venatorie e l'unità di Progetto per l'eradicazione della Peste Suina Africana. I dati sono estremamente confortanti. Siamo ad un passo dal debellare definitivamente la peste dalla Sardegna. I Cacciatori hanno svolto e stanno svolgendo una importantissima attività di recupero dei dati, fondamentale per il buon esito di tutta la procedura. Questo sacrificio dovrà continuare ancora per qualche anno. Le associazioni hanno espresso forti perplessità in merito alla richiesta di censire con elenchi anche le squadre che cacciano nelle zone bianche. Il 24 Giugno ci sarà l'importantissima visita ispettiva da parte della Commissione Europea. Le associazioni venatorie saranno presenti. Federcaccia ha chiesto di procedere, non appena possibile, alla verifica tesa alla riduzione della perimetrazione dei territori in zona rossa infetta, sottolineando altresì la necessità di comunicare puntualmente alla società civile e alla politica, l'attività di grande rilievo svolta dai cacciatori.
51° Campionato Federcaccia di Caccia - Trofeo S.Uberto
Si terrà a La Corte il 16 giugno 2019 la prova provinciale del Trofeo S.Uberto individuale. La prova è aperta a tutti i Federcacciatori in regola con la licenza di caccia

Scarica allegato (PDF)

51° Campionato Federcaccia di Tiro al Piattello Fossa
Si terrà presso la Tav di  Olbia il 16 giugno 2019 la prova di  Eliminatoria Regionale Piattello Fossa, la prova è aperta a tutti i Federcacciatori in regola con il porto d'armi e della polizza assicurativa.

Scarica allegato (PDF)

LA MIGRAZIONE SEGUITA DALLO SPAZIO. LE RICERCHE CON LA TELEMETRIA SATELLITARE.

Di seguito il link del nuovo video realizzato dall'Ufficio Avifauna Migratoria della Federazione Italiana della Caccia sulle ricerche intraprese con la telemetria satellitare:

https://www.youtube.com/watch?v=ZPMMBNCrF-M&fbclid=IwAR2qeHgS3TB-C8EiVrzheGHdnnRgncfvILnpmvCEOdtdbTGadmo7QSaanwI
Comunicato - invito del Presidente Regionale
Cari amici ascoltate l'intervista al Dott. Michele Sorrenti dell'Ufficio Avifauna Migratoria della Federcaccia. Uno dei motivi concreti per dare fiducia alla Federcaccia è insito proprio nella presenza nella nostra organizzazione nazionale di tecnici esperti che contrastano sul campo scientifico (soprattutto in tema di migratoria) gli attacchi che puntualmente riceviamo, anche purtroppo dall'attuale Ministero all'ambiente. Solo con i nostri studi si potrà provare ad arginare l'ulteriore richiesta avanzata all'europa(dal Ministero dell'ambiente e dall'ispra) di ulteriormente restringere i tempi di caccia alla migratoria. Cliccate sul link e Seguitelo. https://youtu.be/yRk1uSpSfmg
17' Coppa Italia per canida seguita su cinghiale - singoli: Campione Regionale Daniel Manca con Sally
Coppa Italia cani da seguita su cinghiale - cat. Singoli: campione regionale Daniel Manca con Sally 1’ Ecc. 162, secondo classificato Curreli Michele con Brigante Mb 156. I giovani concorrenti parteciperanno alla finale nazionale prevista in Toscana tra la fine di maggio ed i primi giorni di giugno. In bocca al lupo.
17'' Coppa Italia per cani da seguita su cinghiale in coppia: Campione Regionale la coppia di Beagle di Alessandro Satta
Si sono svolte questo fine settimana a Teti, le prove di eliminazione regionale della Coppa Italia per segugi. In un clima sereno si sono confrontati i qualificati delle varie prove provinciali. Hanno avuto la meglio i Beagle Pecos e Stella condotti da Alessandro Satta/ Delogu, seguito dalla coppia di segugi maremmani Lola e Zeus di Gianpiero Pulloni e da Marco Finetti con i suoi lepraioli Nicotina e Zara. Alla presenza del neo Presidente della Federcaccia Sardegna Davide Bacciu si è proseguito con la premiazione dei vincitori. Il Presidente ha salutato tutti i presenti e ringraziato tutte le persone che hanno contribuito alla buona riuscita della manifestazione in particolare iI Delegato neo Presidente della Federcaccia di Nuoro Giuseppe Rodriguez ed i giudici Stefano Grassi e Tomaso Pisanu nonché il proprietario della Zac. In bocca al lupo ai vincitori che parteciperanno alla finale prevista tra fine maggio ed inizio di giugno
Gianni Lampis Assessore alla Difesa Ambiente

La Federcaccia Sardegna augura buon lavoro al nuovo Assessore Regionale all'Ambiente. Complimenti vivissimi al Dott. Gianni Lampis.

