Benvenuti nella Sezione Provinciale di Sassari della Federcaccia

Carissimi iscritti e non, ecco il nuovo sito internet della Sezione Provinciale di Sassari della Federcaccia. Qui potrete trovare le ultime news che la Federazione vuole comunicarvi. Siamo inoltre a vostra disposizione per fornire gratuitamente agli utenti, tramite posta elettronica, consulenze legali sulla legislazione venatoria, nonché consulenze sulla cinofila e di carattere veterinario. Ricordiamo che nel nostro ufficio di viale Umberto, 83/a, è a vostra disposizione personale qualificato per cercare di risolvere qualunque vostro problema in relazione all'attività venatoria, cinofila e tiro.

Tesseramento

Iscriversi alla Federazione Italiana della Caccia ti consente di beneficiare dei nostri servizi, delle nostre consulenze e del nostro supporto per la tua passione.

Servizi assicurativi

La nostra Federazione mette a disposizione le coperture assicurative per te e per i tuoi cani da caccia. Per tutte le fasce di prezzo.

Licenza di caccia

Numerosi sono i requisiti per ottenere la licenza di caccia, aggiornati e precisi. Verifica quali occorrono e quali sono i costi da sostenere.

Moduli Sinistri

Attività sportive

News

Disposizioni in materia di scadenza dei documenti
Pubblichiamo la circolare del 13 Maggio ‘20 pubblicata dal Ministero dell’Interno, che contiene indicazioni sulle proroghe dei termini procedimentali e dei provvedimenti amministrativi.

Scarica allegato (PDF)

Riapertura al pubblico degli uffici
A partire dall’11 maggio e fino a nuove disposizioni, gliuffici della Federcaccia riapriranno al pubblico, ma solo perappuntamento 
SUL CONTROLLO FAUNISTICO UN PROVVEDIMENTO SIGNIFICATIVO

Considerato che il regolare svolgimento delle operazioni di controllo faunistico è un’attività di carattere pubblico essenziale per la tutela delle colture agricole - soprattutto in questo particolare periodo dell’anno nel quale avvengono le semine primaverili di oleaginose, cereali e orticole di pieno campo, nonché la ripresa vegetativa dell'arboricoltura, dei vigneti e dei frutteti, che possono essere danneggiati da una eccessiva presenza di fauna problematica - ma anche per limitare il pericolo potenziale per la pubblica incolumità e per la sicurezza della circolazione stradale, il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha firmato una ordinanza con la quale, fra le altre, si autorizza lo svolgimento di questa attività.

Così, sempre nel pieno rispetto di quanto previsto dai Decreti della Presidenza del Consiglio dei Ministri e di tutte le norme di sicurezza relative al contenimento del contagio da COVID-19, sottolinea l’ordinanza, viene riconosciuto alle guardie venatorie volontarie incaricate dalla polizia provinciale di effettuare gli interventi di controllo di poter giustificare lo spostamento all’interno del comune o verso altri comuni sulla base di quanto riportato nella scheda di intervento di controllo inviata alla Polizia provinciale.

“Noi non facciamo l’errore, ma sarebbe meglio dire la scelta, di confondere controllo e caccia, quindi non diremo che la Toscana ha riconosciuto il valore dell’attività venatoria, anche se la Regione lo ha più volte fatto, ma riteniamo che questa scelta costituisca un precedente importante”. Così il presidente nazionale Massimo Buconi ha commentato la notizia.

“Sono felice che una delle regioni che più si connota per le produzioni agricole di pregio abbia risposto all’allarme che da più parti gli agricoltori e le loro associazioni di categoria, Coldiretti in primis avevano lanciato sui danni derivanti da una assenza di controllo sulle specie impattanti – ha proseguito – Ma il riconoscimento della caccia come utile strumento di gestione direi che, per così dire, si legge fra le righe dell’ordinanza toscana e questo mi fa ben sperare per il prossimo inizio della stagione venatoria. Anche perché il rispetto strette regole di sicurezza dettate dall’emergenza da COVID-19 dimostra che comunque le due cose non si escludono a vicenda”.

Intanto dall’Europa viene un altro importante segnale: il Governo federale tedesco conferma la necessità della caccia e che in linea di principio le limitazioni alla circolazione non si applicano ai cacciatori. La caccia deve essere effettuata con tutte le accortezze necessarie al fine di contenere il rischio di infezione il più basso possibile, ma anche secondo il ministero federale dell’Interno, nonostante la pandemia, la caccia è importante per proteggere dai danni causati dalla fauna selvatica e dalla peste suina africana. I Ministeri competenti dunque confermano che la caccia adottando le regole di sicurezza dettate dalle autorità può essere consentita a livello nazionale.

