Benvenuti nella Sezione Provinciale di Sassari della Federcaccia

Carissimi iscritti e non, ecco il nuovo sito internet della Sezione Provinciale di Sassari della Federcaccia. Qui potrete trovare le ultime news che la Federazione vuole comunicarvi. Siamo inoltre a vostra disposizione per fornire gratuitamente agli utenti, tramite posta elettronica, consulenze legali sulla legislazione venatoria, nonché consulenze sulla cinofila e di carattere veterinario. Ricordiamo che nel nostro ufficio di viale Umberto, 83/a, è a vostra disposizione personale qualificato per cercare di risolvere qualunque vostro problema in relazione all'attività venatoria, cinofila e tiro.

Tesseramento

Iscriversi alla Federazione Italiana della Caccia ti consente di beneficiare dei nostri servizi, delle nostre consulenze e del nostro supporto per la tua passione.

Servizi assicurativi

La nostra Federazione mette a disposizione le coperture assicurative per te e per i tuoi cani da caccia. Per tutte le fasce di prezzo.

Licenza di caccia

Numerosi sono i requisiti per ottenere la licenza di caccia, aggiornati e precisi. Verifica quali occorrono e quali sono i costi da sostenere.

Moduli Sinistri

Attività sportive

News

CALENDARIO VENATORIO
La Regione Sardegna ha pubblicato l'integrazione al calendario venatorio per la previsione di caccia per Lepri e Pernici. Confermate per il momento le date del 06 e del 13 ottobre (per mera prudenza aspettiamo a venerdì sera per avere la certezza di poter andare domenica) con 2 pernici e 1 lepre per cacciatore a giornata. Leggete attentamente e diffondete il più possibile. I cacciatori entro 48 ore dall'abbattimento, dovranno mandare una mail all'indirizzo difesa.ambiente@regione.sardegna.it con: nome, cognome, data di nascita, località, data di abbattimento, presumibile età ( giovane o adulto) e sesso del capo prelevato. Nell'oggetto della mail inserire la dicitura: monitoraggio prelievo lepri sarde e pernici sarde - calendario venatorio 2019-2020. Ringraziamo sentitamente l'assessore Gianni Lampis e il Direttore generale Andreina Farris per aver formulato un decreto che riteniamo ampiamente esaustivo e che rappresenta efficacemente la legittimità, dati scientifici alla mano, della previsione di prelievo di lepri e pernici sarde. Saremo pronti a sostenere la legittimità di tale atto in tutte le sedi e in tutti i gradi di giudizio.

Scarica allegato (PDF)

Ricorso degli ambientalisti
Pubblichiamo il ricorso presentato dagli ambientalisti contro il calendario venatorio sardo

Scarica allegato (PDF)

CALENDARIO VENATORIO
Pubblichiamo una sintesi di quanto deliberato oggi
Nota stampa
Come ogni anno gli ambientalisti si fanno sentire contro l'apertura della caccia. La risposta del Presidente Bacciu

Scarica allegato (PDF)

Condizioni Assicurative
Contratto integrale RCT ed INFORTUNI

Scarica allegato (PDF)

Condizioni Assicurative
pubblichiamo il contratto integrale

Scarica allegato (PDF)

Campionati cani da ferma
Pubblichiamo i programmi delle prossime gare cinofile

Scarica allegato (PDF)

Peste suina: 4 provvedimento
In attesa di eventuali modifiche, pubblichiamo il provvedimento sulla peste suina

Scarica allegato (PDF)

Resoconto Riunione Comitato Regionale Faunistico

Ieri si è svolta una riunione del comitato regionale faunistico. All'ordine del giorno:

1) il parere del crf in merito alle pratiche di contenzioso venatorio (contravvenzioni ai trasgressori delle leggi in materia venatoria).

Su proposta dell'assessore, sostenuta dalle associazioni venatorie, si è chiesto di modificare la dicitura "gilet ad alta visibilità" con "indumenti ad alta visibilità", posto che in tanti, durante la battuta, utilizzano giubbotti o maglioni( o altro) completamente ad alta visibilità, mentre il decreto parla solo di gilet ad alta visibilità, esponendo i cacciatori, dinnanzi ad agenti particolarmente attenti al dettato letterale della norma, a potenziali ingiuste contravvenzioni. 2) Rinnovo autogestite e nuove Zone di ripopolamento e cattura e rinnovo. La Federcaccia ha votato insieme alla maggioranza in merito al rinnovo delle autogestite in piena regola, riconoscendo peraltro alle stesse l'importante attività svolta in occasione dei censimenti. Mentre ha inteso sottolineare in merito alle ZRC la totale assenza di azioni tese a renderle efficienti, ribadendo la necessità di procedere quanto prima, con le dovute risorse, e con la corretta pianificazione, a catturare e ripopolare la selvaggina nobile stanziale presente, immettendola nelle aree di libera caccia ex art.24 l.23/98. Dal dibattito è emersa la necessità di costituire quanto prima nelle province del Sud e di Sassari, i comitati provinciali faunistici ove poter far transitare prima le dette richieste(in questo caso si tratta di aree comprese nella sola provincia del Sud). È stata infine ribadita la necessità di prevedere piani di interventi di selecontrollo sui cinghiali e sulle cornacchie, nelle dette aree al fine primario di tutelare la fauna nobile stanziale. Il punto sulla proposta di istituire nuove ZRC è stato rimandato. 3) Si è discusso del piano di selecontrollo dei cormorani e del grave problema dell'eradicazione del cinghiale ibrido nell'isola de La Maddalena. Mentre per quanto attiene il noto problema sorto per il selecontrollo da parte dei coadiutori, si sta lavorando per trovare una soluzione condivisa (su input della Provincia di Sassari) tra Regione, Province e Corpo Forestale e Vigilanza Ambientale. Attendiamo a breve importanti novità. 4) Tra le varie, abbiamo richiesto di avere prima possibile i dati degli abbattimenti derivanti dai fogli venatori(si coglie l'occasione per ricordare l'estrema importanza di segnare sul foglio tutti i capi abbattuti) e il dato relativo alle richieste e agli importi pagati dalla Regione dei risarcimenti danni da sinistri stradali causati dagli ungulati, in particolare dai cinghiali. La Federcaccia sottolinea la condivisione dell'operato del neo Assessore Gianni Lampis, che ha condotto con molto buon senso ed equilibrio il suo primo comitato regionale faunistico.

Peste suina: primo incontro
Ieri pomeriggio presso gli uffici della Presidenza Regionale si è tenuta una importante riunione tra le tre più rappresentative associazioni venatorie e l'unità di Progetto per l'eradicazione della Peste Suina Africana. I dati sono estremamente confortanti. Siamo ad un passo dal debellare definitivamente la peste dalla Sardegna. I Cacciatori hanno svolto e stanno svolgendo una importantissima attività di recupero dei dati, fondamentale per il buon esito di tutta la procedura. Questo sacrificio dovrà continuare ancora per qualche anno. Le associazioni hanno espresso forti perplessità in merito alla richiesta di censire con elenchi anche le squadre che cacciano nelle zone bianche. Il 24 Giugno ci sarà l'importantissima visita ispettiva da parte della Commissione Europea. Le associazioni venatorie saranno presenti. Federcaccia ha chiesto di procedere, non appena possibile, alla verifica tesa alla riduzione della perimetrazione dei territori in zona rossa infetta, sottolineando altresì la necessità di comunicare puntualmente alla società civile e alla politica, l'attività di grande rilievo svolta dai cacciatori.