Ottieni più "Mi piace", commenti e condivisioniLe prestazioni di questo post sono migliori rispetto al 85% degli altri post nella tua Pagina. Metti in evidenza questo post con € 17 per raggiungere fino a 10.000 persone.1034Persone raggiunte83Interazioni12Salvatore Pedde, Andrea Concu e altri 10Commenti: 2Condivisioni: 5Federcaccia SardegnaMi piaceCommentaCondividi
Commenti
Più pertinentiScrivi un commento...
  • Federcaccia Galtellì Federcaccia Nuoro augura al neo assessore buon lavoro e auspica una proficua collaborazione col mondo venatorio .1
  • Nunzio Bersano Auguro al neo assessore, una fattiva collaborazione, con le associazioni venatorie, per cercare di risolvere, gli annosi problemi che, negli ultimi anni hanno dovuto subire i cacciatori sardi, per motivi tecnici-attuativi, nell'incaricare chi, avrebbe dovuto fare, il monitoraggio della nobile stanziale!
  • Federcaccia Sardegna
    Pubblicato da Davide Bacciu · Ieri alle 09:04 ·

    La Federcaccia Sardegna ringrazia la Stampa tutta per lo spazio che, Quotidiani, blog, siti internet, pagine Facebook ed altri, hanno inteso dare alla notizia del nuovo consiglio regionale Fidc e del segnale di rinnovamento che lo stesso ha inteso dare con l'incarico al Presidente Bacciu. Buon lavoro a tutti.

    Ottieni più "Mi piace", commenti e condivisioniLe prestazioni di questo post sono migliori rispetto al 90% degli altri post nella tua Pagina. Metti in evidenza questo post con € 17 per raggiungere fino a 10.000 persone.296Persone raggiunte36Interazioni6Marco Salis, Giovanni Piccinnu e altri 4Commenti: 1Condivisioni: 3Federcaccia SardegnaMi piaceCommentaCondividi
    Commenti
    Più pertinentiScrivi un commento...
    Federcaccia Sardegna
    Pubblicato da Adri Sassari · 2 aprile alle ore 18:13 ·

    Sabato 6 e domenica 7 aprile il mondo della caccia e del tiro sportivo si riunisce al Centro Il Tarì di Marcianise (Caserta), per la seconda attesa edizione di HUNTING SHOW SUD, il salone dedicato agli appassionati del Sud della penisola.

    I grandi brand italiani del settore si sono dati appuntamento a Hunting Show Sud per portare le ultime novità, presentare le tecnologie più innovative e dare la possibilità agli amanti della caccia e agli sportivi del tiro delle regioni limi...

    Continua a leggere
    In calo gli incidenti di caccia

    CHIUSURA STAGIONE VENATORIA 2018-19 CALANO DEL 33% LE VITTIME E DEL 17% I FERITI RISPETTO ALLA STAGIONE PRECEDENTE 

    La Cabina di Regia Unitaria del mondo venatorio, ribadendo la centralità del tema sicurezza e l’importanza di un’informazione priva di strumentalizzazioni ideologiche, diffonde i dati sugli incidenti avvenuti durante l’ultima stagione di caccia: 12 decessi e 50 feriti.

    Le Associazioni Venatorie Riconosciute (Federcaccia, Enalcaccia, AnuuMigratoristi, Arcicaccia, Associazione Nazionale Libera Caccia, Italcaccia, Ente Produttori di Selvaggina) e il Comitato Nazionale Caccia e Natura (CNCN), riuniti nella Cabina di Regia Unitaria, consapevoli della gravità del problema relativo alla sicurezza, ritengono che il miglior modo per affrontarlo, anche per evitare strumentalizzazioni ideologiche, sia agire nella totale trasparenza comunicando per primi i numeri sulle vittime dell’ultima stagione venatoria.   Sono 12 i decessi accertati durante la stagione 2018-19 (dal 1° settembre 2018 al 30 gennaio 2019), con una diminuzione del 33% rispetto a quella precedente. Per maggiore chiarezza, gli incidenti mortali che hanno coinvolto i cacciatori sono stati 10 (83% del totale), mentre quelli che hanno coinvolto i non cacciatori sono stati 2 (17% del totale). Durante lo stesso arco temporale i feriti sono stati 50, con un calo del 17% rispetto al 2017-18. I ferimenti dell’ultima stagione hanno coinvolto per il 74% dei casi cacciatori (37 feriti) e per il rimanente 26% dei casi non cacciatori (13 feriti).

    Nel commentare tali numeri la Cabina di Regia ribadisce come anche un solo decesso durante la caccia sia inaccettabile, e si impegna a continuare le capillari attività di sensibilizzazione sulla sicurezza, che negli ultimi anni hanno portato ad un costante calo degli incidenti, nonostante campagne informative ideologicamente avverse abbiano generato una distorta percezione del tema. A tal proposito risulta altrettanto innegabile che qualsiasi attività umana, anche quella apparentemente più sicura, comporti una percentuale di rischio che può essere abbassata, ma non eliminata del tutto.

    I cacciatori italiani, inoltre, nel periodo in cui è consentita l’attività venatoria rigidamente regolata e sostenibile dal punto di vista scientifico, sono impegnati quotidianamente a tutela della biodiversità, gestendo territorio, ambiente e fauna, vigilando contro il bracconaggio, operando al servizio delle pubbliche amministrazioni a titolo gratuito in operazioni di controllo e ripristino ambientale.