“Non credo riceverò una lettera simile – commenta Buconi –. Mi aspetto però che in maniera laica e senza strizzare l’occhio alle sirene dell’animalismo anticaccia, che già come sappiamo hanno cominciato a cantare, anche il nostro Governo dimostri la stessa pragmaticità e considerazione con i fatti. Vigileremo in questo senso”.

Legge Sarda sulla Caccia
E' stata pubblicata la legge regionale con la quale viene modificato l'art. 6 della Legge Sarda sulla Caccia n. 23/98

Scarica allegato (PDF)

Federcaccia Nazionale interviene sulle Fake news

In merito alla falsa pagina del Corriere Adriatico che ieri aveva creato un po' di agitazione, anche il quotidiano - che avevamo immediatamente contattato e che aveva ovviamente confermato la nostra ipotesi di essere di fronte all'ennesimo stupido scherzo - questa mattina ha correttamente smentito la veridicità della pagina fatta circolare su wa e fb di cui era stato incolpevole protagonista.

Rinnoviamo ancora una volta l'invito a non dare seguito e diffusione a qualsiasi notizia inerente alla caccia se non verificata e confermata. Così facendo si fa solo il gioco di chi anche in questo momento di difficoltà cerca di seminare dubbi e malcontento fra le fila dei cacciatori.

UN VACCINO NEL MIRINO! CON LO SPALLANZANI PER BATTERE IL VIRUS

Da Federcaccia Nazionale una sottoscrizione per finanziare la ricerca con l’obbiettivo di un vaccino contro la pandemia.

🔶 Continua l’impegno di al fianco dell’Istituto Nazionale Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani per battere il Covid-19. ☣️

‼️Dopo una prima donazione di 80mila euro all’Istituto lo scorso 14 marzo, Federcaccia Nazionale vuole proseguire nell’opera di sostenere chi è impegnato ad approfondire le conoscenze su questo nuovo virus per combatterlo e, si spera, debellarlo in tempi brevi

🔻 Molti cacciatori e cittadini si rivolgono ogni giorno a Federcaccia Nazionale per chiedere come contribuire a questo sforzo collettivo del Paese.

📍 Da oggi possono farlo anche con un semplice bonifico da casa a questi estremi:

➡️IBAN: IT 44 U 01005 03309 000000200567

➡️ Intestato a: Federazione Italiana della Caccia

➡️ Causale: NOME, COGNOME (oppure associazione o società) – EMERGENZA CORONAVIRUS

❤️ Insieme possiamo farcela. Rendiamo la solidarietà virale.

http://www.federcaccia.org/news_show.php?idn=7440

#fidc #federcaccia #solidarietàvirale #coronavirus #unitisivince

Emergenza Covid19
Nuovo modello di autocertificazione

Scarica allegato (PDF)

Notizia Falsa
In questi giorni circola un falso decreto ministeriale, nel quale citando tra l'altro leggi errate o inesistenti, viene riportata la notizia che l'attività venatoria verrebbe sospesa per due stagioni.Ci sono anche altre notizie di questo genere, ma consigliamo prima di divulgare notizie false che potrebbero creare problemi, di consultare i nostri siti e pagine facebook. 
Emergenza Coronavirus, la Regione attiva un conto dedicato per le donazioni

È attivo il conto corrente, intestato all’Azienda per la tutela della Salute all’IBAN IT88B0101517203000070727420, che sarà utilizzato per raccogliere le donazioni spontanee a favore dei presidi sanitari dell’Isola impegnati nell’emergenza Covid-19.

“In questo momento difficile – dichiara l’assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu – la Sardegna e i Sardi, a tutti i livelli, dal mondo delle imprese ai privati cittadini, si dimostrano compatti e solidali. Per rispondere alle tante iniziative di raccolta fondi, che in questi giorni si stanno moltiplicando per supportare l’attività straordinaria della sanità durante l’emergenza coronavirus, e per garantire la massima trasparenza nella gestione delle risorse e indirizzare la beneficienza verso un canale ufficiale e sicuro, ho chiesto ad Ats di predisporre un conto corrente dedicato a questo scopo”.

Tassa regionale Attività venatoria - nuovo metodo di pagamento
E' stato attivato su pagoPA il pagamento per l'autorizzazione annuale all'esercizio venatorio.Per procedere al pagamento online è sufficiente collegarsi all'indirizzo https://pagamenti.regione.sardegna.it, cliccare su "PAGAMENTI SPONTANEI", selezionare REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA, poi Tassa annuale per l'esercizio dell'attività venatoria e compilare il form relativo.